sabato 13 Aprile 2024,

News

Ξ Commenta la notizia

Roma&Lazio. La politica, le opinioni, i fatti

scritto da Redazione
Roma&Lazio. La politica, le opinioni, i fatti

COMUNI: CALABRIA (FI), ROMA SEMPRE PIU’ IN BASSO
Il Sindaco di Roma Ignazio Marino conquista un poco lusinghiero 82esimo posto nella classifica dei sindaci di comuni capoluogo stilata dal Sole 24 Ore: il gradimento in calo del 14,4% rispetto al giorno dell’elezione non è una sorpresa per nessuno, ed è molto probabile che chi continua a dare fiducia al sindaco lo faccia in realtà più con la speranza di un suo ravvedimento che con convinzione”. Lo dichiara in una nota la deputata di Forza Italia Annagrazia Calabria, commentando il governance poll elaborato da Ipr Marketing e pubblicato sul Sole 24 Ore. “A neanche due anni dall’insediamento di Marino, la Capitale paga il prezzo più alto di un malgoverno caratterizzato da demagogia e improvvisazione. Tra aumenti di tasse e tariffe, bocciature del Tar, malfunzionamenti, degrado e continue boutade, Roma è diventata un esempio di cattiva amministrazione, ben lontana dal livello delle altre capitali europee”, conclude.


Albano Laziale, Sementilli e Guarino (Centro Democratico): “Quella di Marini l’Amministrazione dei fatti. Ora proiettati al futuro”
I due esponenti tirano le somme sul mandato amministrativo in vista delle imminenti elezioni comunali: “Fatto un grande lavoro su opere pubbliche e risanamento del bilancio comunale”
Centro Democratico di Albano Laziale affina i dettagli in funzione della presentazione della lista di supporto alla candidatura a Sindaco di Nicola Marini. In attesa di scoprire le carte, e soprattutto i “volti” che andranno a comporre la “squadra”, la filosofia e gli obiettivi che la incorniciano sono già chiari da tempo. “Continuità amministrativa di programma”, è il messaggio chiaro che ribadiscono gli esponenti di CD, Maurizio Sementilli e Vincenzo Guarino. “Questo è un momento molto importante e delicato – spiegano i due – perché non solo si tirano le somme sul lavoro svolto in questi cinque anni di mandato, a nostro giudizio molto positivo, ma lo si proietta verso l’imminente futuro. Solo così, infatti, attraverso la giusta continuità programmatica e progettuale, si potrà ulteriormente tradurre in risultati tangibili il grande impegno messo in campo dall’Amministrazione Marini nei confronti dei cittadini”.
Risultati a cui hanno contribuito, in maniera concreta e decisiva, i due esponenti di Centro Democratico. “Abbiamo trovato un Comune in una situazione economica molto delicata – sottolinea Vincenzo Guarino, consigliere comunale uscente e presidente della Commissione Bilancio a Palazzo Savelli – con un bilancio stretto da una parte da tutta una serie di tagli di origine nazionale e dall’altra da ingenti debiti fuori bilancio e da una spinosa situazione delle società partecipate. Malgrado questo, abbiamo saputo mettere in atto una grande opera di risanamento finanziario che ci ha consentito di dare respiro e programmazione, soprattutto nella seconda metà del nostro mandato”.
Stesso impegno e grandi risultati anche sul versante dei lavori pubblici: “Qui sono le grandi opere a parlare per noi –  puntualizza il vicesindaco e assessori ai LL. PP. Maurizio Sementilli. – La realizzazione del PLUS di Cecchina, il ponte di via Vascarelle, la ripresa degli interventi per la tangenziale dei Castelli, di cui ringraziamo il presidente Zingaretti, e il progetto del sottopasso a Pavona, per cui contiamo di andare a gara a breve. Tutte opere fortemente attese dalla comunità di Albano Laziale. Inoltre abbiamo recuperato ingenti finanziamenti che, a causa dell’immobilismo della precedente Amministrazione, avrebbero rischiato di finire in perenzione. Infine l’ulteriore slancio dato alle attività culturali. Insomma, per noi di Centro Democratico sono i fatti a parlare, non le chiacchiere da bar”.


GOVERNANCE POLL, PALOZZI (FI): “CONSENSO DEL SINDACO MARINO IN CADUTA”
La Governance Poll, sondaggio Ipr Marketing-Il Sole 24 Ore che misura il gradimento dei sindaci, è impietoso con Ignazio Marino, decretando un consenso popolare in sensibile caduta. Il primo cittadino di Roma, infatti, figura in 82esima posizione, nei bassifondi della classifica: è il segno tangibile del fallimento politico di Marino, buono solamente a stangare i romani con tasse da capogiro e, al contempo, incapace di offrire soluzioni concrete ai grandi problemi della Capitale: dalle questioni sociali alla mobilità, dalla cultura alle politiche scolastiche. Marino rifletta bene sulla bocciatura cittadina”. Così il consigliere regionale FI, Adriano Palozzi.

Rispondi alla discussione

Facebook