lunedì 01 Marzo 2021,

Interventi

Ξ Commenta la notizia

Terracina. Scarico incontrollato dei rifiuti, Fatone scrive al sindaco Procaccini

scritto da Redazione
Terracina. Scarico incontrollato dei rifiuti, Fatone scrive al sindaco Procaccini

Egregio Sindaco,
come Le avevano riferito per le vie brevi, il problema che riguarda gli scarichi illegittimi dei rifiuti nelle zone poste a confine del territorio comunale di Terracina diventa ogni giorno di più una vera e propria emergenza, la cui soluzione stante l’attuale situazione appare di difficile soluzione e per la quale Le chiediamo una maggiore forma di collaborazione, anche organizzando servizi di prevenzione e repressione alla pessima e economicamente dannosa abitudine.
Se rileviamo questa negatività diffusa in buona parte dei territori di confine del Comune di Terracina, Le segnaliamo anche alcune buone pratiche poste in campo da decine di cittadini, in particolare di quelli residenti a “Colle La Guardia” e “4 stagioni”.
In questi luoghi, grazie al nuovo metodo di raccolta adottato da pochi giorni e grazie soprattutto alla partecipazione degli abitanti, siamo riusciti a risolvere e in parte a tamponare il problema dello scarico incontrollato dei rifiuti.
Ricordiamo che dal mese di aprile 2012 in tali zone avvenivano, con maggiore entità e frequenza nel periodo estivo, scarichi incontrollati di rifiuti da parte di utenti e aziende non residenti nel Comune di Terracina, che quotidianamente ci costringevano a raccogliere e a conferire in discarica quantitativi ingenti di rifiuti, distraendo, di fatto, risorse economiche e tecniche ad altri importanti servizi di capitolato.
Oggi, grazie all’attivazione di tale sistema di raccolta rifiuti domiciliare e di prossimità, e grazie soprattutto alla risposta immediata e positiva avuta dagli abitanti, c’è la contenuta speranza per il futuro di non avere più il gravoso problema, che in ogni modo resiste in altre zone.
Sicuri di una Sua sempre manifestata collaborazione, cogliamo l’occasione per porgere i nostri più Cordiali Saluti.

Emanuele Fatone
Amministratore delegato Servizi Industriali

Rispondi alla discussione

Facebook