domenica 23 Giugno 2024,

Provincia di Latina

Ξ Commenta la notizia

Mancato ripristino della tratta ferroviaria Terracina – Priverno Fossanova.Question time in Regione Lazio questa mattina con Sindaco, amministratori e rappresentanti delle associazioni della Città.

scritto da Redazione
Mancato ripristino della tratta ferroviaria Terracina – Priverno Fossanova.Question time in Regione Lazio questa mattina con Sindaco, amministratori e rappresentanti delle associazioni della Città.

Questa mattina un pullman organizzato dall’amministrazione comunale ha raggiunto il Consiglio regionale del Lazio per testimoniare davanti all’intero consesso il disagio e la preoccupazione per la chiusura, a causa di una frana staccatasi dal monte Cucca due anni orsono, del collegamento ferroviario da e per la Capitale d’Italia.
“Ringrazio i cittadini e i rappresentanti delle diverse associazioni di Terracina, gli amministratori e i membri della giunta e del consiglio comunale, – dichiara il sindaco Nicola Procaccini che hanno riempito l’autobus diretto al Consiglio regionale del Lazio in cui si discuteva della frana che da oltre due anni impedisce il passaggio del treno diretto da Roma a Terracina.
L’occasione è stata nel question time proposto dal consigliere Giancarlo Righini con l’intervento in replica dell’assessore Refrigeri.
Nella replica di Refrigeri sono contenuti aspetti positivi come la notizia dell’individuazione del fondo da cui attingere risorse necessarie a finanziaria l’opera di messa in sicurezza del monte Cucca.
Purtroppo, non abbiamo ancora ricevuto tempi certi sull’inizio dei lavori e sul reperimento delle risorse necessarie.
Personalmente ritengo che si possa aprire una nuova linea di credito nei confronti della Regione Lazio, ma è chiaro che questo credito è destinato a esaurirsi se non saranno date alla cittadinanza terracinese delle risposte certe nei prossimi giorni. Ovvero, vogliamo la definizione di un nuovo crono programma che ci indichi chiaramente l’inizio e la chiusura dei lavori, e la conseguente riapertura della tratta ferroviaria.
Fino a che non avremo questo non potremmo ritenerci pienamente soddisfatti, mentre siamo preoccupati per le sorti di una città che continua ad essere tagliata fuori dal collegamento ferroviario, sia per i pendolari che quotidianamente si recano a Roma per lavoro, ma anche per i tanti turisti che sono impossibilitati a raggiungere Terracina, con grave danno all’economia locale”.
I due impegni assunti oggi in aula Consiliare dall’assessore regionale alle infrastrutture ed ambiente: un nuovo e celere cronoprogramma da stilare insieme all’amministrazione comunale di Terracina; risorse finanziarie da attingere in seno al fondo per il risanamento idrogeologico, rappresentano un passo in avanti importante per il ripristino della linea ferroviaria Terracina – Priverno Fossanova al quale devono seguire i fatti concreti – dichiara il consigliere regionale Giancarlo Righini di Fratelli d’Italia – A.N. Con il sindaco Nicola Procaccini continueremo a monitorare e sollecitare la Giunta regionale affinchè venga restituita al più presto ai cittadini tutti, ed in particolare ai pendolari di Terracina, questa importante infrastruttura ferroviaria”.

Rispondi alla discussione

Facebook