sabato 02 Marzo 2024,

Cronaca

Ξ Commenta la notizia

Omicidio Mollicone: papà Serena, ho avuto paura di morire

scritto da Redazione
Omicidio Mollicone: papà Serena, ho avuto paura di morire

Inizialmente ho avuto paura. Basta vedere la fine di Santino (Tuzi, il brigadiere ritrovato cadavere l’11 aprile 2008,ndr). Io non l’ho fatta per un motivo banale: mi si conosceva come persona mite, anche fessa“. Così si è espresso in un’intervista alla radio ‘Nuova Rete‘ Guglielmo Mollicone, il papà di Serena, la studentessa scomparsa il primo giugno 2001 e ritrovata uccisa, legata e imbavagliata in un boschetto di Anitrella, nei pressi di Arce, il paese dove viveva la ragazza. “Ho avuto paura di morire – ha aggiunto -, dormivo con il telefonino sempre acceso. Avevo paura che un giorno o l’altro nell’accendere la macchina potessi saltare in aria o che potessero appostarmi a casa e uccidermi di notte. Non è successo perché avevo già fatto nomi e cognomi alla procura. La morte di Serena – ha detto ancora – ha cambiato totalmente la nostra vita. Senza Serena è solo un continuare a sopravvivere.  Sogno molto spesso Serena – ha concluso Guglielmo Mollicone – e sempre da bambina, a 10-12 anni. Forse perché nella mia mente è rimasta sempre così“.

Rispondi alla discussione

Facebook