mercoledì 19 Giugno 2024,

Cronaca

Ξ Commenta la notizia

Uiltucs Latina: ai commissari sollecitiamo gli stipendi ai lavoratori della coop Karibù e consorzio Aid”

scritto da Redazione
Uiltucs Latina: ai commissari sollecitiamo gli stipendi  ai lavoratori della coop Karibù e consorzio Aid”
Ancora ad oggi senza stipendi e competenze i lavoratori di Coop Karibu’ e Consorzio AID, dopo la nomina del primo Commissario della Coop Karibu’ in questi giorni e’ stato nominato il secondo Commissario per il Consorzio AID Avv. Jacopo Marzetti, lo dichiara in una nota la Segreteria della Uiltucs Latina “stiamo ancora effettuando incontri presso l’ Ispettorato del Lavoro con il Commissario di Karibu’ in ultimo lo scorso 9 maggio dove sono stati sottoscritti accordi nei quali di certifica che ancora ci sono lavoratori che avanzano e richiedono stipendi arretrati, l’incontro svolto in Ispettorato con l’assistenza della Uiltucs ha  rappresentato  al Commissario che anche questi ultimi lavoratori rivendicavano somme quantificate e certificate per un ammontare di altri circa 100 mila euro” somme ratificate dal Commissario di Karibu’ nel confronto del 9 maggio in Ispettorato.
Non e’ ancora finita la lista della spesa dei stipendi non pagati! il neo Commissario nominato per il Consorzio AID Avv Marzetti Jacopo, individuato e nominato dal Ministero dello Sviluppo Economico, al quale abbiamo richiesto formalmente un incontro dovra’ certificare anche lui presso l’Ispettorato altre somme ad altri lavoratori rappresentati dalla Uiltucs Latina, i quali ancora oggi non hanno le somme di salario certificato, procederemo nel breve tempo possibile dichiara la Uiltucs Latina anche per questi lavoratori ad un incontro specifico presso la ITL del Lavoro con il Commissario del Consorzio AID.
Una vicenda, dichiara Gianfranco Cartisano, ancora irrisolta ed ancora piena di lati oscuri, nella quale si ricorda che il prezzo piu’ alto in questo scandalo sull’immigrazione ed accoglienza e’ ricaduto solo sui lavoratori sulle lavoratrici e sulle proprie famiglie, abbiamo ad oggi un quadro dove riteniamo ancora opportuno denunciare che gli organi di sorveglianza hanno una grossa responsabilita’ in questa vicenda, da mesi da anni non venivano pagati i dipendenti, lo sfruttamento causato da Coop Karibu’ e Consorzio AID in provincia era normale consuetudine, gli Enti che erogavano i fondi pubblici dovevano essere piu’ attenti, piu’ vigili, tutto cio’ non doveva accadere, purtroppo ad oggi rileviamo che solo i lavoratori, le operatrici socio sanitarie i tanti mediatori sono quelli ancora rimasti senza salario del lavoro svolto, intanto dai media  in questi mesi abbiamo appreso di migliaia di euro erogati e non destinati ai stipendi  delle maestranze.
Ai Commissari continueremo a sollecitare tempestivita’ e celerita’ nella risposta sui salari dei tanti lavoratori da noi rappresentati, alla giustizia chiediamo e confidiamo nella giusta risposta ai lavoratori perche’ nella realta’ dei fatti  i responsabili i datori di lavoro della Coop Karibu’ i stessi in Consorzio AID hanno cancellato il lavoro a tanti operatori dove la crisi non c’era e la finalita’ dell’accoglienza ed immigrazione era solo praticata dai lavoratori, dichiara Gianfranco Cartisano i datori di lavoro erano impegnati ad altro.

I commenti non sono chiusi.

Facebook