martedì 23 Aprile 2024,

Cronaca

Ξ Commenta la notizia

Ecco i PLUS dei comuni pontini

scritto da Redazione
Ecco i PLUS dei comuni pontini

PLUS di Cisterna di Latina
Il centro del centro pontino” Contributo concesso: 7.137.999€, Il PLUS di Cisterna è composto da una serie di opere di recupero di Palazzo Caetani e della sua corte porticata – risalenti a metà del ‘500 – affiancate da interventi a favore della mobilità sostenibile, grazie anche alla collaborazione con il centro di ricerca POMOS, il Polo per la Mobilità Sostenibile nato nel 2008 come partnership tra l’Università La Sapienza e la Regione Lazio. Interventi finanziati:
Restauro della corte porticata di Palazzo Caetani” Costo dell’intervento: 540.738 € L’intervento prevede il restauro della corte interna di Palazzo Caetani attraverso la messa in sicurezza, eliminazione delle barriere architettoniche e l’installazione di nuovi impianti di illuminazione. Inizio lavori: 05/08/2013 Fine lavori: 08/08/2014 .
Restauro del Palazzo Caetani e valorizzazione del suo patrimonio monumentale” Costo dell’intervento: 1.015.961 € Si prevede il recupero conservativo del Palazzo, con sistemazione delle facciate, e la valorizzazione delle attività museali esistenti. Inizio lavori: 12/08/2014 Fine lavori: 01/08/2015.
Collegamento ciclabile con quartiere S. Valentino” Costo dell’intervento: 900.000 € Realizzazione di una pista ciclabile che collegherà il centro con il quartiere periferico di S. Valentino, di circa 2 km. Inizio lavori: 24/07/2014 Fine lavori: 30/07/2015 .
Adeguamento viabilità all’uso ciclopedonale” Costo dell’intervento: 1.500.000 € Sistemazione di alcune strade limitrofe al centro (marciapiedi, parcheggi, sensi di marcia) e realizzazione di una pista ciclabile di 1,5 km. Inizio lavori: 05/08/2014 Fine lavori: 31/03/2015 .
Parcheggi di scambio modale con copertura fotovoltaica” Costo dell’intervento: 610.000 € Realizzazione di due parcheggi di scambio con copertura fotovoltaica. I° Parcheggio Via Monti Lepini: i lavori si sono conclusi il 30/01/2015; II° Parcheggio in Corso della Repubblica: i lavori dovrebbero concludersi a marzo 2015 .
Sistema integrato ed intermodale di mobilità ZEV” Costo dell’intervento: 1.068.649 € L’intervento consiste nell’acquisto di navette elettriche per il Trasporto Pubblico Locale e l’attivazione del sistema di car sharing e bike sharing. Sono stati acquistati 2 bus elettrici e 28 bici, di cui si sta formalizzando l’affidamento del servizio di gestione. .
Aiuti alle PMI” Costo dell’intervento: 278.000 € Per la rivitalizzazione economica del centro cittadino è stato previsto un sistema di aiuti alle attività commerciali, artigianali e servizi per l’ammodernamento e ampliamento e l’apertura di nuovi esercizi. Alla data odierna sono stati finanziate 19 imprese per un totale di 275.000€.
Tirocini formativi e corsi di formazione” Costo dell’intervento: 118.254 € Il Comune ha inoltre attivato interventi a favore dell’occupabilità attraverso corsi di formazione per la manutenzione dei veicoli elettrici e tirocini formativi in azienda finalizzati a favorire l’accesso nel mercato del lavoro da parte di giovani disoccupati o altre categorie di soggetti svantaggiati, quali lavoratori espulsi o a rischio di espulsione, o con altre forme di disagio socio-occupazionale. Alla data odierna sono stati attivati 19 tirocini. .
Open Cisterna” Interventi per lo sviluppo di applicazioni ICT per la P.A. locale Costo dell’intervento: 1.014.284 € L’intervento prevede la progettazione, lo sviluppo, la fornitura, l’installazione e la manutenzione di beni e servizi finalizzati all’introduzione di tecnologie tipiche delle Smart Cities (es. Connessione wi–fi zone, paline del TPL intelligenti, servizi di infomobilità, installazione di sensoristica per rilevazione flussi di traffico, inquinamento ambientale, etc…). Il Comune ha indetto una gara di evidenza pubblica nel mese di giugno 2014 per la realizzazione dell’intervento e il 27/01/2015 è stato aggiudicato in via definitiva l’incarico.
Sistema raccolta differenziata informatizzata” Contributo concesso: 914.962 € L’intervento è finanziato con le economie derivanti dai ribassi d’asta conseguiti a seguito delle gare d’appalto delle opere pubbliche. E’ prevista la realizzazione di un sistema integrato per la raccolta differenziata dei rifiuti, attraverso isole ecologiche informatizzate fisse e mobili.

PLUS di Fondi
La città dei servizi e delle nuove centralità” Contributo concesso: 8.362.460€ Il progetto del Comune di Fondi è localizzato nei quartieri Spinete e Portone della Corte (ex area 167) e ha l’obiettivo di recuperare e riqualificare edifici e spazi pubblici, oltre a prevedere azioni per il recupero sociale ed economico dell’area. Gli interventi di maggior rilevanza sono quelli che verranno realizzati nel Quartiere Portone della Corte:

  • una nuova scuola materna che si aggiunge alla scuola media e primaria già esistenti, creando un vero e proprio polo scolastico nel quartiere;
  • la riqualificazione di Piazzale delle Regioni, adiacente al complesso scolastico, con percorsi ciclo – pedonali, aree verdi e zone da destinare a spettacoli estivi o “mercatini”;
  • il nuovo campus dello sport;
  • un parco per l’educazione stradale. Di particolare importanza è anche il Completamento della Bretella della strada statale Appia, che collega la statale Appia con la zona artigianale e commerciale, che consente di decongestionare il traffico in entrata nella zona nord della città. Sono inoltre previsti aiuti alle imprese situate nell’area di intervento per l’ammodernamento, l’ampliamento e la ristrutturazione/creazione di nuove attività; tirocini formativi (work experience) e voucher di “conciliazione tempi di vita e di lavoro” a favore di donne lavoratrici (es. voucher asili nido, voucher assistenza disabili. Valore massimo del voucher 1.000€).

Il progetto del Comune di Fondi registra le migliori performance di avanzamento procedurale di tutti i progetti PLUS – come pure il livello più elevato di spesa certificata dagli Uffici di Controllo – poiché ha già concluso 5 opere su 6 e sta avviando nuovi interventi finanziati a seguito delle economie derivanti dai ribassi d’asta.

PLUS di Latina “Marina di Latina”
Contributo concesso: 9.691.502€ Il progetto presentato dal Comune di Latina è finalizzato alla riqualificazione urbanistico- ambientale del lungomare cittadino. Si tratta di un intervento atteso dalla popolazione da molti decenni poiché l’area è da tempo in stato di degrado fisico e ambientale. Uno degli interventi prioritari ammessi a finanziamento è la “Passeggiata a mare con pista tra Capo Portiere e Foce Verde” che prevede la realizzazione di un percorso pedonale lungo circa 2 Km e la sistemazione di aree verdi, oltre alla creazione di una pista ciclabile. Verrà inoltre installato un nuovo sistema di illuminazione pubblica a LED e un impianto di videosorveglianza per incrementare il livello di sicurezza urbana. Sempre sul lungomare sarà sistemata un’area a verde per trasformarla in parco urbano con una zona giochi e una zona servizi. Ulteriori interventi ammessi a finanziamento prevedono la realizzazione di sistemi di fitodepurazione lungo il canale Colmata e di un’isola ecologica per la raccolta differenziata. Per la rivitalizzazione economica dell’area sono stati inoltre previsti aiuti per le strutture turistico–ricettive della marina di Latina, finalizzate alla riqualificazione e/o ampliamento e all’attivazione di nuove attività. A integrazione di tali azioni sono previsti percorsi di formazione addetti nel settore turistico e ricettivo.

PLUS di Aprilia
Aprilia Innova” Contributo concesso: 8.302.548€ Il P.L.U.S. del Comune di Aprilia interviene nella zona sud orientale della città, adiacente alla S.S. Pontina, attraverso interventi di riqualificazione di edifici pubblici e attraverso azioni di efficientamento energetico degli edifici stessi. Accanto a queste azioni sono previsti una serie di interventi integrati volti a migliorare la coesione sociale (voucher di conciliazione per l’infanzia; laboratori per disabili; tirocini formativi) come pure la mobilità sostenibile (bike sharing e piste ciclabili in primo luogo). Una delle infrastrutture più significative è la realizzazione del primo asilo nido comunale – che disporrà di elevati standard energetici (Classe A) e un’ampia area verde esterna – e ospiterà 52 bambini, di età compresa fra 0 a 3 anni. Tra gli interventi principali ammessi a finanziamento vi è l’efficientamento energetico di Palazzo di Vetro (edificio comunale) e la ristrutturazione dell’Ex stabilimento Claudia, un complesso industriale sulla S.S. Pontina dismesso da molti anni, che sarà destinato a funzioni comunali e ad attività socio-culturali (Urban Center, sportello per le imprese, attività culturali, ufficio del Mobility Manager) nonché una nuova pista ciclabile – 3 Km – che collegherà l’area con la Stazione Ferroviaria.

PLUS di Formia
Appia via del mare” Contributo concesso: 7.500.000€ Il progetto presentato dall’amministrazione comunale è finalizzato alla valorizzazione del Waterfront mediante interventi di adeguamento e messa in sicurezza delle strutture portuali e opere finalizzate alla riqualificazione di aree che potranno migliorare l’attrattività della città e valorizzare il prestigioso patrimonio archeologico localizzato a Formia (Villa Comunale, Pineta di Vindicio, Criptoportici, area archeologica Caposele), oltre a interventi di arredo e riqualificazione urbana. Le opere infrastrutturali sono strettamente interconnesse ad aiuti a favore delle attività turistiche e commerciali presenti nell’area portuale.

Rispondi alla discussione

Facebook