lunedì 17 Giugno 2024,

Primo Piano

Ξ Commenta la notizia

Terracina. “Servono arti politici concreti non lamentele…”

scritto da Redazione
Terracina. “Servono arti politici concreti non lamentele…”
Premesso che chi è stato eletto per governare la Città ha tutto il diritto di farlo, premesso che chi ha funzione di sindaco e di assessore percepisce anche uno stipendio per questo lavoro, premesso che in una corretta dialettica democratica l’opposizione lavora sempre per una alternativa politica alla maggioranza che governa…non si può accusare l’opposizione di scarsa collaborazione, come è stato fatto ieri in Consiglio comunale, primo perchè non è vero dal momento che tutte le proposte presentate dall’opposizione (mozioni, emendamenti al bilancio di previsione, etc) sono state fino ad oggi sistematicamente e pretestuosamente bocciate, secondo perchè se si vuole davvero una collaborazione, allora vanno trovati degli assetti politici in grado di garantirla…il Sindaco sembra farne una questione di carattere personale…il problema caro Sindaco non è di carattere personale, il piano personale non c’entra nulla con quello istituzionale e vanno tenuti opportunamente distinti, ma è di natura politica ed il vittimismo sul piano personale serve davvero a poco…il problema della sua maggioranza è che purtroppo la dimensione elettorale di quella compagine non è in grado di esprimere altrettanto valore in termini di qualità e competenza per affrontare la complessità di questa città e questo è evidente in Consiglio comunale e nelle Commissioni, dove i contribuiti di qualità, arrivano non dai banchi della maggioranza ma da quelli dell’opposizione.
Se veramente si vuole il bene della città, allora bisognerebbe cercare soluzioni politiche in grado di sanare questo evidente squilibrio.
Il rischio è di continuare a restare fermi come è emerso ieri dall’analisi del Rendioconto 2023, che ci ha detto chiaramente che abbiamo una macchina ammnistrativa bloccata, o peggio di continuare a fare solo danni, ostaggio di quella forza politica che “governa”, con i suoi pacchetti di voti, che hanno contribuito ad eleggerla caro Sindaco, questa città da 13 anni, senza alcun risultato e senza risolvere nessun problema.
Un sistema di potere che in questi anni si è consolidato sul piano dell’efficacia elettorale mettendo le sue radici sui gangli vitali della città ma che ha mostrato tutta la sua incapacità ed inadeguatezza nell’amministrarla questa Città, e che non ha le armi intellettuali per poter risolvere i problemi sempre più gravi che l’affliggono.
Gettare la responsabilità delle sue difficoltà, evidenti a tutti, caro Sindaco, sulla scarsa collaborazione dell’ opposizione, dandola quasi per scontata, è una cosa che non ha davvero alcun senso…e Lei deve scegliere tra il bene della Città e gli interessi di quel partito che la sostiene e che governa Terracina da 13 anni….restiamo, allora, in attesa da parte sua, al di là delle lamentele e degli sfoghi, di scelte decise e di atti politici concreti per dare davvero una prospettiva di futuro diversa a questa Città.
Gabriele Subiaco
Consigliere comunale Europa Verde
Terracina. Caro Sindaco Giannetti, i “TITOLONI” negativi forse qualche volta sono meritati e spronano a fare meglio

I commenti non sono chiusi.

Facebook