venerdì 23 Febbraio 2024,

Politica

Ξ Commenta la notizia

Notizie dalla Regione Lazio

scritto da Redazione
Notizie dalla Regione Lazio

Riduzione delle Asl, si va verso un testo unificato in VII Commissione
La commissione Politiche sociali e Salute del Consiglio regionale del Lazio, presieduta da Rodolfo Lena (Pd) ha deciso, all’unanimità, di procedere alla redazione di un testo unificato relativamente alle attuali tre proposte di legge riguardanti il riordino delle Asl.
La richiesta di arrivare a un documento condiviso è stata formalizzata dal consigliere del Gruppo Misto, Pietro Sbardella, al termine di un lungo dibattito. All’ordine del giorno, infatti, c’erano tre proposte: quella di Giunta, che prevede la riduzione da 5 a 3 Asl sul territorio di Roma dall’1° gennaio 2016, e due dell’opposizione (primi firmatari, rispettivamente, Storace e Sbardella) che ridefiniscono in termini diversi la segmentazione geografica delle singole Asl, sempre nell’ottica di una razionalizzazione e riduzione.
Del testo unificato saranno relatori: per la maggioranza Marco Vincenzi (Pd), per l’opposizione lo stesso Sbardella


VICINI ALLE PERSONE IN DIFFICOLTÀ, SEMPRE: OGGI ALL’OSTELLO DI VIA MARSALA
Il 18 dicembre il Papa inaugurerà proprio all’Ostello serale di via Marsala a Roma la Porta Santa della Carità. Il presidio è stato ampliato e migliorato in tutte le superfici: dalle stanze per la notte alla mensa, al cento diurno.  Intanto va avanti l’impegno della Regione per sostenere in modo concreto il terzo settore
Oggi il presidente, Nicola Zingaretti, ha partecipato all’inaugurazione dell’Ostello e della Mensa della Caritas riaperti dopo i lavori di ristrutturazione. Il 18 dicembre il Papa inaugurerà proprio all’Ostello serale di via Marsala a Roma la Porta Santa della Carità. Il presidio è stato ampliato e migliorato in tutte le superfici: dalle stanze per la notte alla mensa, al cento diurno.
La Regione è impegnata in tanti modi per sostenere chi si trova in difficoltà, con tanti progetti dedicati al terzo settore. Ecco alcuni degli interventi più importanti che abbiamo portato avanti in questi mesi per sostenere chi si trova in difficoltà:
Quasi 20 milioni per dare sostegno a chi si occupa di fragilità. La Regione ha impiegato in questi due anni e mezzo quasi 20 milioni per contrastare le povertà e assistere le famiglie e le persone più fragili, in particolare attraverso quattro bandi: il bando povertà; il bando fraternità; il bando bene in comune e il bando innova tu.
Ecco alcune delle iniziative che la Regione ha sostenuto grazie a questi bandi: mense sociali; assistenza agli emarginati, senzatetto, richiedenti asilo; anziani; mamme sole con bambini, minori in difficoltà; persone con disabilità. Tra i progetti più importanti c’è l’emporio della solidarietà, il primo supermercato solidale italiano, nella cittadella della Caritas di Roma. Ogni anno ha assistito più di 1500 famiglie assistite per un totale di quasi 6.000 persone.
Sempre con la Caritas, la Regione ha sostenuto progetti in tutto il territorio del Lazio, dando un aiuto concreto a migliaia di famiglie e cittadini del Lazio. Gli investimenti per l’inclusione rappresentano un pezzo fondamentale dell’azione della Regione. Per questo la Regione ha deciso di stabilizzare il fondo per le fragilità da 7 milioni.
Le iniziative per sostenere il sociale durante e dopo il Giubileo.  Dalla formazione rivolta ai 420 volontari che saranno di supporto ad ares118 nei servizi di primo soccorso al progetto straordinario per l’accoglienza e il supporto dei pellegrini e delle famiglie con bisogni speciali. Tra le tante cose la Regione sosterrà anche un bando da 700mila euro dedicato alle organizzazioni di volontariato che presenteranno progetti per l’accoglienza di persone con bisogni speciali in occasione del Giubileo.
La riapertura di questo luogo ci aiuta ad entrare nel modo giusto e corretto nell’anno Giubilare vivendo fino in fondo il messaggio di Papa Francesco– lo ha detto il presidente, Nicola Zingaretti, che ha aggiunto: nei mesi scorsi tutti ci siamo preoccupati di creare le condizioni migliori affinché il suo messaggio potesse dispiegarsi in tutta la sua potenza. E’ una giornata importante perché  l’ostello è parte del cuore di Roma e deve continuare a vivere e pulsare in modo potente. La qualità della città dipende dalle relazioni umane che si creano e l’ostello è stato in questi anni un anticorpo affinché Roma vivesse in modo migliore e diventasse più umana, gentile, solidale. Della presenza di questo luogo ne hanno beneficiato tutti“- ha detto ancora Zingaretti.


ELISOCCORSO H24 ANCHE A LATINA, A FROSINONE OPERATIVO AEROPORTO MOSCARDINI
Due iniziative adottate nell’ambito del programma di potenziamento della rete dell’emergenza in occasione del Giubileo: il servizio di elisoccorso regionale da oggi è operativo 24 ore anche alla base di Latina. Per quanto riguarda le eliambulanze diventa operativo anche l’aeroporto militare Moscardini di Frosinone, che sarà al servizio dell’elisoccorso per l’ospedale cittadino
Da oggi il servizio di elisoccorso regionale è operativo 24 ore anche alla base di Latina. Per quanto riguarda le eliambulanze diventa operativo anche l’aeroporto militare Moscardini di Frosinone, che sarà al servizio dell’elisoccorso per l’ospedale cittadino.
Due iniziative adottate nell’ambito del programma di potenziamento della rete dell’emergenza in occasione del Giubileo. L’eliambulanza nella base di Latina estende la sua attività per l’intero arco della giornata. L’aeroporto militare Moscardini già da questa notte è al servizio dell’ospedale Spaziani di Frosinone per le operazioni di elisoccorso e sarà operativo anche nelle ore notturne. La nuova base dista meno di 500 metri dall’ospedale e la sua attivazione colma una carenza della rete d’emergenza provinciale che si trascinava da anni.
Potenziata la copertura notturna del territorio laziale. Prossimo il potenziamento h24 anche della base di Viterbo per il nord del Lazio.
Con queste decisioni la copertura del servizio di elisoccorso sarà garantita in tutta l’area Sud della Regione Lazio h24 – lo ha detto il presidente, Nicola Zingaretti, che ha aggiunto: ogni centro delle province di Latina e Frosinone oltre che delle isole di Ponza e Ventotene ha a disposizione una rete dell’emergenza in grado ora di garantire i soccorsi e il trasporto in ospedale entro 20 minuti. Un risultato straordinario per migliorare il servizio sanitario e la sicurezza per i cittadini”.


Corecoco: distribuita bozza di relazione. Mercoledì i pareri.
Il Comitato regionale di controllo contabile (Corecoco) si è riunito oggi per la distribuzione della bozza di relazione sul rendiconto generale regionale per l’esercizio finanziario 2014, sul conto consuntivo del Consiglio regionale e sui rendiconti degli enti e delle agenzie dipendenti regionali – esercizio finanziario 2014.
La presidenza ci tiene che i pareri siano espressione il più possibile condivisa e collegiale – ha detto la presidente Valentina Corrado (M5s) – e che i componenti possano prendere visione della relazione e avanzare osservazioni, modifiche o meno, prima di arrivare all’approvazione definitiva con il rilascio dei pareri (obbligatori ma non vincolanti)“. Una relazione “che fosse il più possibile intellegibile e chiara anche per i non addetti ai lavori“, ha proseguito Corrado dando il benvenuto ai due nuovi componenti Daniele Fichera (Psi per Zingaretti) e Luca Malcotti (Gruppo misto) che si aggiungono a Daniele Mitolo (Lista per il Lazio) e Gianfranco Zambelli (Pd), quest’ultimo assente.
Ringraziando le strutture per il lavoro svolto – che devono verificare la corrispondenza fra normativa regionale e nazionale in materia di contabilità – Corrado ha ricordato che, per quanto riguarda i soli enti dipendenti, il Comitato deve esprimere il parere anche sui bilanci di previsione i quali però non sono ancora pervenuti.
Il Corecoco si riunirà mercoledì prossimo alle ore 10 per l’esame del documento. La seduta è stata trasmessa in diretta streaming sull’apposito canale youtube del Corecoco.


Consuntivo Consiglio 2014: parere favorevole dalla IV commissione
La commissione Bilancio, partecipazione, demanio e patrimonio e programmazione economico-finanziaria, presieduta da Mauro Buschini (Pd), ha dato parere favorevole al conto consuntivo del Consiglio regionale per l’esercizio 2014 (proposta di deliberazione consiliare n. 49). Subito dopo l’assessore al Bilancio, Alessandra Sartore, ha presentato la sua relazione al Rendiconto generale della Regione Lazio per l’esercizio finanziario 2014 (proposta di legge regionale n. 302).
I conti del Consiglio regionale sono stati illustrati dal presidente, Daniele Leodori (Pd): il consuntivo 2014 è di 63,5 milioni di euro, in diminuzione rispetto ai 70,5 milioni di euro del 2013. Leodori ha preannunciato “una ulteriore riduzione di 3,5 milioni di euro nel consuntivo del Consiglio per il 2015 che sarà di 60 milioni euro“. “Il previsionale 2016 – ha spiegato Leodori – si attesterà sulla stessa cifra del 2015“. Contestualmente è stato approvato anche il rendiconto dell’Istituto regionale di Studi Giuridici Carlo Arturo Jemolo per lo stesso anno, pari a 891 mila euro.
L’assessore Sartore ha illustrato una corposa relazione al Rendiconto generale della Regione Lazio 2014 che ha poi messo a disposizione dei commissari, in vista dell’esame del provvedimento nel dettaglio. Ecco i numeri del Rendiconto 2014: le entrate di competenza accertate ammontano 33,18 miliardi di euro; le spese complessivamente impegnate ammontano a 31,14 miliardi di euro. “Il rendiconto 2014 si chiude con un disavanzo sostanziale pari a 3,88 miliardi di euro“, ha spiegato l’assessore Sartore. L’assessore ha spiegato che il disavanzo sostanziale, pari a 3,88 miliardi di euro è determinato aggiungendo al risultato di amministrazione il fondo crediti di dubbia esigibilità, l’accantonamento dei residui perenti e la parte vincolata. “Nel raffronto con l’esercizio 2013 – ha proseguito Sartore – il risultato di amministrazione, al lordo del fondo pluriennale vincolato, passa da un disavanzo di euro 4.997 milioni a un disavanzo di euro 2.969 milioni.“.


SALDI: NEL LAZIO AL VIA IL 5 GENNAIO
Le svendite di fine stagione dureranno sei settimane a partire da martedì 5 gennaio
Nel Lazio saldi al via da martedì 5 gennaio. Le svendite di fine stagione dureranno sei settimane. La data del 5 gennaio è quella stabilita secondo la Legge Regionale in quanto si tratta del primo giorno feriale antecedente l’Epifania.

Rispondi alla discussione

Facebook