sabato 22 Giugno 2024,

News

Ξ Commenta la notizia

Natale magro per la sanità Pontina

scritto da Redazione
Natale magro per la sanità Pontina

Il Natale 2013 non prevede doni per all’Ospedale “San Giovanni di Dio” di Fondi bensì tagli. Si è appreso infatti che nei prossimi giorni l’UOC di Assistenza Neonatale e Pediatrica potrebbe rimanere chiusa per alcune settimane a causa di carenza di personale medico. Ciò comporterebbe anche la chiusura della UOC di Ostetricia-Ginecologia, anch’essa in sofferenza d’organico.
Siamo profondamente delusi non solo perché ad oggi il Commissario ad Acta della Sanità regionale Nicola Zingaretti non ha assunto alcun provvedimento a seguito del documento unitario a firma di tutti i Sindaci del comprensorio, inviato oltre un mese fa, con il quale si chiedeva il rafforzamento del Presidio Centro e del nosocomio fondano. Ma tale immobilismo sta comportando anche la chiusura, non si sa quanto temporanea, di alcuni reparti nevralgici per la sopravvivenza del “San Giovanni di Dio”, mentre leggiamo sugli organi stampa che ben 54 assunzioni in deroga sono previste per la regione Lazio, di cui solo 4 nella nostra provincia, e assegnate esclusivamente al “Santa Maria Goretti” di Latina, dimenticando ancora una volta il sud della provincia. Questa situazione dimostra che il grido di dolore delle nostre comunità non è stato minimamente ascoltato e temiamo che le nostre pessimistiche previsioni troveranno riscontro con la svuotamento della struttura ospedaliera, che nei fatti procede nella sua lenta agonia, alla quale sembra non si voglia porre alcun rimedio. Tutti i cittadini del comprensorio hanno finora riposto piena fiducia nel Presidente Zingaretti, ma riteniamo che adesso debba essere attivata un’azione di mobilitazione tra le Istituzioni e le comunità del comprensorio per far ascoltare con forza le nostre legittime proposte di salvaguardia e riorganizzazione della sanità territoriale.

Il Capogruppo consiliare di Forza Italia
Alessandro Sansoni

Rispondi alla discussione

Facebook