martedì 28 Giugno 2022,

Politica

Ξ Commenta la notizia

La Regione approva la delibera “Bici in Treno” (peccato che mancano i treni)

scritto da Redazione
La Regione approva la delibera “Bici in Treno” (peccato che mancano i treni)

“L’approvazione della delibera ‘Bici in treno’ da parte della giunta regionale del Lazio è un altro tassello che costruisce una nuova forma di mobilità sostenibile su tutto il territorio, una tutela maggiore dell’ambiente urbano e una maggiore vivibilità delle nostre città”. E’ quanto dichiara la consigliera regionale del Pd Rosa Giancola dopo l’approvazione, avvenuta oggi in Giunta, della delibera che istituisce un nuovo titolo di viaggio Trenitalia, “Bici in treno”, che consentirà al viaggiatore già munito di regolare biglietto semplice o di abbonamento, l’accesso ad un treno regionale con una bicicletta al costo di 120 euro l’anno. L’abbonamento Bici in treno è valido il sabato e la domenica per l’intera giornata, mentre negli altri giorni dalle 9 alle 16 e dalle 19 alle 24.
Dopo aver ricevuto molte sollecitazioni da parte di più associazioni e comitati del territorio – ha precisato la consigliera Giancola – ho voluto promuovere, insieme alla consigliera Cristiana Avenali, Bici in treno, già presente in altre regioni italiane, all’assessorato alla Mobilità della Regione Lazio, nella convinzione che anche attraverso queste politiche si incentiva una visione diversa delle nostre città. Latina, in particolare, che ha di nuovo visto confermata la sua posizione in fondo alla classifica del Sole 24Ore sulla qualità della vita, ha bisogno di un cambiamento radicale. La performance peggiore della provincia pontina è infatti proprio quella relativa ai parametri ‘servizi, ambiente e infrastrutture’, che rappresentano invece delle priorità di governo della Regione Lazio”.
Dopo l’adeguamento del parco treni per i pendolari del Lazio, l’abbonamento ‘Bici in treno’ – conclude la consigliera Giancola – rientra dunque nella volontà della Regione di rispondere ad altre esigenze di mobilità e fruizione del territorio da parte dei cittadini del Lazio integrando il trasporto pubblico con l’utilizzo della bicicletta nelle grandi città, nelle province e nelle periferie”.

Rispondi alla discussione

Facebook