sabato 13 Aprile 2024,

Cronaca

Ξ Commenta la notizia

Pontinia. “Una donna tante donne”

scritto da Redazione
Pontinia. “Una donna tante donne”

Ogni anno la Giornata Internazionale della Donna, si ripropone come occasione di riflessione e di discussione sul ruolo che la componente femminile ha sempre avuto nella società e nella storia. Il MAP Museo Agro Pontino e il Comune di Pontinia, arricchiscono questa giornata ospitando la presentazione del libro “UNA DONNA TANTE DONNE”, esordio letterario della scrittrice Maria Rosaria Vitiello.
A conversare con l’autrice, nella sala conferenze del Museo, Patrizia Sperlonga, Assessore alla Cultura del Comune di Pontinia.
Una donna tante donne” è il titolo di alcuni brevi racconti intorno alla figura di una donna comune che dall’infanzia fino alla maturità attraversa 50 anni di storia del Novecento: dal secondo dopoguerra alla vigilia del terzo millennio. Marina, Mariella, Mariarosa, Marianna, Marisa sono tutte donne che albergano nella stessa persona come il diamante che mostra mille sfaccettature ma resta pur sempre uno perché la donna, al contrario dell’uomo, riesce ad uscire da se stessa per andare incontro agli altri. Ha il privilegio ma anche la responsabilità di vivere diversi ruoli nelle varie tappe della vita e della sua evoluzione, in un contesto socio politico che la modifica ma senza venir meno a quell’eterna condizione femminile che la rende unica ed indispensabile portatrice di vita. I nomi diversi sottolineano le diverse età della protagonista rispecchiandone il titolo ma sono anche il filo conduttore del libro che presenta in ogni racconto qualcosa dell’esperienza precedente fino ad una sintesi finale che, attraverso gli oggetti ricordi, la ricompone in un’unica persona. Nella sua semplicità il libro propone diverse chiavi di lettura: è un omaggio a tutte quelle donne che vivono un’etica e talvolta epica quotidianità. E’ anche un invito indiretto agli uomini che ignorando o trascurando la complessa personalità della donna, la frantumano in tanti ruoli precostituiti mortificando la loro femminilità. Vuole essere infine una testimonianza perché i giovani possano capire ed apprezzare le fatiche indispensabili per crescere e per raggiungere i loro obiettivi.
Maria Rosaria Vitiello è nata a Napoli nel 1942. Dopo la laurea in Pedagogia presso la Facoltà di Magistero dell’Università “Suor Orsola Benincasa” di Napoli, ha conseguito il Diploma di abilitazione per l’insegnamento di materie letterarie nella scuola media e la specializzazione per lo svolgimento di attività psicopedagogica nella scuola elementare e media svolta come Funzione obiettivo per disagio, orientamento, integrazione ed inserimento di alunni extracomunitari. È Presidente dell’associazione culturale “Sabaudia per Sabaudia” ­ finalizzata alla salvaguardia del patrimonio architettonico e alla promozione di eventi culturali e artistici. “Una Donna Tante Donne” è la sua prima opera letteraria.

Rispondi alla discussione

Facebook