martedì 27 Febbraio 2024,

Primo Piano

Ξ Commenta la notizia

Terracina. Il Comune sceglie le “piazze” per gli eventi estivi 2024

scritto da Redazione
Terracina. Il Comune sceglie le “piazze” per gli eventi estivi 2024

Per l’amministrazione e le strutture burocratiche del Comune la soddisfazione diventa palese nella proposta di deliberazione della Giunta n.18 del 5 febbraio 2024 che permette, con largo anticipo, l’individuazione delle “piazze” dove poter far svolgere gli eventi per la stagione estiva 2024.

Queste sono: Piazza Garibaldi; Piazza Mazzini; Centro Storico Alto (Piazza Municipio, Piazza Porta Nuova); Piazzale antistante Parrocchia SS. Cosma e Damiano; Via Marconi; Parco delle Città Gemellate – Parco Montuno – Parco Villa Tomassini, previo n.o. del Settore gestione e protezione ambientale, verde pubblico; area La Pineta previo n.o. del Settore Demanio Marittimo e Ufficio Circondariale Marittimo; Parco di Via Bachelet; Parcheggio area mercato settimanale di viale Europa; Piazzale di Via Firenze; in località Borgo Hermada e La Fiora, presso le piazze principali.

Di seguito il regolamento e le prescrizioni da rispettare per i richiedenti le “piazze”:

1. Le manifestazioni che si svolgeranno presso Piazza Municipio, e in generale nel centro storico, dovranno rispettare le disposizioni e le regolamentazioni del traffico vigenti;

2. Gli organizzatori di manifestazioni in Piazza Municipio o altra Piazza prospiciente un luogo di culto, non potranno utilizzare strumenti di amplificazione durante lo svolgimento di cerimonie religiose;

3. P.zza Garibaldi e Piazzale antistante Parrocchia SS. Cosma e Damiano saranno destinati ai saggi e spettacoli di danza;

4. L’organizzazione di eventi e manifestazioni di qualsiasi tipologia e connotazione, dovranno essere realizzati con il prioritario obiettivo di garantire il massimo livello di sicurezza richiesto dalla normativa vigente; a tal fine, il Comando di Polizia Locale, a seguito della presente deliberazione, redigerà schemi tipo (security e safety) contenenti le misure che dovranno essere osservate dagli organizzatori;

5. Al fine di incentivare la diffusione di “buone pratiche” ambientali, per tutti gli eventi, che prevedono la somministrazione di alimenti e bevande, si stabilisce:

– per la somministrazione delle bevande, il divieto di utilizzo di vetro e lattine, e l’obbligo di utilizzo di materiali riutilizzabili ;

– la differenziazione obbligatoria dei rifiuti prodotti, con la collocazione degli stessi nei contenitori a ciò destinati;

– la pulizia a cura degli organizzatori dell’area pubblica utilizzata sia durante che al termine dell’evento;

6. L’utilizzo dei Parchi comunali sarà consentito solo a manifestazioni senza scopo di lucro e nel rispetto degli orari stabiliti con delibere di G.C. n. 54 e n. 82/2019; qualora l’orario di svolgimento delle manifestazioni dovesse andare oltre a quello previsto dalle suddette deliberazioni, gli organizzatori provvederanno sotto la loro responsabilità alla chiusura dei siti autorizzati;

7. Potranno essere autorizzate manifestazioni su aree del demanio marittimo soltanto qualora rivestano carattere temporaneo (3 giorni – max giorni 5) previo assenso/consenso dei soggetti titolari di concessione o convenzioni sulle aree medesime o su tratti di spiaggia libera residuali, previo assenso da parte dell’Amministrazione comunale per eventi patrocinati;

8. Presso l’area della Pineta le manifestazioni potranno essere autorizzate, previo nulla osta del Settore Demanio, fino alle ore 24,00, salvo diverso e successivo provvedimento regolamentare adottato dalla competente Struttura Comunale in ordine al livello di emissioni acustiche consentite nell’area di che

trattasi.

Letto ciò una riflessione giunge spontanea: meno male che l’amministrazione e gli uffici sono partiti con largo anticipo, altrimenti…

#regionelazio #politica #terracina

I commenti non sono chiusi.

Facebook