giovedì 20 Giugno 2024,

Dai Comuni

Ξ Commenta la notizia

Formia. Perplessità per la disinfestazione del 27 luglio

scritto da Redazione
Formia. Perplessità per la disinfestazione del 27 luglio

L’annuncio della disinfestazione del 27 luglio ha lasciato molte perplessità nei cittadini.
Le principali riguardano la tempistica: perché una disinfestazione a luglio, su insetti adulti, quando a maggio non è stato fatto nulla di preventivo sulle larve?
Inoltre l’intervento è destinato a creare non pochi disagi ai cittadini che dovranno rinchiudersi in casa in un periodo decisamente caldo.
Ma i disagi sono un dazio che va pagato se effettivamente, sul territorio comunale si sono presentate situazioni di emergenza che richiedono una disinfestazione urgente. Di tali situazioni non nne siamo a conoscenza, la preghiamo quindi di voler informare i cittadini di eventuali situazioni rischiose per l’igiene cittadina, localizzando quindi gli interventi dove necessario.
Noi le chiediamo quindi di chiarire eventuali situazioni critiche cittadine per l’igiene e se i tecnici comunali hanno valutato attentamente l’impatto ambientale di una azione di disinfestazione eseguita in piena estate. Ricordiamo infatti che l’utilizzo di insetticidi in questo periodo non intacca solo il ciclo biologico di blatte e zanzare ma anche di api coccinelle ed altri insetti fondamentali per l’agricoltura; inoltre considerando che a Formia esistono anche delle imprese che si basano sull’apicoltura che, a livello nazionale, sono considerate delle eccellenze nel settore, l’impatto ambientale è uno dei primi elementi da valutare per evitare danni economici ad aziende che vivono nel territorio e per il territorio.”
L’annuncio della disinfestazione del 27 luglio ha lasciato molte perplessità nei cittadini.
Le principali riguardano la tempistica: perché una disinfestazione a luglio, su insetti adulti, quando a maggio non è stato fatto nulla di preventivo sulle larve?
Inoltre l’intervento è destinato a creare non pochi disagi ai cittadini che dovranno rinchiudersi in casa in un periodo decisamente caldo.
Ma i disagi sono un dazio che va pagato se effettivamente, sul territorio comunale si sono presentate situazioni di emergenza che richiedono una disinfestazione urgente. Di tali situazioni non nne siamo a conoscenza, la preghiamo quindi di voler informare i cittadini di eventuali situazioni rischiose per l’igiene cittadina, localizzando quindi gli interventi dove necessario.
Noi le chiediamo quindi di chiarire eventuali situazioni critiche cittadine per l’igiene e se i tecnici comunali hanno valutato attentamente l’impatto ambientale di una azione di disinfestazione eseguita in piena estate. Ricordiamo infatti che l’utilizzo di insetticidi in questo periodo non intacca solo il ciclo biologico di blatte e zanzare ma anche di api coccinelle ed altri insetti fondamentali per l’agricoltura; inoltre considerando che a Formia esistono anche delle imprese che si basano sull’apicoltura che, a livello nazionale, sono considerate delle eccellenze nel settore, l’impatto ambientale è uno dei primi elementi da valutare per evitare danni economici ad aziende che vivono nel territorio e per il territorio.”

Il gruppo comunicazione del meetup del M5S di Formia

Rispondi alla discussione

Facebook