sabato 13 Aprile 2024,

Politica

Ξ Commenta la notizia

Sabaudia. Un confronto per capire nel dettaglio l’attuale capitolato d’appalto del servizio di gestione dei rifiuti operato dalla San Galli

scritto da Redazione
Sabaudia. Un confronto per capire nel dettaglio l’attuale capitolato d’appalto del servizio di gestione dei rifiuti operato dalla San Galli

Si è svolto all’Oasi di Kufra l’evento di Cittadini al Lavoro sul servizio di gestione dei rifiuti. Un momento di informazione e confronto su un tema molto delicato e che riguarda tutti i cittadini in tema di efficienza del servizio e di portafoglio. Relatore dell’evento, l’avvocato Fabio La Macchia. Presente anche il consigliere comunale Giada Gervasi.
«Lo scopo dell’incontro – spiega La Macchia – era capire cosa è stato stabilito nell’attuale Capitolato d’appalto, di quali servizi usufruiamo, di quali dovremmo usufruire e di quali invece potremmo usufruire nel futuro. Il tutto finalizzato a verificare lo stato dell’arte e promuovere un ottimizzazione del servizio. Quello dei rifiuti è un servizio che ogni cittadino paga e pertanto deve funzionare correttamente, nel rispetto dei termini contrattuali».
Nel corso della serata, infatti, sono state raccolte proposte, problematiche e tutta una serie di informazioni utili che potranno permettere alla società di gestione dei rifiuti di continuare nella sua opera, nell’ottica però di un miglioramento continuo nel tempo e comunque che potranno dare spunti concreti all’amministrazione per il nuovo capitolato. Infatti se la raccolta differenziata è un opportunità ed un must, occorre per massimizzare il risultato e renderlo ancora piu’ virtuoso apportare dei correttivi. Cittadini al Lavoro continuerà a vigilare nel rispetto dei diritti dei cittadini e a chiedere all’amministrazione comunale sempre più controlli al riguardo, sia in termini di raccolta che di verifica del trattamento del rifiuto, da parte degli incaricati.
«Siamo soddisfatti della riuscita dell’evento – commenta la Gervasi –. Crediamo che ognuno di noi nel suo piccolo possa influire sul processo decisionale e sul miglioramento dei servizi che la nostra città offre. Bisogna però essere ben informati. Le osservazioni emerse nell’incontro ed i risultati dei questionari consegnati durante la serata, verranno elaborati in un documento per l’Amministrazione».
L’evento si inserisce all’interno del progetto “La Sabaudia che vorrei”, una sorta di contenitore di diversi argomenti importanti e delicati per la città, che verranno affrontati di volta in volta con incontri tecnici ed informativi aperti a tutti i cittadini. Dopo quello sul Mab del marzo scorso e quello sui rifiuti di ieri sera, il prossimo appuntamento si terrà il 24 settembre e verterà sul tema della sicurezza.

Rispondi alla discussione

Facebook