mercoledì 30 Novembre 2022,

Politica

Ξ Commenta la notizia

Regione Lazio: “Gualtieri e Zingaretti simbolo di pessime amministrazioni”

scritto da Redazione
Regione Lazio: “Gualtieri e Zingaretti simbolo di pessime amministrazioni”

“A un anno dall’insediamento di Gualtieri possiamo tranquillamente affermare che la città di Roma non ha visto alcun minimo cambio di passo: sporca era, sporca è rimasta, la sicurezza non c’era e non c’è oggi, i parchi pubblici erano abbandonati e lo sono ancora, così come la viabilità impazzita, i cinghiali, il degrado delle periferie e chi più ne ha più ne metta. Un sindaco impalpabile, invisibile, che non fa notizia mai, tanto che hanno avuto più eco le minacce da ‘far west’ del suo capo gabinetto e addirittura l’investitura di Russell Crowe ad ambasciatore della Capitale nel mondo, che qualsiasi fantomatico provvedimento di Gualtieri preso per la città”. Lo scrive in una nota il consigliere regionale del Lazio della Lega, Daniele Giannini. “Non vanno meglio le cose nel Lazio – prosegue – dove Zingaretti, ormai impegnato solo a fare da ‘pontiere’ per riunire le varie anime progressiste in disaccordo su tutto, ci lascia in dote una Regione travolta dagli scandali sui milioni di euro per le mascherine, da una sanità da bollino rosso, da querelle sui rifiuti e bocciature su bocciature da parte della magistratura riguardo agli impianti, senza un briciolo di lascito per quanto riguarda le grandi opere infrastrutturali e con un sistema trasporti da terzo mondo. Nel frattempo però – spiega ancora il consigliere – il governatore è molto attivo sul firmare nomine dell’ultima ora per gli amici degli amici. Se c’è una cosa che i cittadini di Roma e del Lazio devono fare è voltare pagina fin dalle prossime elezioni regionali, i pessimi risultati di queste amministrazioni PD sono dinanzi agli occhi di tutti e il nostro territorio – conclude Giannini – ha bisogno di un governo regionale di centrodestra, in sintonia con l’esecutivo nazionale, in grado quindi di portare risultati concreti per i cittadini del Lazio”.

I commenti non sono chiusi.

Facebook