sabato 24 Ottobre 2020,

Politica

Ξ Commenta la notizia

Panorama regionale, politica e altro

scritto da Redazione
Panorama regionale, politica e altro

COMUNE. STORACE: SU ROMA STRATEGIA CONFUSA DEL CENTRODESTRA
Sbando Capitale. Su Roma strategia confusa del centrodestra. No Marchini, Meloni non si sa. Primarie niente. In attesa dell’oracolo. O del miracolo“. Lo scrive in un tweet Francesco Storace, vicepresidente del Consiglio regionale del Lazio e segretario nazionale de La Destra.


Lazio, Aracri (FI): “Tasse al top, sanità a pezzi e Zingaretti spreca risorse”
Duro affondo del senatore azzurro
Nella Regione Lazio ci sono le tasse più alte d’Italia, la sanità è a pezzi, il sistema industriale in profonda crisi. E il presidente Zingaretti, noncurante di ciò, fa regalare soldi, 1 milione e 650 mila euro, per spese incredibili quali Mojito, viaggi, pernottamenti, cosmetici, panini e cene a go go. Gli amici (suoi) ringraziano“. Lo dichiara il senatore di Forza Italia, Francesco Aracri.


Confcommercio, 1/4 consumatori ha comprato prodotti illegali
Dati riferiti al 2015
Un consumatore su quattro ha acquistato almeno una volta nel 2015 un prodotto o servizio illegale (comprato da abusivi o una merce contraffatta): lo rileva la Confcommercio sottolineando che è in aumento rispetto allo scorso anno l’acquisto illegale di abbigliamento (+11,3 punti percentuali), calzature (+5,9 punti) e pelletteria (+2,8 punti), mentre diminuisce quello di prodotti contraffatti appartenenti alle categorie potenzialmente più pericolose per la salute, come alimentari, cosmetici e profumi (-5,4 punti). Per oltre il 70% dei consumatori l’acquisto di prodotti o servizi illegali è sostanzialmente legato a motivi di natura economica ed è piuttosto normale.
Cresce la consapevolezza sui rischi per la salute (80% contro il 71% del 2014, con un aumento di nove punti percentuali). Il 62,1% delle imprese del commercio, del turismo, dei servizi e dei trasporti si ritiene danneggiato dall’azione dell’illegalità (un punto percentuale in più rispetto al 2014); in aumento la concorrenza sleale (62,5%, +1,7 punti in confronto al 2014) che è l’effetto illegale ritenuto più dannoso dalle imprese; per oltre l’80% delle imprese del terziario il mercato dei prodotti illegali e dell’esercizio abusivo delle professioni è in continua crescita.


COTRAL, ABBRUZZESE (FI): PER BACINO 8 SOLO ASSUNZIONI VIRTUALI
Ancora una volta ho dovuto scrivere all’ad di Cotral, Arrigo Giana e per conoscenza al presidente Zingaretti ed all’assessore alla Mobilità Michele Civita per evidenziare una circostanza veramente sgradevole, che non esiterò a sottoporre alle competenti autorità giudiziaria, qualora non si provveda immediatamente, da un lato, al blocco dei trasferimenti, dall’altra, alla contestuale assunzione delle candidature selezionate da Cotral per il Bacino n.8 (Villa Santa Lucia, Cassino, Gaeta, Minturno e Pontecorvo)“. Lo ha dichiarato, in una nota, Mario Abbruzzese consigliere regionale di Forza Italia del Lazio.
Accade, infatti – spiega Abbruzzese – che per il famoso bacino 8 sono state selezionate da Cotral, 22 persone, di cui soltanto 11 ritenute idonee. Di queste 11 idoneità, 2 sono di Villa Santo Stefano (Fr), 1 di Pontecorvo (Fr) e 1 di Minturno (Lt)., ma nessuna di queste è stata poi realmente assunta dall’Azienda. In pratica, si fanno selezioni, meramente virtuali, per il suddetto bacino 8, ma poi nella realtà si continua ad utilizzare, anzi ad abusare, dell’istituto dei trasferimenti, già ampiamente denunciati sia con la precedente mia del 18/09/2015, sia con interrogazioni all’Assessore competente. A mio modo di vedere, questo escamotage delle selezioni fittizie, costituisce un vero e proprio trucco amministrativo ai danni dell’utenza. Peraltro, con un ulteriore danno economico per l’Azienda, perché per queste selezioni si spendono comunque delle risorse finanziarie e con una colossale censurabile mortificazione delle aspettative dei giovani che partecipano alla selezione, convinti di essere poi assunti in caso di superamento delle prove. Questa situazione non era tollerabile prima e non lo è ancora di più oggi, alla luce dello svelato stratagemma. Per questo mi appello alla sensibilità dell’ad Giana e alla sua attenzione per le politiche del personale dell’Azienda, che inevitabilmente devono essere improntate a criteri di trasparenza, imparzialità e tutela dei diritti di tutti, affinché tutto ciò abbia immediatamente fine e si proceda finalmente ad assunzioni, vere, per il bacino 8“, ha concluso.


NOMADI, SANTORI: ANAC APRE FASCICOLO SU BANDO SCOLARIZZAZIONE
L’Autorità Nazionale Anticorruzione ha aperto un fascicolo per verificare il bando sulla scolarizzazione dei nomadi tra il settembre 2014 e agosto 2015, per un importo di quasi 2 milioni e 300 mila euro. La procedura è stata avviata a seguito di un esposto che ho inviato nel luglio scorso al presidente dell’authority anticorruzione, Raffaele Cantone, nel quale ho segnalato presunte illegittimità nella procedura di affidamento diretto, l’ennesima di una giunta Marino di cui si cominciano finalmente a scoperchiare tutti gli altarini“. Lo dichiara in una nota Fabrizio Santori, consigliere regionale del Lazio in merito all’apertura del fascicolo 3991/2015 da parte dell’Anac, “che sta esaminando la procedura ristretta accelerata per l’affidamento del servizio di scolarizzazione per i minori appartenenti alle comunità rom, sinti e caminanti dei villaggi attrezzati e dei campi non attrezzati di Roma per il periodo compreso tra il 1 settembre 2014 e il 31 agosto 2015, suddivisa in 8 lotti, per un importo complessivo di EUR 2.289.960“.
Auguro buon lavoro all’Anac – aggiunge – perché Roma ha bisogno di fare chiarezza e trasparenza su un fenomeno assurdo che costa troppo e non porta nessun risultato. Oltretutto i cittadini romani non vogliono più i campi nomadi e non sono più disposti a pagare un euro per finanziare quel sistema clientelare che ruota attorno a campi e villaggi attrezzati. Perciò ben venga un’indagine approfondita nei confronti di un servizio che distrae risorse che ben potrebbero essere destinate altri servizi pubblici utili a chi realmente è in uno stato di bisogno“.


GIUBILEO, ZINGARETTI: VOGLIA DI FARE BENE SENZA STRUMENTI STRAORDINARI
Il governatore del Lazio Nicola Zingaretti ha ricordato durante la conferenza di presentazione del piano per il Giubileo, gli interventi messi in campo in questi mesi dal potenziamento delle elisuperfici, all’arrivo dei nuovi bus Cotral, passando per il potenziamento del trasporto ferroviario con i treni Vivalto e i nuovi treni Jazz sulla Roma-Fiumicino. “Questo – ha concluso – è il lavoro di positiva è straordinaria collaborazione per far fronte a un grande evento, con la voglia di fare bene senza incorrere a strumenti straordinari che non sono mai stati ipotizzati“.


SANITÀ. ABBRUZZESE: DA ZINGARETTI ANNUNCI MA PERIFERIE ALLO SBANDO
Mentre Zingaretti è impegnato nelle sue grandi annunciazioni giubilari, le realtà sanitarie periferiche non riescono a gestire la quotidianità e a dare risposte adeguate ai bisogni dei cittadini. Siamo coscienti che il fulcro dell’imminente Giubileo è Roma, ma il governatore sembra ignorare le criticità del sistema sanitario, soprattutto nelle province e sottovalutare il fatto che una buona organizzazione territoriale della sanità regionale, potrebbe risultare fondamentale per le esigenze dei fedeli e turisti che, tra poco, arriveranno da tutto il mondo nel Lazio“. Così in un comunicato Mario Abbruzzese, consigliere regionale di Forza Italia del Lazio.

Rispondi alla discussione

Facebook