venerdì 23 Ottobre 2020,

Politica

Ξ Commenta la notizia

Gaeta-M5S: “Acqualatina, altro spreco scandaloso”

scritto da Redazione
Gaeta-M5S: “Acqualatina, altro spreco scandaloso”

Segnalo un vecchissimo guasto ad una cisterna del Parco Riviera d’Ulisse, che sarebbe impossibile non definirlo uno spreco scandaloso.
Sono circa 10 anni (forse 20, raccontato da alcuni dipendenti dell’ex Stabilimento Grafico Militare) che questa perdita, pari a una infinità di milioni di litri d’acqua, versa nel nulla a spese dei contribuenti di Gaeta, nonostante tante e infruttuose segnalazioni da parte dell’ente confinante.
Scandaloso e immorale che nel contempo migliaia di famiglie di questa città sono costrette a pagare bollette salatissime con su indicato un impressionante elenco di spese, spesso incomprensibili e molto probabilmente illegittime, rispetto ad un servizio mediocre, così come gran parte dell’impianto, che costringe (oltretutto) gran parte degli utenti, ad acquistare acqua più potabile di quella corrente.
Ma in questa occasione parlo di un vecchio impianto che riceve acqua dal gestore, che viene da li servita agli enti circostanti per i servizi mensa e igienici. Impianto presso il quale, più volte negli anni, si son visti in sopralluogo gli addetti della società privata, senza che gli stessi abbiano, nell’immediato o successivamente, risolto alcunché, altresì, a tutt’oggi, la perdita a cascata di acqua potabile continua a perdersi dove, con una spesa irrisoria (rispetto ai svariati milioni di euro che la società depreda agli utenti, e anche rispetto ai milioni di euro che la società probabilmente spreca: in consulenze? in appalti? in super stipendi ai dirigenti amici della politica?) si poteva installare una nuova cisterna in vetroresina con apposito galleggiante, che a riempimento della stessa avrebbe fermato automaticamente il flusso. Ma niente, con l’indifferenza del gestore e della politica, entrambi più attenti a far spendere i cittadini piuttosto che a farli risparmiare.
Pertanto, ho chiesto, tramite una denuncia inviata oggi stesso ai Carabinieri dei NOS, e per conoscenza al gestore privato, che dopo anni e milioni di metri cubi di acqua potabile persa per sempre, i cittadini di Gaeta potessero avere la soddisfazione di saper finito per sempre questo spreco, uno dei tanti, con un immediato intervento risolutivo da parte di Acqualatina (ovviamente sempre a spese dei contribuenti).

Giuseppe Di Chiappari (M5S Gaeta)

Rispondi alla discussione

Facebook