lunedì 01 Marzo 2021,

Dai Comuni

Ξ Commenta la notizia

Fondi: Quarto Ianotta e le repliche portate all’infinito

scritto da Redazione
Fondi: Quarto Ianotta e le repliche portate all’infinito

L’Assessore all’Ambiente del Comune di Fondi Silvio Pietricola interviene nuovamente sulla questione della discarica di Quarto Iannotta e sui conferimenti abusivi nel territorio comunale: «Ritengo opportuno, in quanto parte chiamata “in causa”, spendere qualche parola per fare innanzitutto chiarezza in merito alla polemica sollevata dal Consigliere comunale del PD Bruno Fiore relativamente al pericolo ambientale della discarica di Quarto Iannotta. Egli muove dalle risultanze delle analisi dell’Arpa, che evidenziano la presenza di diossine in livelli superiori alla norma nella parte in superficie interessata dall’incendio sprigionatosi nello scorso mese di Agosto. Da ciò Bruno Fiore prende spunto per un duro attacco alla Giunta, e in particolare al mio Assessorato, colpevoli a suo dire di imperdonabile “immobilismo” rispetto alla gravità e urgenza del problema. Fa senz’altro bene il Consigliere ad essere preoccupato per una situazione sicuramente delicata, che richiede la massima attenzione, come sempre quando è in gioco la salute dei cittadini. Vorrei tuttavia rassicurarlo, pur non sapendo fino a che punto ciò gli arrecherà conforto, che egli non è il solo ad avere a cuore l’urgenza del problema. Ma Fiore dovrebbe ben sapere che l’azione di risanamento, purtroppo, si può realizzare soltanto trovando risorse finanziarie adeguate alla complessità della situazione. Stiamo parlando, è bene ricordarlo, di un sito in cui non da ieri ma a partire dagli anni ’70 si sono stratificate varie tonnellate di rifiuti di tutti i tipi, nell’indifferenza di tante Amministrazioni. E’ da circa un anno, ovvero ben prima che l’incendio della scorsa estate risvegliasse l’attenzione del Consigliere Fiore, che il mio Assessorato e l’Amministrazione De Meo stanno faticosamente impegnandosi per venire a capo del problema con gli strumenti di cui si dispone. Non mi risulta, e sarei lieto di essere smentito, che le Amministrazioni che hanno governato la nostra città negli ultimi decenni abbiano preso a cuore tale problematica con la medesima incisività…
Sarebbe anche cosa gradita se il Consigliere del PD, oltre a spargere parole di preoccupazione per la nostra presunta inerzia, mettesse a disposizione la sua generosa intelligenza politico-amministrativa per la soluzione del difficile problema. Saremmo dei venditori di fumo se dicessimo di poter risolvere una questione così complessa in tempi rapidissimi. Ma se il Consigliere Fiore pensa di poterci riuscire in così breve tempo, ce lo faccia sapere: faremmo certamente tesoro dei suoi miracolosi consigli.
Riguardo ai conferimenti abusivi sul nostro territorio, essi sono dovuti all’incuria e all’inciviltà di alcune persone. Purtroppo a fronte di numerosissime famiglie che in maniera impeccabile conferiscono i rifiuti organici e speciali ci sono i pochi che disattendono non solo i regolamenti ma le stesse regole del vivere civile. I ripetuti controlli, le sanzioni e gli interventi periodici di rimozione effettuati con il personale e le risorse di cui dispone un’Amministrazione comunale nulla possono se da parte dei cittadini non si acquisisce la consapevolezza del rispetto dell’ambiente. Anche per questo motivo proseguiremo in maniera incisiva con campagne informative, di sensibilizzazione ed educazione ambientale, come la “Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti” a cui abbiamo recentemente aderito, perché il grado di civiltà di una comunità si misura anche dalla sua capacità di rispettare il territorio in cui vive».

Rispondi alla discussione

Facebook