sabato 13 Aprile 2024,

Dai Comuni

Ξ Commenta la notizia

Gaeta, Si restaura il Palazzo comunale

scritto da Redazione
Gaeta, Si restaura il Palazzo comunale

Maggiore funzionalità degli uffici pubblici e migliore accoglienza del cittadino: questi i criteri guida dei lavori che interesseranno, a breve, il front office ed il piano terra del Palazzo Comunale.
Previsto dal programma triennale per le Opere Pubbliche 2012 – 2014, l’intervento di ristrutturazione e riqualificazione dell’atrio di ingresso e del piano terra del Palazzo Comunale di Gaeta consisterà nel rifacimento della pavimentazione, nella sistemazione e pitturazione delle mura interne, nella realizzazione di nuovi impianti elettrici ed illuminotecnici, nell’allestimento di nuovi arredi interni, nella predisposizione di un nuovo front office per l’uscierato e di una sala d’attesa. I lavori, dal costo complessivo di circa 280.000 euro, finanziati con fondi comunali, sono stati affidati alla Ditta D.R. Costruzioni s.r.l. con sede in Formia, aggiudicataria della relativa gara d’appalto.
Per l’Assessore alle Opere Pubbliche Cristian Leccesesi tratta di un’opera attesa da tempo, poiché gli ultimi interventi rilevanti nel Palazzo Comunale sono stati realizzati più di 15 anni fa ed hanno riguardato il 4° piano. Mentre nel settore anagrafe e stato civile da anni non si realizzano importanti lavori di manutenzione straordinaria e di sistemazione. Vogliamo dare una veste più consona all’atrio di accesso arredandolo in maniera decorosa, così come abbiamo previsto un’accogliente sala d’attesa per i cittadini. Il restyling dell’ingresso e del piano terra del Municipio sarà anche l’occasione per introdurre importanti novità nella gestione ed erogazione dei servizi al cittadino in termini di informatizzazione, in grado di velocizzare e snellire le pratiche burocratiche – amministrative. Ad esempio predisporre idonei uffici di protocollo al piano terra consentirà di raggiungere il traguardo prefissato del protocollo elettronico che permetterà la comunicazione immediata del numero di protocollo al momento della consegna degli atti presso il servizio uscierato. Una sistemazione del Palazzo, quindi, che ruota intorno alle esigenze del cittadino e alla volontà della nostra Amministrazione di rispondere ad esse nel modo più efficace ed efficiente, riducendo i disagi, migliorando l’accoglienza, incrementando la funzionalità dei servizi pubblici”.

Rispondi alla discussione

Facebook