domenica 26 Giugno 2022,

Regione

Ξ Commenta la notizia

Emersa l’attenzione massima del Consiglio e della Giunta regionale dalle due audizioni in Commissione attività produttive

scritto da Redazione
Emersa l’attenzione massima del Consiglio e della Giunta regionale dalle due audizioni in Commissione attività produttive

Due importanti audizioni si sono tenute in commissione attività produttive della Pisana: “Problematiche Aeroporti di Roma” con Luigi Barone consigliere Consiglio di amministrazione Adr e la situazione di “Alitalia Maintenance Systems S.p.A.” con il presidente e amministratore delegato della società, i rappresentanti di Filt Cgil, Filt Cisl, Uiltrasporti, Ugl Trasporto aereo. Due temi delicati ai quali è stata data la massima attenzione da Consiglio e dalla Giunta regionale, per i quali la Regione lavora alla loro risoluzione. Il presidente dell’VIII commissione, Mario Ciarla (Pd), ha introdotto i lavori sottolineando l’interesse delle istituzioni, annunciando anche atti condivisi. Nella prima audizione, Luigi Barone, ha spiegato che la partecipazione delle istituzioni (Regione Lazio, Provincia di Roma, Roma Capitale e Comune di Fiumicino) è di appena il 4,5 per cento contro l’oltre 90 per cento di Atlantia S.p.A. (holding di Autostrade per l’Italia e Aeroporti di Roma). La partecipazione delle istituzioni è di verifica e non di partecipazione alle decisioni. Adr è titolare di una concessione statale la cui convenzione terminerà nel 2034. Barone ha chiesto una partecipazione che abbia più peso nelle scelte future. Il numero di passeggeri degli scali romani (in particolare quello di Fiumicino) è stato nel solo mese di agosto scorso di 106 mila al giorno. Quasi 40 milioni di passeggeri all’anno che saliranno a 60 milioni fra qualche decennio. All’orizzonte, ha reso noto Luigi Barone, c’è una presenza importante nell’hub romano della compagnia aerea Etihad Airways degli Emirati Arabi Uniti che, proprio da Roma, “aggredirà” il mercato dei voli da e per l’Europa verso il mondo. Circa l’infrastuttura di Fiumicino, Barone ha annunciato il progetto di estendere l’aerea aeroportuale al quadrante compreso tra l’autostrada Roma Fiumicino e Civitavecchia, con la creazione di un casello autostradale. Il Consigliere Daniele Fichera (Psi), nel suo intervento ha fatto alcune considerazioni: “L’orizzonte a medio termine è chiaro, molto meno quello a lungo termine“. “L’area romana continuerà a crescere e con questo trend potrà arrivare a 100 milioni di passeggeri all’anno nei prossimi decenni, un dato supportato dalla presenza della compagnia Etihad“. La consigliera del Movimento Cinque Stelle Silvana Denicolò ha evidenziato che “lo scalo di Ciampino rischia sanzioni dalla UE perché non stati richiesti contributi ad una compagnia aerea“. Denicolò ha anche annunciato che il M5s riprenderà il progetto “La città del volo” inserito nella finanziaria regionale per il 2009. Il presidente della commissione Ciarla ha concluso l’audizione affermando che le istituzioni devono decidere se questa partecipazione in Adr serva in maniera strategica in funzione del territorio, e proprio sul territorio le scelte dovranno passare per forza di cose per le istituzioni. Nella seconda (e più affollata audizione) sempre presieduta da Mario Ciarla, si è parlato della vertenza di Alitalia Maintenance Systems, la società che si occupa di revisionare i motori degli aereoplani (dell’Alitalia in particolare) e che rischia il fallimento. Sono stati ascoltati i rappresentanti dei sindacati, dell’azienda e della Giunta. L’audizione è stata richiesta dal consigliere Luca Malcotti (Gruppo misto) il quale in apertura ha evidenziato che l’azienda rappresenta una eccellenza nel mondo e che vanno salvati i posti di lavoro a rischio in caso di fallimento della società. Per Malcotti risulta vitale addivenire ad un documento nel quale la Regione pone tutto il suo peso. La consigliera del Movimento Cinque Stelle Silvana Denicolò ha chiesto che “si faccia piena luce sulla problematica, fino in fondo. Soprattutto sui fondi stanziati. Come pure chiediamo che i lavoratori vengano tutelati e restino a lavorare“. Presenti all’audizione anche gli assessori regionali: Guido Fabiani (Sviluppo economico e Attività produttive); Lucia Valente (Lavoro). Ottimista Fabiani: “Ci sono tutti gli elementi per guardare in positivo alla risoluzione di questa vicenda“. “Faremo la nostra parte e siamo al vostro fianco consapevoli delle difficoltà che ci sono. Non è un percorso semplice e voi fate parte di una vicenda complessa, che ha anche delle valenze nazionali e non lo dico per tirarci indietro ma è così. La Regione sta avviando in una visione di medio periodo un processo di reindustrializzazione basato sull’innovazione tecnologica e sull’internazionalizzazione e voi ci state pienamente in questo percorso. E ci state anche perché siete una punta di eccellenza in questo sistema“. Pragmatica la Valente: “il futuro dei 240 lavoratori può essere garantito solo se interverrà un investitore straniero che rileverà la maggioranza della società“. “Questo è un problema che la politica ha creato e la politica deve risolvere. Non ci importa di andare a vedere quello che è successo in passato, dobbiamo solo cercare di risolvere il problema. Questo stiamo facendo“.

Rispondi alla discussione

Facebook