sabato 18 Maggio 2024,

News

Ξ Commenta la notizia

Fondi in Azione nel merito della chiusura della Commissione Medica di Gaeta

scritto da Redazione
Fondi in Azione nel merito della chiusura della Commissione Medica di Gaeta

Nei giorni scorsi è stato tolto inopinatamente dall’ospedale “Don Luigi Di Liegro” di Gaeta il servizio di Commissione medica.

La scelta ha avuto sul territorio un impatto notevole. Per chi non lo sa, il servizio di Commissione Medica tra le altre cose fornisce il nulla osta in ambito medico per la richiesta di patente per persone con inabilità, per cui una persona che ha inabilità evidenti, ma che non pregiudicano in maniera assoluta l’utilizzo della vettura, per avere il rinnovo della patente deve sottoporsi al controllo di questa commissione.

Precedentemente la chiusura i tempi di attesa per chiedere la visita si riducevano a un paio di mesi, con la chiusura della Commissione sono diventati insostenibili, aggiungendo pure il fatto che la Commissione più vicina si trova a Latina, che si è trovata a gestire le richieste di tutta la provincia.

Questo sotto il silenzio di tutti.

Questa è un’ulteriore riprova del fatto che il sud della provincia di Latina è abbandonata a sé stessa, la sede del Pronto Soccorso di Formia è chiuso per lavori il cui termine non è stato quantificato e gli operatori ridotti a lavorare in un tendone, a Fondi e Terracina si ha personale sottodimensionato e si è costretti a fare doppi turni, si strombazza da parte della Giunta regionale che sono stati aggiunti altri 124 posti letto, ma non si dice che è una convenzione di affitto posti letto a cliniche private, con un ulteriore aggravio delle casse regionali senza apportare un miglioramento duraturo, mentre negli ospedali di Fondi e Terracina i posti letto sono sottodimensionati rispetto la loro capacità

Noi di Fondi in Azione abbiamo ricevuto lamentele di diversi operatori, per questo ci siamo attivati presso il Consigliere Regionale Alessio D’Amato, che ha chiesto informazioni in merito e ha segnalato gli uffici competenti della grave situazione che si stava creando.

Gli uffici preposti hanno riconosciuto la necessità di avere questo presidio sanitario sul territorio e hanno dichiarato il ripristino della Commissione.

Fondi in Azione ringrazia il Consigliere D’Amato per la sua disponibilità e della sua capacità di risolvere in maniera veloce e concreta la problematica, caratteristiche che accomunano tutti noi di Azione: serietà, concretezza, competenza, ascolto del territorio con una visione completa di esso.

Fondi in Azione insieme a Alessio D’Amato continueremo a vigilare affinché gli impegni assunti vengano rispettati.

I commenti non sono chiusi.

Facebook