domenica 03 Marzo 2024,

Cronaca

Ξ Commenta la notizia

Tutto Cori

scritto da Redazione
Tutto Cori

Cori, sabato 23 Gennaio 2016, ore 17:30, Biblioteca Comunale ‘Elio Filippo Accrocca’
Cervelli in scena. Ciclo di incontri per conoscere gli studiosi del territorio e valorizzare il sapere prodotto attraverso le tesi di laurea
Giorgia Pellorca presenta la figura di Massimo Bontempelli. Conduce la prof.ssa Anna Pozzi. Letture di Lavinia Bianchi
‘Cervelli in scena’. L’iniziativa promossa dalle Associazioni culturali ‘Amici del Museo’ e ‘Arcadia’, con il patrocinio del Comune di Cori, debutta con la figura di Massimo Bontempelli come ricostruita dalla giovane Giorgia Pellorca nella sua tesi di laurea in letteratura italiana moderna e contemporanea intitolata ‘L’itinerario bontempelliano: dai romanzi parafuturisti all’avvento del realismo magico’. Il primo appuntamento è per sabato 23 Gennaio, alle ore 17:30, presso la Biblioteca Comunale di Cori ‘Elio Filippo Accrocca’. Ne seguiranno altri, uno ogni mese, fino a Giugno, ospitati nelle location più prestigiose e suggestive della città di Cori. L’incontro si propone di tracciare un profilo dell’autore prendendo come punto di riferimento alcuni dei suoi testi: la vita “intensa” e “operosa” nella Milano post bellica; le favole metafisiche e l’approdo al “realismo magico”. Condurrà il dibattito la professoressa di letteratura italiana e studiosa del Novecento Anna Pozzi, mentre la dott.ssa Lavinia Bianchi leggerà alcuni passi del Bontempelli.
‘Cervelli in scena’ ha come fine ultimo quello di valorizzare il sapere prodotto attraverso le tesi di laurea dalle persone che vivono sul territorio, esponendole in pubblico ma in un contesto meno formale di quello accademico, seppur in presenza di voci esperte, e condividendole con la cittadinanza, che le avrà poi a disposizione per la consultazione in un’apposita raccolta custodita nella Biblioteca comunale di Cori ‘Elio Filippo Accrocca’. Ciò in linea con il progetto biblioteconomico della stessa biblioteca civica di Cori che da oltre tre anni persegue l’obiettivo della ‘biblioteca partecipata’, aperta alla collaborazione con le varie realtà locali, singole ed associate. Ma anche con la mission dell’Associazione ‘Amici del Museo’, impegnata a divulgare la ricchezza culturale locale, in genere patrimonio solo di pochi studiosi, proponendola in modo scientificamente accurato ma comprensibile anche ai non addetti ai lavori.
La ventitreenne Giorgia Pellorca, fresca di laurea triennale in lettere moderne all’Università La Sapienza di Roma, dove ora sta seguendo il corso magistrale in filologia moderna, illustrerà la sua interessante ricerca sulla tappe fondamentali della produzione ‘metamorfica’ di Massimo Bontempelli (1878-1960), autore che sembra essere stato misteriosamente escluso dal panorama e dagli studi ufficiali della letteratura italiana del primo Novecento, pur essendone stato un protagonista. Giornalista, poeta, critico letterario, traduttore, sceneggiatore … Massimo Bontempelli non fu solo uno scrittore, ma un’anima artistica a tutto tondo. Il suo nome era affiancato a quello di Pirandello (del quale era un grande amico), Marinetti, Romagnoli, Prezzolini e altri ancora. Eppure le sue opere si trovano a fatica. Perché questo autore che ha contribuito alla letteratura italiana è incredibilmente quasi sconosciuto?
A questa e ad altre domande cercherà di dare una risposta la dott.ssa Giorgia Pellorca, animatrice ed educatrice, autrice di vari scritti molto apprezzati: ‘Il rumore di te’ (menzione speciale nella sezione prosa al concorso ‘Una poesia per Giulia’), ‘Dammi un segno’ (vincitore nella sezione prosa del concorso ‘Le parole dell’Amore 2012’, contenuto nel volume ‘Eri già con noi’, Ipertesto edizioni), ‘La ballata dell’artigiano’ (finalista nella sezione poesia del VII concorso ‘Mondo Artigiano’, contenuta nel volume che prende il nome dal concorso), ‘VIAGGIO’ (fin


Tirocini a Parigi presso la Camera internazionale di commercio
Consiglio Giovani e Sportello Eurodesk informano
Il tirocinio della durata di 3 mesi a partire dal 4 Aprile 2016 (full-time per 35 ore settimanali), si rivolge a studenti universitari e si svolgerà a Parigi.  Lo stagista verrà impiegato in una serie di attività, quali: attività redazionali, commento e lettura dei documenti in lingua inglese; ricerche legali; preparazione delle conferenze; traduzione dei documenti.
Per poter presentare la candidatura è necessario: essere studenti universitari; aver svolto studi inerenti l’arbitraggio internazionale commerciale (considerato un vantaggio); possedere un ottimo curriculum accademico (precedenti esperienze lavorative costituiscono un asset); possedere un’ottima conoscenza della lingua inglese. La conoscenza della lingua italiana e spagnola costituiscono titolo preferenziale.
E’ prevista una retribuzione di 550 euro mensili, vouchers per i pasti e un contributo parziale per i costi del trasporto pubblico.Per fare domanda è necessario inviare, oltre a CV e lettera di presentazione, 2 lettere di referenza (una accademica e una professionale) e un elaborato accademico. La scadenza è fissata per il 1° Febbraio 2016. Maggiori informazioni su http://www.iccwbo.org/Internship-opportunities/Permanent/2016-ICC-Dispute-Resolution-Services-Paris-based-internships/
alista nella categoria poesia under 30 del Concorso ‘Alessandro Vicinanza 2013’, contenuto nel volume ‘Un viaggio lungo un’emozione’, associazione culturale ‘Il Cherubino’). Il suo haiku è presente in ‘Vedere l’haiku’, pubblicato nel 2013 dall’associazione culturale ‘Scrittori per sempre’. È ancora possibile candidarsi scrivendo a: amicimuseocori@gmail.com o a biblioteca@comune.cori.lt.

Rispondi alla discussione

Facebook