giovedì 23 Settembre 2021,

Dai Comuni

Ξ Commenta la notizia

Un Osservatorio Economico Cittadino per Fondi: la proposta di Fondi Vera ad Istituzioni ed Associazioni di categoria

scritto da Redazione
Un Osservatorio Economico Cittadino per Fondi: la proposta di Fondi Vera ad Istituzioni ed Associazioni di categoria

Il Movimento “Fondi Vera” crede fortemente nella ormai fondamentale istituzione di un Osservatorio Economico Cittadino, che possa rappresentare con certezza e trasparenza la situazione economica e commerciale della nostra Città, fornendo indicazioni e strumenti facilmente applicabili. Creando pianificazioni e linee di azioni strategiche per favorire le migliori condizioni possibili per uno sviluppo sostenibile del sistema economico e produttivo del nostro Comune. Una proposta racchiusa nel nostro Programma Elettorale, che oggi ribadiamo con ancora maggiore convinzione all’Amministrazione Comunale, alle associazioni di categoria, alle realtà locali di settore, alle organizzazioni sindacali ed a tutti gli attori del comparto commerciale fondano.

La nostra Città vive un delicato momento, sotto il profilo economico e commerciale, uno dei più difficili degli ultimi decenni. Siamo seriamente preoccupati, non solo per la situazione che per alcuni è ampiamente compromessa, per un territorio che ha perso vigore e speranza, e non registriamo azioni incisive da parte di questa Amministrazione Comunale volte al superamento di questa drammatica condizione. Questo periodo di forte crisi non riguarda solo Fondi, è vero, il Covid-19 ha destabilizzato un intero Paese. Ma la soluzione, come dichiara l’ANCI, è quella di ripartire dalle politiche economiche locali, dal tessuto che vive e respira questo difficile periodo come le PMI e le famiglie che gravitano dietro queste attività.

Nella nostra Città cosa è stato fatto? Oltre l’originale Campagna “Spendi a Fondi”, già promossa da “Fondi Vera” a Maggio 2020 e poi deliberata con un atto amministrativo “copia&incolla” del Comune di Palazzolo dello Stella? L’iniziativa sul parcheggio a metà prezzo come unica azione di aiuto alle attività commerciali dal 20 al 27 Dicembre, naufragata poco dopo con la pubblicazione del DPCM che ci ha visto nuovamente in zona rossa nei giorni di festa. Viabilità inefficiente e carenza di parcheggi, dislocati pericolosamente sul basolato del Centro Storico o nel parcheggio Comunale interrato, in stato di insicurezza e abbandono dovuti all’incuria ed alla mancanza di manutenzione.

Il Centro Storico, fulcro di ogni buon proposito in Campagna Elettorale, è oggi vittima di opere pubbliche incompiute, scarsa illuminazione, quasi totale assenza di sicurezza. Boutique e negozi che da pilastri della nostra economia si sono ritrovate nelle vesti di sterili sedi elettorali. Le attività commerciali da sole, oltre le problematiche che vivono quotidianamente, si sforzano doppiamente per dare lustro e offerta alla nostra Città: lampante è stato l’investimento importante in queste ultime settimane per l’allestimento delle Luminarie, attività commerciali che meritano un ringraziamento da parte di tutta la cittadinanza. La verità è che molto probabilmente, come succede ormai da anni, il Centro Storico non rappresenta una priorità per chi ci amministra, come non lo sono mai state quelle che dovrebbero essere “le vie dello Shopping”. Lo dimostra l’assenza in Giunta di una preziosa delega specifica per il Centro Storico.

“Fondi Vera” chiede, dunque, al Sindaco Maschietto quali azioni di emergenza ha pianificato di attuare nell’immediato periodo. Quale sia il motivo per il quale questa Amministrazione Comunale non abbia pensato di avvalersi dell’azione spontanea e volontaria delle tante Associazioni professionali, di quartiere e di settore presenti sul territorio. Ed ancora se la Giunta sia in possesso dei dati economici e statistici, eventualmente consultabili, sull’evoluzione o l’involuzione del nostro settore economico/commerciale, e delle previsioni nel breve periodo su un eventuale danno in fatto di perdita di posti di lavoro e di attività chiuse. Per tutte queste motivazione, attraverso il nostro Consigliere Comunale Francesco Ciccone, chiediamo l’urgente istituzione di un Osservatorio Economico Cittadino.

I commenti non sono chiusi.

Facebook