domenica 21 Aprile 2024,

Primo Piano

Ξ Commenta la notizia

“Dal ponte sul fiume Sisto al ponte Pantani”. Da elezione ad elezione, giusto giusto, guarda caso!

scritto da Redazione
“Dal ponte sul fiume Sisto al ponte Pantani”.  Da elezione ad elezione, giusto giusto, guarda caso!

Questa mattina è stato sottoscritto a Latina un protocollo d’intesa per giungere alla realizzazione, dopo circa circa SEI anni, del fu ponte sul fiume Sisto, ribattezzato in questi SEI anni, ponte Pantani, in onore del grande campione delle due ruote.

Erano presenti alla sigla ufficiale il prefetto di Latina Maurizio Falco, l’ing. Marco Moladori, responsabile struttura territoriale Lazio Anas, Francesco Giannetti sindaco di Terracina, Di Somma Luigi vicesindaco di San Felice Circeo e l’ing. Massimo Monacelli, dirigente del settore viabilità e trasporti della Provincia di Latina.

Scrive in una nota il presidente della Provincia di Latina Gerardo Stefanelli:“Con la firma di tutti i sottoscriventi del Protocollo, si formalizza l’azione di coordinamento iniziata in questi mesi per il superamento di una criticità importante come quella della viabilità sul Ponte Sisto. Credo, che il lavoro svolto e condiviso, sia il risultato dell’azione sinergica che gli enti che rappresentiamo hanno saputo creare, dando un esempio importante di buona amministrazione.

Ed ancora, scrive Stefanelli:”La Provincia, quale Ente di secondo livello, ha il compito di garantire ai Comuni un riferimento fondamentale per un’opera di coordinamento sul territorio che sia costante e proattiva. L’intesa raggiunta con la Prefettura, Terracina, San Felice Circeo e l’Anas racchiude bene questo concetto ed è il segnale della volontà di agire sinergicamente per il superamento delle problematiche esistenti sui territori.

Parliamo, infatti, di una viabilità intercomunale, ad alta intensità, con flussi importanti per l’intera rete provinciale ed interessata dal transito dei mezzi di soccorso a copertura dell’area costiera e delle municipalità, che definisce ambiti di competenza non circostanziali.

Poi Stefanelli ci tiene a precisare: “…contribuiremo ai lavori per la realizzazione del nuovo ponte con un importo complessivo di 250 mila euro, di cui 100 mila di derivazione regionale e i restanti 150 mila di provenienza provinciale”.

Fatta salva, forse, la necessità di rifare il ponte, perché il Comune di Terracina si è assunto un onere economico così gravoso sottraendo la competenza alla Provincia di Latina che era proprietaria sia del ponte sia di via Terracina?

Dopo oltre SEI anni la motivazione di tale decisione rimane ignota o forse troppo nota per essere confermata?

Da elezione ad elezione, giusto giusto, guarda caso!

#regionelazio #politica #terracina #provincialatina

I commenti non sono chiusi.

Facebook