domenica 03 Marzo 2024,

Primo Piano

Ξ Commenta la notizia

Il calcio della domenica. Terracina 1925 – Roccasecca: pareggio che non depone bene

scritto da Redazione
Il calcio della domenica.  Terracina 1925 – Roccasecca: pareggio che non depone bene
La squadra terracinese torna sul terreno di gioco (pessimo) del Colavolpe incontrando il Roccasecca, squadra assemblata da giovani e giovanissimi calciatori, con qualche buona individualità e un allenatore che “mastica panchine di calcio” da qualche decennio con apprezzabili risultati.
Questo pomeriggio con le assenze di rilievo a centrocampo la formazione biancoceleste stenta a trovare il bandolo della matassa, e quando lo trova smarrisce la via della porta.
Compresa l’antifona al cronista, pur interessato, salgono alla memoria i recenti fantasmi “pareggini” che di fatto hanno allontanato la vetta della classifica generale ai ragazzi di mister Pernarella.
Ed allora per ingannare il poco favorevole fato non resta altro a chi scrive (insomma, scrive!) di tentare di ampliare gli orizzonti, pescando dall’alto in basso momenti interessanti che possano giustificare il pagamento del biglietto.
Dall’alto della tribuna coperta, con visione da basso, si intravedono tante “capocce”: quelle del gruppo frequentante il “bar Colavolpe”, quelle di chi sostiene sapidi discussioni con spietate critiche nei confronti dell’ex signora dell’ex “cappettano” dei giallorossi.
Ma il disinteresse dei più s’interrompe al “gol frusta” del Roccasecca, facendo piombare tutti nel tempo piccolo della “pareggite”.
Malattia assai contagiosa di questi tempi per giocatori e tifosi bianco celesti.
Sulla tribuna e in mezzo alle teste da basso, saliva allora qualche timida protesta, che subito rientrava perché i tigrotti blandivano la maligna sorte con un calcio di rigore, ineccepibile, concesso dall’arbitro oggi vestito di nero ma anche di giallo flou.
Il ragazzi dei presidenti Baioni tentano di imporre altro e più redditizio ritmo alla partita, ma la palla, che è sempre rotonda, non riesce ad andare in rete.
Da oltre un mese il taccuino del cronista conta tanti, troppi punti persi per strada, troppi per ambire.
Forza presidenti Baioni, stupite tutti e fate il miracolo di colmare le lacune, che sono evidenti.
Forza Terracina, forza Curva Mare e per questa giornata forza pure per i gemellati tifosi del Roccasecca.

I commenti non sono chiusi.

Facebook