mercoledì 08 Dicembre 2021,

Eventi

Ξ Commenta la notizia

Violenza sulle Donne: mai piu!

scritto da Redazione
Violenza sulle Donne: mai piu!

VIOLENZA SULLE DONNE, UGL LAZIO: INCREMENTO PREOCCUPANTE, OCCORRONO AZIONI DI MAGGIORE TUTELA

Nel 2021 la violenza contro le donne ha subito un incremento preoccupante: i delitti commessi in ambito familiare o affettivo sono cresciuti del +5%, passando da 130 a 136; le donne che hanno perso la vita nel periodo 1° gennaio – 21 novembre 2021 sono aumentate del +7%, passando da 59 a 63. Nel periodo 15 – 21 novembre 2021 risultano essere stati registrati 11 femminicidi, 9 dei quali commessi in ambito familiare o affettivo. Numeri drammatici ai quali l’UGL Lazio chiede di porre fine: “Di fronte a questi dati allarmanti – sottolinea il Segretario Regionale Armando Valiani – chiediamo maggiore sensibilità politica per avviare un percorso di reale tutela delle donne, sia nell’ambito familiare che lavorativo. E’ necessario destinare più risorse, per contrastare un fenomeno che lede la persona umana, causando danni permanenti nella sfera psicologica e sociale delle donne. Agli atti di violenza domestica spesso assistono anche minori, che di conseguenza avranno ricadute nel loro futuro. Occorre una rete territoriale di centri a supporto delle donne vittime di violenza, che diventino un monitoraggio concreto, come richiesto dalla Convenzione di Istanbul del 2011, per un fenomeno in crescita e sempre più diffuso”.
Sul tema la UGL Lazio ha sottoscritto una convenzione con La Scuola di Atene per la promozione della cultura come strumento di prevenzione ma anche di terapia nei vari settori della vita sociale e quotidiana, atti a contrastare qualsiasi tipo di violenza tra cui anche quella sulle donne.

ROMA, IL NASTRO ROSSO DI NEW FOOD PER DIRE “NO” ALLA VIOLENZA CONTRO LE DONNE

Giovedì 25 novembre, si celebra la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, istituita dalla parte dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite con la risoluzione numero 54/134 del 17 dicembre 1999. In questa data l’Onu invita tutti gli Stati a organizzare e programma iniziative e attività volte a sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema della violenza contro le donne, soprattutto in ambito scolastico ed educativo. E anche la New Food, azienda leader del senza glutine e del senza lattosio a Roma e non solo, ha deciso di fare un piccolo ma significativo gesto di solidarietà, vicinanza e sensibilizzazione a contrasto di una vera e propria piaga sociale della nostra società. “Abbiamo deciso di apporre nei nostri quattro punti vendita della Capitale nastri rossi sui nostri dolci: rosso, colore simbolo del contrasto ad ogni forma di aggressione e maltrattamento contro le donne. Vogliamo fare la nostra piccola parte per sensibilizzare la comunità su un fenomeno allarmante e preoccupante, su cui si deve riflettere e combattere non solo in questa importante giornata ma 365 giorno all’anno”. Dunque giovedì 25 novembre sulle magliette dei dipendenti e sui banconi dei negozi New Food di Roma (Piazza Scotti, 18, nel quartiere Monteverde; Ponte Milvio, in via Riano, 52; nella zona di Casal Palocco, in via di Casal Palocco, 24; e in pieno centro storico di Roma, in via San Vincenzo Pallotti 208) saranno visibili nastri rossi, nella consapevolezza maturata che “la sensibilizzazione e la prevenzione sono due principi fondamentali per combattere la violenza contro le donne”

Giornata contro Violenza sulle donne, Assotutela: “Basta ipocrisie”

“Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne: non sia una celebrazione rituale, liturgica, senza alcuna pratica conseguenza. Questo evento, istituito dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite con la risoluzione numero 54/134 del 17 dicembre 1999, non deve fermarsi al nobile intento di esclusiva denuncia”. Lo dichiara il presidente di AssoTutela Michel Maritato che così continua: “Già è iniziato il profluvio di toni accorati, si stanno allestendo i paginoni dei giornali e gli speciali in tv, si divulgano numeri telefonici dei vari centri antiviolenza. Belle, commoventi e indignate parole. Un film già visto” attacca il presidente. “Non vorremmo che, dopo i consueti fasti, le donne fossero lasciate sole a prendersi carico delle denunce. Abbiamo avuto il sentore di questo, nel desolante spettacolo dei giorni scorsi. Alla presentazione delle mozioni sulle iniziative di contrasto alla violenza sulle donne c’erano solo otto deputati: otto su 630. Purtroppo ci duole rimarcare che quell’aula silenziosa è la dimostrazione pratica di come vanno le cose nel nostro Paese: l’indifferenza per 364 giorni, tranne uno, che cade proprio nella celebrazione di queste giornate che possono assumere un senso soltanto se le istituzioni mettono in atto concretamente ciò che sostengono nelle occasioni rituali. Eventi di grande impatto, magari spettacolari ma assolutamente privi di senso se le donne vengono lasciate sole, con i centri antiviolenza che non ricevono risorse adeguate e norme che non definiscono nessuna certezza della pena”, chiosa Maritato.

I commenti non sono chiusi.

Facebook