sabato 02 Marzo 2024,

News

Ξ Commenta la notizia

Regione Lazio oggi

scritto da Redazione
Regione Lazio oggi

SANITÀ GIUBILEO: REGIONE LAZIO, PIANO SI AVVIA A CONCLUSIONE
Va avanti l’attuazione del Piano sanitario predisposto dalla Regione in vista del Giubileo. Dalla consegna dei lavori nei pronto soccorso alle nuove ambulanze e automediche fino al potenziamento delle elisuperfici, il piano emergenza infettivologica e dialisi, I punti medici avanzati, il reclutamento del personale e il progetto sui volontari
Procede senza ritardi l’attuazione del Piano sanitario predisposto dalla Regione in vista del Giubileo. A 20 giorni dall’inizio della celebrazione il cronoprogramma della chiusura lavori è definito così come quello relativo al personale ed al sistema d’emergenza. Le opere di adeguamento dei 12 Pronto Soccorso all’interno della Città di Roma termineranno tutte entro il 4 dicembre 2015, consentendo così l’attivazione di ulteriori 112 posti letto di emergenza e terapia intensiva.
Ecco alcuni dei principali interventi previsti:
I lavori negli ospedali. Procede la consegna dei lavori dei pronto soccorso che stiamo ristrutturando:
S. Spirito – 20 Novembre
Policlinico S. Andrea – 24 novembre
S. Eugenio – 26 novembre
S. Giovanni – 30 novembre
Grassi – Ostia – 1° Dicembre
S. Camillo e Policlinico Umberto I – 3 dicembre
S. Filippo Neri e Gemelli – 4 dicembre
Rete emergenza Ares/118: Il  1° Dicembre entrano in servizio 40 nuove ambulanze e 10 automediche Tra le altre cose è in corso la gara per l’acquisto di 86 ambulanze configurate secondo il più alto standard tecnologico.
Il potenziamento delle elisuperfici: vanno avanti i lavori di adeguamento per l’utilizzo delle 8 piazzole di atterraggio presenti sul Raccordo anulare. Per quanto riguarda i siti Militari (Caserma Cecchignola per il S. Eugenio, Macao per il Policlinico Umberto I e Centocelle) il Ministero della Difesa ha autorizzato l’utilizzo anche nelle ore notturne. Sono stati individuati anche 20 campi sortivi idonei a funzionare 24 ore su 24 come elisuperfici per il 118.
Il piano emergenza infettivologica e dialisi: Operativo il Piano regionale per la sorveglianza e la gestione di emergenze infettive predisposto dalla Regione con l’Istituto Nazionale Malattie Infettive L. Spallanzani di Roma. Pronto anche il piano dialisi.
I punti medici avanzati (pma): due strutture fisse e operative per tutto l’anno giubilare saranno montate dall’Ares a ridosso delle aree di maggiore afflusso – Castel S. Angelo e Piazza S. Pietro – e altri 8 PMA mobili invece saranno montati in occasione di particolari eventi a rinforzo delle due postazioni fisse o in altre sedi dove si svolgono eventi giubilari.
Il reclutamento del personale. Abbiamo completato all’80% le procedure per l’assunzione del personale necessario a potenziare gli organici dell’emergenze e urgenza: complessivamente possono essere impegnate 866 persone: 287 a tempo indeterminato e 579 a tempo determinato.
I volontari competenti: concluso anche il progetto “Volontari Competenti” che  prevede il reclutamento di 420 volontari da utilizzare a supporto dell’ARES durante l’anno Giubilare. Saranno impiegati come supporto ed affiancamento all’ARES, durante le giornate “evento” previste dal calendario giubilare.


JEMOLO: IL 23 NOVEMBRE UNA GIORNATA DI STUDIO
La giornata di studio “Prospettive di riassetto delle autonomie territoriali alla luce della riforma del Titolo V in itineresi terrà  nell’aula “Alberto de Roberto” all’Istituto A. C. Jemolo  in Viale Giulio Cesare, 31 a Roma.Previsti interventi di docenti universitari e giuristi. La partecipazione è gratuita e a numero chiuso.
Lunedì 23 novembre 2015 dalle 9 alle 18,  si terrà la giornata di studio “Prospettive di riassetto delle autonomie territoriali alla luce della riforma del Titolo V in itinere organizzata dal Centro di ricerca sulle amministrazioni pubbliche “Vittorio Bachelet” – LUISS, con l’Istituto di Studi sui Sistemi Regionali Federali e sulle Autonomie (ISSiRFA) e Federalismi.it, in collaborazione con l’Istituto Regionale di Studi Giuridici del Lazio “Arturo Carlo Jemolo”. I lavori si terranno  nell’aula “Alberto de Roberto” all’Istituto A. C. Jemolo  in Viale Giulio Cesare, 31 a Roma.
I lavori della giornata saranno aperti dal saluto presidente, Nicola Zingaretti e dall’intervento iniziale di Giuliano Amato, giudice della Corte Costituzionale. Prevista la partecipazione del ministro per le riforme costituzionali e i rapporti con il Parlamento, Maria Elena Boschi.
Seguiranno relazioni ed interventi di docenti universitari e autorevoli giuristi che si alterneranno a parlare nelle tre sessioni previste:
Prima sessione – Quali interventi normativi statali e regionali per completare ed attuare la riforma costituzionale
Seconda sessione – Quale organizzazione e quali risorse per il nuovo assetto delle funzioni
Terza sessione –  Quale ruolo del nuovo Senato: composizione, rappresentanza e procedimenti alla luce del riparto delle competenze
La partecipazione è gratuita e a numero chiuso. Per iscriverti puoi inviare una mail alla segreteria dell’istituto Jemolo.


SANO CHI SA: PROROGATI I TERMINI PER PARTECIPARE
Prorogato al 23 novembre il termine per l’invio della scheda di adesione al progetto rivolto agli  studenti della scuola primaria e della scuola secondaria di primo grado.L’obiettivo del progetto è quello di aiutare i ragazzi a condurre uno stile di vita sano attraverso una corretta alimentazione e l’attività sportiva ed  acquisire maggiore consapevolezza rispetto l’influenza che i mass-media possono avere sullo stile di vita
18/11/2015 – Sano chi sa: prorogato il termine per l’invio della scheda di adesione al progetto rivolto agli  studenti della scuola primaria e della scuola secondaria di primo grado per l’A.S. 2015-2016 nell’ambito del Piano Regionale della Prevenzione 2014-2018.
C’è tempo fino al 23 Novembre 2015 per inviare la scheda di adesione all’indirizzo di posta: aiannone@regione.lazio.it.
L’obiettivo del progetto è quello di aiutare i ragazzi a condurre uno stile di vita sano attraverso una corretta alimentazione, l’attività sportiva e le buone abitudini alimentari. Tante le iniziative previste: formazione ai docenti, incontri con gli alunni, attività in aula con gli studenti. La Regione sostiene questo progetto insieme alla Fondazione Pfizer.

Rispondi alla discussione

Facebook