mercoledì 24 Aprile 2024,

Primo Piano

Ξ Commenta la notizia

Terracina. “Amministrative 2023: molti i candidati travestiti di nuovo stantio”

scritto da Redazione
Terracina. “Amministrative 2023: molti i candidati travestiti di nuovo stantio”

Oggi è il tre di maggio e possiamo sottolineare come la campagna elettorale si stia portando stancamente verso il traguardo finale del 14 e 15 prossimi, salvo ballottaggio.

Una campagna elettorale tra le più inconcludenti degli ultimi decenni, che sta generando scarso interesse per i potenziali elettori, a parte una sparuta formazione di irriducibili tifosi sempre pronti nel sostenere anche l’impossibile che si fa candidato partitico o civico.

Il bello o il brutto di questa tornata elettorale è che i temi trattati, gli slogan e i pseudo programmi spot sono proposti da chi in questi ultimi decenni ha governato o è stato all’apposizione senza muovere foglia.

Anzi, tanti di questi soggetti politici (o presunti tali) si sono girati bellamente dall’altra parte, occultando sotto foglie di fico le “nefandezze” che si deliberavano.

Adesso, dopo circa 12 anni di buio totale politico e di gestione amministrativa, molti ex e diversi appena giunti sul proscenio, vorrebbero ridisegnare la città con nuovi entusiasmi e le mai espresse capacità, ponendo le basi alle buone pratiche per il governo di Terracina.

Ma pur facendo ottima “ammuina” sono sempre gli stessi o l’emanazione di coloro che hanno contribuito a ridurre la città con le pezze dove non batte mai il sole.

Lunga è la lista dei disastri compiuti, tanto da non riuscire a farla entrare in questo spazio limitato.

Ma al di là dei loro rinnovati buoni propositi del faremo, dell’abbiamo avuto le mani legate pur governando, non è credibile per una comunità a democrazia compiuta conferire altro credito, dopo ben 12 anni di potere assoluto.

Per questo votare “altro” non è un sacrilegio.

I commenti non sono chiusi.

Facebook