sabato 06 Marzo 2021,

Provincia di Latina

Ξ Commenta la notizia

Michele Forte: la mia posizione interpreta il disagio del grppo Udc al Comune di Latina

scritto da Redazione
Michele Forte: la mia posizione interpreta il disagio del grppo Udc al Comune di Latina

Quella che ho espresso sull’amministrazione di Latina nella conferenza stampa di venerdì, in cui abbiamo presentato l’ingresso nell’Udc di Bruno Creo e Marco Gatto, era e rimane la mia opinione politica”. Lo dichiara in una nota il segretario provinciale Udc di Latina, Michele Forte. “L’ho chiarito con il sindaco Di Giorgi, – aggiunge Forte – in un incontro che ho avuto direttamente con lui questa mattina in Provincia. Una posizione la mia, però, che interpreta alcuni motivi di disagio che mi hanno espresso gli assessori e i consiglieri comunali Udc di Latina nei diversi incontri avuti nelle scorse settimane per parlare dell’andamento dell’amministrazione cittadina”.
Ci tengo a precisare – continua Forte – che non si è trattato di un attacco alla persona. Ma solo sull’operato di un sindaco eletto un anno e mezzo fa, anche con il nostro sostegno, e che dovrebbe adoperarsi per una maggiore collegialità nell’affrontare le questioni all’interno dell’amministrazione. Le mie dichiarazioni avevano l’unico obiettivo di indurre Di Giorgi a comprendere l’urgenza di alcune problematiche della città. Questioni che sono state al centro dell’incontro che ho poi avuto nel pomeriggio con gli assessori e il gruppo comunale Udc di Latina, nel quale abbiamo parlato di pianificazione urbanistica, viabilità, sanità, società partecipate e dei rifiuti, che riguardano non solo la città ma anche l’intera provincia pontina. Un incontro avuto solo oggi perché nel fine settimana alcuni nostri esponenti erano occupati in altri impegni personali o istituzionali che non potevano essere rimandati. Ma al primo giorno utile ci siamo visti, così da poter portare al sindaco la nostra posizione in occasione dell’incontro che avremo con lui la prossima settimana”.
Con la nostra posizione – conclude Forte – non vogliamo ottenere regali, ma intendiamo portare avanti gli interessi della città per evitare che si replichino le incomprensioni che hanno causato la fine della seconda amministrazione Zaccheo”.

Rispondi alla discussione

Facebook