martedì 23 Aprile 2024,

Dai Comuni

Ξ Commenta la notizia

Terracina. Firmato il protocollo d’intesa tra Comune e Poste Italiane SpA

scritto da Redazione
Terracina. Firmato il protocollo d’intesa tra Comune e Poste Italiane SpA

Firmato nei giorni scorsi tra il Comune di Terracina e Poste Italiane un protocollo d’intesa per l’avvio e il potenziamento sul territorio di progetti innovativi capaci di garantire alla popolazione lo sviluppo di servizi innovativi e ad alto valore aggiunto.
“Si tratta – afferma l’assessore Gianni D’Amico – di un accordo importante in grado di garantire servizi, anche di front office, facilitando i cittadini – utenti nel rapporto con gli uffici comunali, sia sotto il profilo della comunicazione cartacea, informatica e telematica, sia attraverso il ricorso a soluzioni basate sulla multicanalità e sull’integrazione di sportelli fisici e virtuali”.
Nelle riunioni preliminari alla stesura del protocollo d’intesa con Poste Italiane sono stati congiuntamente determinare alcune delle aree di collaborazione nelle quali è possibile perseguire le strategie e gli obiettivi, utilizzando le competenze e le risorse specifiche di ciascuna delle Parti.
Si lavorerà su progetti a supporto del territorio comunale per l’ottimizzazione dei processi di gestione del patrimonio e del suolo pubblico di competenza; per lo  sviluppo di soluzioni di gestione elettronica documentale e gestione corrispondenza cartacea; soluzioni integrate e multicanale della gestione dei tributi comunali; per un sistema integrato di notifica.
Le aree di collaborazione individuate non sono da considerarsi vincolanti, posto che le Parti potranno, d’intesa, provvedere a modificarle o integrarle, ridefinendo il perimetro della collaborazione  in funzione dei servizi che saranno individuati riguardo a specifiche esigenze.
“Tra i vari effetti positivi dell’accordo – afferma il sindaco Nicola Procaccini – oltre ad ottimizzare i servizi rivolti al cittadino, ci saranno anche quelli che impediranno la soppressione dell’ufficio postale di La Fiora e il potenziamento di tutti gli altri già presenti sul territorio comunale”.

Rispondi alla discussione

Facebook