sabato 13 Aprile 2024,

Regione

Ξ Commenta la notizia

Regione Lazio. L’intervento di Zingaretti questa mattina in Consiglio regionale

scritto da Redazione
Regione Lazio. L’intervento di Zingaretti questa mattina in Consiglio regionale

SANITÀ, ZINGARETTI: SOFFERENZA PRONTO SOCCORSO RIGUARDA ANCHE ALTRE REGIONI
(OMNIROMA) Roma, 20 FEB – “Come si può facilmente verificare dalla rassegna stampa delle ultime settimane, la situazione di sofferenza non riguarda solo il Lazio, ma altre Regioni come il Piemonte, la Liguria, la Campania, l’Emilia Romagna e la Lombardia. In alcune di queste Regioni si è addirittura dovuto fare ricorso a ricoveri presso ospizi per anziani“. Lo ha detto il governatore del Lazio, Nicola Zingaretti, intervenendo in Aula durante il Consiglio straordinario sui pronto soccorso del Lazio.


SANITÀ, ZINGARETTI: AUMENTO AFFLUSSO PS HA ASSUNTO CARATTERE ECCEZIONALITÀ
(OMNIROMA) Roma, 20 FEB – “Come è noto, pur in un periodo dell’anno normalmente contrassegnato da una sofferenza legata alla crescita degli accessi alle strutture ospedaliere, l’aumento dell’afflusso di pazienti nei Pronto Soccorso avvenuto nelle ultime settimane ha assunto un carattere di eccezionalità“. Lo ha detto il governatore del Lazio, Nicola Zingaretti, intervenendo in Aula durante il Consiglio straordinario sui pronto soccorso del Lazio. L’eccezionalità della situazione è causata da due fattori, spiega Zingaretti, “dall’epidemia influenzale, che si sta eccezionalmente prolungando, ed è ormai giunta all’ottava settimana, e il calo delle vaccinazioni, causato dalla temporanea sospensione del vaccino antinfluenzale Fluad da parte dell’Agenzia Italiana del Farmaco, quantificabile in una contrazione di circa il 20%.La somma di questi due fattori – ha concluso – sta sottoponendo le strutture di pronto soccorso ad uno stress prolungato, con un aumento eccezionale degli accessi che prosegue ormai dall’inizio dell’anno“.


SANITÀ: ZINGARETTI, INFLUENZA ECCEZIONALE, PEGGIORE IN 15 ANNI
(ANSA) – ROMA, 20 FEB – “A oggi si stimano gia’ oltre 520 mila casi di influenza nel Lazio, con una proiezione al termine della stagione superiore ai 700 mila casi. E’ una delle tre peggiori stagioni degli ultimi 15 anni, o forse la peggiore“. Lo ha detto il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, intervenendo al Consiglio straordinario sui pronto soccorso. “Pur in un periodo normalmente segnato da una sofferenza legata alla crescita degli accessi alle strutture ospedaliere – ha aggiunto – l’aumento dell’afflusso di pazienti nei Ps avvenuto nelle ultime settimane ha assunto un carattere di eccezionalità a causa dell’epidemia influenzale, che si sta eccezionalmente prolungando, ed e’ ormai giunta all’ottava settimana e del calo delle vaccinazioni, causato dalla temporanea sospensione del vaccino antinflenzale Fluad da parte dell’Agenzia Italiana del Farmaco, quantificabile in una contrazione di circa il 20%. La somma di questi due fattori sta sottoponendo le strutture di pronto soccorso a uno stress prolungato – ha spiegato – con un aumento eccezionale degli accessi che prosegue ormai dall’inizio dell’anno“. Zingaretti ha sottolineato come simili situazioni si stiano ripetendo anche in altre regioni italiane. “Il Lazio, come emerge dai dati – ha aggiunto – è a oggi una delle regioni più colpite dall’epidemia influenzale. In particolare il periodo epidemico, iniziato nella settimana tra il 15 e il 21 dicembre  ha raggiunto il suo picco stagionale nella settimana tra il 2 e l’8  febbraio, con un’incidenza di 14,5 casi su 1000 assistiti e oltre 80 mila nuovi casi in una sola settimana. Si tratta della terza più elevata incidenza di picco dall’inizio dell’attività di sorveglianza, nell’inverno 1999-2000 e del più alto valore in assoluto nella fascia di età 0-4 anni con un’incidenza di 45 casi per mille. Ma soprattutto dal 12 gennaio a oggi l’incidenza dell’epidemia influenzale si è mantenuta costantemente al di sopra del 10 per mille, fatto mai avvenuto da quando e’ attivo il sistema di monitoraggio“.(ANSA).


SANITÀ, ZINGARETTI: RIDOTTA MEDIA PAZIENTI IN ATTESA RICOVERO A ROMA
(OMNIROMA) Roma, 20 FEB – “I dati ci dicono che, pur trovandoci ancora nel momento di maggiore pressione sulle strutture, il numero di pazienti presenti nell’area di pronto soccorso, così come quello dei pazienti in attesa di trasferimento ai riparti di degenza, si è mantenuto costante. Ed anzi nell’ultima settimana si è registrata una prima riduzione del numero medio di pazienti in attesa di ricovero negli ospedali di Roma da 317 a 310“. Lo ha detto il governatore del Lazio, Nicola Zingaretti, intervenendo in Aula durante il Consiglio straordinario sui pronto soccorso del Lazio. “Tutto questo – ha concluso – mantenendo una costante capacità di gestione delle emergenze e dell’ordinaria attività ospedaliera“.


SANITÀ, ZINGARETTI: DIMEZZATE IN UN ANNO ORE BLOCCO AMBULANZE
(OMNIROMA) Roma, 20 FEB – “Posso annunciare, come vera e propria vittoria di civiltà, che in un anno le ore di blocco delle ambulanze sono addirittura dimezzate. Lo ha detto il governatore del Lazio, Nicola Zingaretti, intervenendo in Aula durante il Consiglio straordinario sui pronto soccorso del Lazio. Nonostante la situazione emergenziale, dunque, Zingaretti ha tenuto a sottolineare che: “il sistema ha tenuto e non si è assistito a fenomeni di paralisi con ambulanze ferme per ore come negli anni passati“.


SANITÀ, ZINGARETTI: 134MILA ACCESSI PS IN 7 ANNI, AUMENTANO CODICI ROSSI
(OMNIROMA) Roma, 20 FEB – “I dati sul volume di attività dei pronto soccorso indicano un trend di costante miglioramento” in relazione all’obiettivo di un riequilibrio tra sanità ospedaliera e sanità del territorio. Lo ha detto il presidente della Regione, Nicola Zingaretti, intervenendo in Aula durante il Consiglio straordinario sui pronto soccorso del Lazio.”Tra il 2007 e il 2014 si registra, infatti, una diminuzione complessiva degli accessi di circa 134mila unità. Ma dentro questa diminuzione crescono gli accessi in codice rosso (dall’1% al 2,4%) e giallo (da 14,5% al 24,3%) mentre si riducono sensibilmente gli accessi in codice verde (dal 72% al 68%) e bianco (dal 12,2% al 4,9%). Dati che indicano, quindi, un utilizzo più appropriato delle strutture di pronto soccorso – ha concluso – con un giovamento complessivo per l’efficienza del sistema e che devono spingerci ad un ulteriore miglioramento“.


SANITÀ, ZINGARETTI: REGISTRATI 7.347 ACCESSI A POLIAMBULATORI NEL WEEKEND
(OMNIROMA) Roma, 20 FEB – “Ottimi risultati, ben al di sopra delle attese, sta dando in queste settimane l’avvio della copertura assistenziale il sabato e la domenica nell’area di Roma Capitale, grazie all’accordo con i medici di famiglia e all’apertura di 15 poliambulatori territoriali, nel solco del nuovo Patto per la Salute, che indica la continuità assistenziale della medicina generale tra le priorità. Nel periodo tra il 6 dicembre e il 15 febbraio sono stati 7.347 i cittadini che hanno usufruito di questo nuovo servizio, contribuendo, così, a limitare l’affluenza nei pronto soccorso di codici bianchi e verdi“. Lo ha detto il presidente della Regione, Nicola Zingaretti, intervenendo in Aula durante il Consiglio straordinario sui pronto soccorso del Lazio.


SANITÀ, ZINGARETTI: IN UN ANNO DIMEZZATO DEFICIT, CHIUDEREMO 2014 A -300MLN
(OMNIROMA) Roma, 20 FEB – “In un anno è dimezzato il deficit: da 669 milioni del 2103, chiuderemo secondo tutte le stime il 2014 a meno di 300. Per il primo anno cioè riporteremo sotto il 5% il rapporto tra deficit e dotazione del Fondo Sanitario regionale, condizione primaria per l’uscita dal commissariamento“. Lo ha detto il presidente della Regione, Nicola Zingaretti, intervenendo in Aula durante il Consiglio straordinario sui pronto soccorso del Lazio.


SANITÀ, ZINGARETTI: LAZIO SECONDA REGIONE PER AVVIO FARMACO CONTRO EPATITE C
(OMNIROMA) Roma, 20 FEB – “Tra le buone pratiche avviate nel rispetto dei vincoli di bilancio, posso annunciare che siamo la seconda Regione italiana ad avviare la somministrazione del nuovo farmaco contro l’epatite C, già fornito a 100 pazienti, e siamo tra le Regioni italiane che hanno avuto il maggior incremento di trapianti: più 15% in un anno. Segni della vitalità di un sistema che se messo nelle condizioni di farlo, risponde nel migliore dei modi“. Lo ha detto il presidente della Regione, Nicola Zingaretti, intervenendo in Aula durante il Consiglio straordinario sui pronto soccorso del Lazio.


SANITÀ. ZINGARETTI: SBLOCCO ASSUNZIONI DA II SEMESTRE 2015 STABILIZZAZIONE 200 TEMPI DETERMINATI
(DIRE) Roma, 20 feb. – L’approvazione degli atti aziendali “consentirà il superamento del limite del 15% alla deroga del blocco del turnover, avviando, nel secondo semestre del 2015, il progressivo sblocco delle assunzioni e la stabilizzazione dei primi 200 contratti a tempo determinato in possesso dei necessari requisiti“. Lo ha annunciato il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, durante il Consiglio regionale sulla situazione dei Pronto soccorso.

Rispondi alla discussione

Facebook