sabato 13 Luglio 2024,

Politica

Ξ Commenta la notizia

Fondi. Nuovi aumenti Tari per le famiglie fondane voluti da Forza Italia

scritto da Redazione
Fondi. Nuovi aumenti Tari per le famiglie fondane voluti da Forza Italia

“L’ennesima prova di forza della maggioranza a guida Forza Italia a danno dei nostri cittadini” è il commento a caldo del gruppo consiliare di Fratelli d’Italia, composto dall’avv. Stefano Enea Guido Marcucci e dall’avv. Luigi Vocella, i quali si esprimono fortemente critici sul nuovo aumento della TARI approvato durante l’ultima seduta del Consiglio Comunale. Con questo nuovo aumento, giustificato con ipocrisia sulla base degli aumenti del costo della vita su base ISTAT, la Giunta Maschietto non solo ha tradito i propri elettori, ma anche il suo stesso programma elettorale: durante la campagna elettorale 2020, la coalizione di Forza Italia aveva previsto una riduzione della tassa sui rifiuti a seguito, anche, dell’acquisto e dell’installazione sul territorio comunale di nuove isole ecologiche informatizzate.
Tutto ciò è rimasto solo sulla carta. Questo aumento arriva poi nello stesso consiglio comunale dove il nostro gruppo consigliare ha proposto, con la mozione sul Fattore Famiglia, nuove ed ulteriori misure in sostegno delle famiglie fondane in difficoltà con la bocciatura sempre di Forza Italia.
É chiaro che questa maggioranza non ha a cuore le tasche delle famiglie fondane. Ritornando alla Tari, l’attacco del gruppo consiliare meloniano continua puntando il dito sulla gestione della DeVizia che mostra ancora troppe ombre sulla gestione dei ricavi della differenziata. “Dal 2016, quando è stata introdotta la differenziata, diversi Comuni hanno avuto modo di vedere, con il riciclo di carta, plastica e vetro, dei significativi guadagni che hanno permesso anche a capoluoghi di provincia, come Latina, di avere una riduzione della pressione fiscale.
Nel Comune di Fondi nonostante si sia raggiunta la percentuale del 83% di raccolta differenziata, in questi anni si sono susseguiti solamente aumenti della TARI, il tutto a danno dei nostri concittadini che hanno dato grande prova di civiltà con la raccolta differenziata. A questo punto, è legittimo chiedersi: come vengono gestiti questi incassi? Quali sono le cifre effettive di guadagno? Come saranno spese le cifre previste da questo folle aumento? Non è rimasta inosservata, inoltre, l’ennesima assenza, durante il consiglio comunale, dell’Assessore all’Ambiente, il quale è sempre in prima linea quando c’è da ritirare qualche premio o tagliare qualche nastrino ma, sempre assente, quando c’è da lavorare per il benessere della nostra città.
Dopo questo ennesimo aumento, nonostante la percentuale di differenziata in città, sia ai massimi livelli, l’assessore all’ambiente dovrebbe prendere coscienza della situazione di non essere adeguato al ruolo e di non poter rappresentare i nostri concittadini che si impegnano quotidianamente per l’ambiente.

Chiederemo in questi giorni la convocazione della commissione trasparenza chiedendo anche la presenza del responsabile della società De vizia che magari potrà darci quelle risposte che l’amministrazione non è stata in grado di fornirci, o non ha voluto fornirci, durante l’ultimo consiglio comunale.

Il gruppo consigliare di FDI Fondi
Avv. Stefano Enea Guido Marcucci
Avv. Luigi Vocella

I commenti non sono chiusi.

Facebook