sabato 02 Marzo 2024,

News

Ξ Commenta la notizia

Dalla Regione Lazio X La Regione Lazio

scritto da Redazione
Dalla Regione Lazio X La Regione Lazio

LA NUOVA SANITÀ DEL LAZIO: MENO COSTI PIÙ QUALITÀ
Presentati i dati Prevale relativi al primo semestre 2015. Va avanti l’impegno della Regione per migliorare la sanità e allo stesso tempo  contenere i costi e ridurre il disavanzo
Va avanti l’impegno della Regione per migliorare le cure e aumentare i servizi sanitari del Lazio.  Oggi sono stati presentati i dati Prevale relativi al primo semestre 2015 elaborati dal dipartimento di epidemiologia del Ssr della Roma E. Si tratta di uno strumento importantissimo che  contiene le informazioni  sulle cure erogate da tutte le strutture sanitarie regionali.
Gli interventi per fratture del collo del femore entro due giorni dall’accesso nella struttura di ricovero. Un dato che continua a migliorare: dal 41% nel 2013 al 49% nel 2014, fino al 53% nel primo semestre del 2015. Questo intervento si rivolge ad una fascia crescente di popolazione e se eseguito in tempi più brevi garantisce un migliore recupero funzionale del paziente, meno dolore, minori complicanze post-operatorie, riduzione mortalità. Si rileva tuttavia ancora una forte eterogeneità tra le strutture di ricovero, sulla quale la Regione continuerà a lavorare.
Angioplastica coronarica entro 90’ dall’accesso nel punto di ricovero. In questo caso si registra un dato sostanzialmente invariato nel primo semestre 2015 (43%) rispetto al 2014 ma comunque in aumento rispetto al 2013, quando la Regione era al 35,4%.  Tra le altre cose l’implementazione della rete cardiologica potrà incidere positivamente nei prossimi mesi.
La riduzione dei tempi di degenza. Nel caso delle operazioni di asportazione della colecisti, ad esempio, è aumentata ulteriormente, passando dal 61% nel 2013 al 67% nel 2014, fino al 72% nei primi 6 mesi del 2015. Ridurre i tempi di degenza inappropriati è particolarmente importante, poiché non solo si limitano i costi ma si riducono anche i rischi di complicanze per i pazienti operati.
La diminuzione dei cesarei primari. Nel primo semestre del 2015 si è registrata una diminuzione maggiore rispetto agli anni precedenti: 1.5% in meno rispetto al 2014 a fronte di una media di meno 0.5% a partire dal 2010, quando la proporzione era del 33%.
Prosegue l’impegno per contenere i costi. Nel 2014 in Italia la spesa è aumentata di una media dello 0,89%. nello stesso anno, il Lazio ha contenuto la spesa dello 0,18% rispetto all’anno precedente a partire dalla riduzione dei disavanzi di alcune aziende ospedaliere.
Avanti anche con la riduzione del disavanzo. La stima relativa all’anno 2015 parla di un disavanzo ulteriormente ridotto, fino a 282 milioni. Un risultato molto importante, che se confermato, significherebbe che il disavanzo del Lazio è per il secondo anno consecutivo sotto la soglia del 5% del fondo sanitario regionale, condizione per uscire dalla fase commissariale.
È un bel giorno per la sanità del Lazio: questo contenimento della spesa si accompagna con un miglioramento degli esiti delle cure – lo ha detto il presidente, Nicola Zingaretti, che ha aggiunto: migliora il femore entro due giorni, migliora la curva dei parti cesarei anche se sono ancora troppo alti, migliora l’angioplastica coronarica. Sono esiti di cura che ci parlano di un trend di miglioramento dell’offerta della cura mentre calano la quantità della spesa e il disavanzo. La strada è lunga  ma stiamo vincendo la battaglia di mettere la spesa sotto controllo senza scaricare questo sulla vita dei cittadini“- ha detto ancora Zingaretti.


CONSORZI BONIFICA: MAGGIORI CERTEZZE PER OPERE E PERSONALE
Tante le novità previste dal nuovo modello di convenzione: dall’affidamento ai Consorzi di bonifica della realizzazione, gestione e manutenzione delle opere, degli impianti e delle attività inerenti alla difesa del suolo e degli impianti pubblici di irrigazione, fino ad un puntuale prospetto di garanzie e sanzioni
Approvato dalla Regione il nuovo modello di convenzione per regolare i rapporti tra Regione, Province e Consorzi di bonifica, a partire dal 1° gennaio 2016. Tante le voci prese in esame: dall’affidamento ai Consorzi di bonifica della realizzazione, gestione e manutenzione delle opere, degli impianti e delle attività inerenti alla difesa del suolo e degli impianti pubblici di irrigazione, fino ad un puntuale prospetto di garanzie e sanzioni.
Stabiliti gli importi per la remunerazione delle attività per il servizio pubblico di manutenzione sui corsi d’acqua: per le opere di preminente interesse regionale per il periodo 2016-2020 si è provveduto invece alla definizione delle risorse finanziarie iscritte nel bilancio regionale 2015-2017.
Il provvedimento interesserà 10 consorzi di bonifica del territorio laziale: Tevere e Agro Romano, Pratica di Mare, Bonifica Reatina, Bonifica della Maremma Etrusca, Bonifica di Val di Paglia superiore, Bonifica Sud di Anagni, Bonifica Valle del Liri, Bonifica della Conca di Sora, Bonifica dell’Agro Pontino, Bonifica Sud Pontino. “Abbiamo dipanato una matassa che da anni tendeva ad aggrovigliarsi, provocando non pochi problemi ad un servizio che riteniamo determinante per la sanità del territorio e per la sicurezza dei cittadini – lo ha detto Fabio Refrigeri, assessore all’Ambiente, Infrastrutture e Politiche abitative, che ha aggiunto: adesso abbiamo ristabilito responsabilità, diritti e doveri, mettendo in campo un pacchetto di procedure in cui si stabilisce chi fa cosa, come lo fa e a quale costo. Da oggi, in questo settore, avremo maggiori certezze finanziarie per opere e personale”.


TRIBUNALE PER I MINORENNI DI ROMA: AL VIA IL PERCORSO PER LA NOMINA DEI GIUDICI ONORARI
Al via il percorso che porterà alla nomina dei giudici onorari per Tribunale per i Minorenni di Roma per il triennio 2017-2019. La domanda deve essere presentata, per via telematica, dal 18 novembre 2015 al 18 dicembre 2015, utilizzando il modulo apposito disponibile sul sito del CSM
Al via il percorso che porterà alla nomina dei giudici onorari per Tribunale per i Minorenni di Roma per il triennio 2017-2019. L’incarico ha durata triennale con decorrenza dal 1° gennaio 2017 e richiede un impegno quantificabile fra le otto e le dodici udienze penali e/o civili al mese.
Possono presentare la domanda le persone che all’inizio del triennio abbiano compiuto il 30° anno di età e non abbiano compiuto il 67° anno e che siano in possesso degli altri requisiti consultabili assieme al bando sul sito del Consiglio Superiore della Magistratura.
La domanda deve essere presentata, per via telematica, dal 18 novembre 2015 al 18 dicembre 2015, utilizzando il modulo apposito disponibile sul sito del CSM. Dopo averla stampata e firmata in calce i candidati dovranno consegnarla ovvero farla pervenire per posta raccomandata con avviso di ricevimento al Tribunale per i Minorenni di Roma con gli allegati indicati nel bando e un documento di identità, nel caso di invio a mezzo posta.
L’organico del Tribunale per i Minorenni di Roma è di 64 giudici onorari e al momento non si è in grado di comunicare quanti posti si renderanno disponibili a seguito della mancata conferma di quelli attualmente in servizio.


RECUPERO TICKET: PROROGATI I TERMINI DA 30 A 90 GIORNI
Stabilita l’estensione, da 30 a 90 giorni, dei termini per il pagamento delle somme indicate dall’avviso, consentendo in questo modo di approfondire le verifiche quando richiesto
La Regione Lazio ha avviato l’operazione per il recupero dell’evasione fiscale sui ticket sanitari. I controlli sono stati fatti sulle due annualità 2009 e 2010, incrociando i dati  con l’anagrafe tributaria dell’agenzia delle entrate. La Regione Lazio ha stabilito l’estensione, da 30 a 90 giorni, dei termini per il pagamento delle somme indicate dall’avviso, consentendo in questo modo di approfondire le verifiche quando richiesto. Per ulteriori eventuali verifiche e chiarimenti è possibile: scrivere all’indirizzo email: recuperoticket@regione.lazio.it oppure inviare una raccomandata A/R indirizzata a: Regione Lazio – Contact Center Recupero Ticket in via Rosa Raimondi Garibaldi, 7 ‘Palazzina C’, 00145, Roma indicando come oggetto Recupero Ticket e facendo riferimento al proprio ID oppure chiamare il numero verde 800 909 120  attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e anche il martedì e il giovedì dalle 14 alle 17. Solo in caso di ulteriore necessità ci si può recare di persona presso l’ufficio Urp. Ecco dove: Roma, in via Rosa Raimondi Garibaldi, 7 ‘Palazzina C’, dal lunedì al venerdì dalle ore 8 alle ore 17.


IL CRATERE DI EUFRONIO RESTA A CERVETERI
Un fatto di straordinaria importanza per questo territorio e per tutto il Lazio. La scelta del Ministro Franceschini rilancia un’area che con il museo e la necropoli etrusca sta assumendo un ruolo sempre più importante nel Lazio e non solo
Ringrazio il ministro Dario Franceschini per la decisione di lasciare al Museo di Cerveteri il Cratere di Eufronio. È un’ottima notizia e un fatto di straordinaria importanza. Valorizza il territorio e va incontro alla comunità di Cerveteri che ha avanzato con forza questa richiesta. Questa scelta rilancia sicuramente un’area che con il museo, la necropoli etrusca – e a pochi km il Castello di Santa Severa – sta assumendo un ruolo sempre più importante nella nostra regione e in Italia. Noi continueremo a fare di tutto per essere vicini  al Comune e alle Sovrintendenza in questo lavoro di rilancio di una vocazione turistico culturale“- le parole del presidente, Nicola Zingaretti, in merito alla decisione di Dario Franceschini, Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, di lasciare a Cerveteri il Cratere di Eufronio.


PROGETTO ZERO: PARTECIPA ALLA PRESENTAZIONE
L’appuntamento è mercoledì 11 novembre alle ore 15, nell’ambito del Roma Fiction Fest, al Cinema Adriano – Sala 5, Piazza Cavour, 22 Roma. L’ingresso è gratuito, per partecipare è necessario registrarsi
Partecipa alla presentazione dei vincitori del bando Creativi digitali – Progetto zero con cui la Regione ha sostenuto i “numeri zero” di fiction, reality e talent show. L’appuntamento è mercoledì 11 novembre alle ore 15, nell’ambito del Roma Fiction Fest, al Cinema Adriano – Sala 5, Piazza Cavour, 22 Roma. Le proiezioni dei progetti vincitori saranno nelle giornate di mercoledì 11 novembre dalle ore 15 nella sala 5 del Cinema Adriano a Roma e di giovedì 12 novembre dalle ore 10 nella sala 5 del Cinema Adriano. L’ingresso è gratuito, per partecipare è necessario registrarsi.


PROGETTO ZERO AL ROMA FICTION FEST
Nell’ambito del festival quest’anno saranno proiettati anche gli 11 progetti nati grazie al bando Progetto zero con cui la Regione ha sostenuto i “numeri zero” di 11 serie. Le proiezioni, a ingresso gratuito, nelle giornate di mercoledì 11 e giovedì 12 novembre. Vai qui per tutte le info
Dall’11 al 15 novembre la nuova edizione del Roma Fiction Fest, uno dei più importanti appuntamenti italiani e internazionali dedicati alle serie televisive. Nell’ambito del festival quest’anno saranno proiettati anche gli 11 progetti nati grazie al bando Progetto zero con cui la Regione ha sostenuto i “numeri zero” di 11 serie. Un’ottima vetrina anche per avere la possibilità di incontrare imprenditori, investitori e produttori. Le proiezioni saranno nelle giornate di mercoledì 11 novembre dalle ore 15 nella sala 5 del Cinema Adriano a Roma e di giovedì 12 novembre dalle ore 10 nella sala 5 del Cinema Adriano. L’ingresso è gratuito. Ecco il programma:

GIORNO 1 – MERCOLEDÌ 11 NOVEMBRE Ore 15:00
Presentazione degli 11 vincitori del Bando Creativi Digitali – Progetto Zero
Intervengono
Nicola Zingaretti – Presidente Regione Lazio Luiciano Sovena – Presidente della Fondazione Roma Lazio Film Commission
Proiezioni

  1. “Super Italian Family” 16:00 DURATA: 19’ GENERE: FICTION/COMEDY
  2. “L’Imprevisto” 16:25 DURATA: 17’ GENERE: FICTION/COMEDY
  3. “Erminio Binto” 16:45 DURATA: 21’ GENERE: FICTION / DRAMA
  4. “Fuori Servizio” 17:10 DURATA: 21’ GENERE: FICTION / SITCOM
  5. Timeline 17:35 DURATA: 16’ GENERE: FICTION/ACTION
  6. Vacanze Romane 18:00 DURATA: 47’ GENERE: PROGRAMMA TV / FACTUAL

GIORNO 2 – GIOVEDI’ 12 NOVEMBRE

  1. “Ostrakon” 10:00 DURATA: 30’ GENERE: PROGRAMMA TV / TALK SHOW
  2. S.O.S. Football 10:35 DURATA: 48’ GENERE: PROGRAMMA TV / FACTUAL
  3. “City Garden Night” 11:25  DURATA: 25’ GENERE: PROGRAMMA TV / FACTUAL
  4. “Problem Solver” 11:55 DURATA: 28’ GENERE: PROGRAMMA TV / FACTUAL
  5. “Happy Balance” 12:25 DURATA: 38’ GENERE: PROGRAMMA TV / FACTUA

LA REGIONE LAZIO HA AVVIATO L’OPERAZIONE PER IL RECUPERO DELL’EVASIONE FISCALE SUI TICKET SANITARI
Dallo screening su 1 milione di cittadini esenti, sono emersi circa 235mila casi di soggetti che hanno usufruito dell’esenzione per reddito di prestazioni sanitarie senza averne diritto. I controlli sono stati fatti sulle due annualità 2009 e 2010, incrociando i dati  con l’Anagrafe tributaria dell’Agenzia delle Entrate.
È un’operazione complessa ma necessaria, che mira  a ristabilire equità tra i cittadini. Le somme recuperate saranno investite per i servizi per le persone. E’ stato riscontrato un margine fisiologico di errore nell’invio della comunicazione all’incirca del 3%. In questi casi la Regione sta predisponendo una nuova lettera da inviare ai precedenti destinatari, che annulla, agendo in autotutela, gli avvisi bonari precedentemente inviati. In questa prima settimana già 8.000 cittadini hanno regolarizzato la propria posizione e sono stati recuperati 710 mila euro. La Regione Lazio ha predisposto l’estensione, da 30 a 90 giorni, dei termini per il pagamento delle somme indicate dall’avviso, consentendo in questo modo di approfondire le verifiche quando richiesto.  Per ulteriori eventuali verifiche e chiarimenti è possibile:

oppure

  • inviare una raccomandata A/R indirizzata a: Regione Lazio – Contact Center Recupero Ticket in via Rosa Raimondi Garibaldi, 7 ‘Palazzina C’, 00145, Roma indicando come oggetto Recupero Ticket e facendo riferimento al proprio ID

oppure

  • chiamare il numero verde 800 909 120  attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e anche il martedì e il giovedì dalle 14 alle 17.

Solo in caso di ulteriore necessità ci si può recare di persona presso l’ufficio Urp. Ecco dove:

  • Roma, in via Rosa Raimondi Garibaldi, 7 ‘Palazzina C’, dal lunedì al venerdì dalle ore 8 alle ore 17.

LAVORO: NASCE LA CONSULTA DEI LAVORATORI AUTONOMI
Al via la consulta lavoratori autonomi iscritti alla gestione separata INPS e dei libero professionisti del Lazio, l’organismo permanente di consultazione sulle politiche regionali in materia di lavoro autonomo e professionale
Nominati i componenti della Consulta regionale dei lavoratori autonomi, l’organismo permanente di consultazione sulle politiche regionali in materia di lavoro autonomo e professionale. L’incontro d’insediamento è previsto nelle prossime settimane, l’organismo rimane in carica 5 anni.
La Consulta è presieduta dall’Assessore al Lavoro Lucia Valente ed è disciplinata dal Regolamento regionale che disciplina anche la composizione, i compiti, l’organizzazione e il funzionamento della Consulta dei lavoratori autonomi iscritti alla gestione separata INPS e dei libero professionisti del Lazio.
Proposte e indirizzi operativi in materia di politiche del lavoro. Dalle politiche attive per chi svolge attività professionale indipendente alla semplificazione delle procedure amministrative che riguardano le libere professioni e alle indicazioni su fabbisogni di formazione professionale, profili professionali e certificazione delle competenze: queste le principali funzioni della Consulta. “Da oggi nella nostra Regione anche i lavoratori autonomi possono partecipare ai tavoli regionali e avanzare le loro proposte sulle misure di politiche attive che li riguardano più da vicino – lo ha detto Lucia Valente, assessore al Lavoro, che ha aggiunto: fino a questo momento nel Lazio non erano rappresentati. Per questo abbiamo istituito la Consulta che sarà la sede dedicata alle loro proposte e alla consultazione permanente”- ha detto ancora Valente.

 

Rispondi alla discussione

Facebook