sabato 25 Maggio 2024,

Cronaca

Ξ Commenta la notizia

Anche il Comune di Fondi aderisce alla campagna di sensibilizzazione GoBlue promossa da Anci e UNICEF

scritto da Redazione
Anche il Comune di Fondi aderisce alla campagna di sensibilizzazione GoBlue promossa da Anci e UNICEF

Anche quest’anno il Comune di Fondi aderisce alla campagna di sensibilizzazione “Go Blue” promossa dal Comitato italiano per l’UNICEF in accordo con ANCI in occasione del 34° anniversario dell’approvazione della Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza da parte dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite. Al termine di un periodo di illuminazione bianca per ricordare l’importanza della prevenzione della prevenzione per la lotta contro il cancro al polmone, il Castello Caetani dal 20 novembre tornerà ad essere blu.

“L’iniziativa – fanno sapere i promotori – è volta a ribadire l’importanza di garantire l’attuazione dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza sanciti dalla Convenzione ONU: un documento importantissimo che, pur costituendo il trattato sui diritti umani più ratificato al mondo, ancora oggi non trova piena applicazione”.

Con voto unanime su proposta dell’assessore ai Servizi Sociali Sonia Notarberardino, il sindaco Maschietto e la giunta si impegnano quindi ad adottare iniziative volte a promuovere il benessere dei minorenni e a porre i ragazzi e i bambini al centro delle politiche del Settore I.

I principi fondamentali della Convenzione

Non discriminazione (art. 2): i diritti sanciti dalla Convenzione devono essere garantiti a tutti i minorenni, senza distinzione di razza, sesso, lingua, religione, opinione del bambino/adolescente o dei genitori.

Superiore interesse (art. 3): in ogni legge, provvedimento, iniziativa pubblica o privata e in ogni situazione problematica, l’interesse del bambino/adolescente deve avere la priorità.

Diritto alla vita, alla sopravvivenza e allo sviluppo del bambino e dell’adolescente (art. 6): gli Stati devono impegnare il massimo delle risorse disponibili per tutelare la vita e il sano sviluppo dei bambini, anche tramite la cooperazione internazionale.

Ascolto delle opinioni del minore (art. 12): prevede il diritto dei bambini a essere ascoltati in tutti i processi decisionali che li riguardano, e il corrispondente dovere, per gli adulti, di tenerne in adeguata considerazione le opinioni. Anci UNICEF UNICEF Italia

I commenti non sono chiusi.

Facebook