venerdì 21 Giugno 2024,

News

Ξ Commenta la notizia

Terracina. La Giovane Italia contro il P.R.I.

scritto da Redazione
Terracina. La Giovane Italia contro il P.R.I.

Fa piuttosto tenerezza, nel botta e risposta tra l’opposizione e il Consigliere Comunale Valerio Golfieri, notare come quest’ultimo addossi la colpa degli attuali disastri amministrativi al gruppo di Forza Italia già PDL, dimenticando come lo stesso Golfieri ne è stato Capogruppo in passato, e di come il suo attuale schieramento sia stato “fedele” alleato della nuova Amministrazione, ma anche di quella Amministrazione Nardi che troppo presto, oggi, si tende a bollare come disastrosa senza pensare che, il solito Consigliere in questione ne ha preso parte riscuotendo anche la nomina a quell’Azienda Speciale anche oggi spesso nell’occhio del ciclone per le spese e i movimenti un po’ troppo avventati.
Insomma sembra di poter capire che qui si utilizzano due pesi e due misure, perché quando si guarda ad altri gruppi consiliari, il passato torna utile, ma quando bisogna guardare ognuno il suo, proprio non si riesce ad avere la memoria lunga e a ricordare … Nello stesso intervento a Forza Italia si accusano due anni di immobilismo, ma l’attuale Amministrazione va ora per i tre anni e quindi l’odierno immobilismo a chi va imputato? Che forse questa apatia sia frutto degli stessi rallentamenti che a suo tempo non hanno permesso a Forza Italia tramite i suoi Assessorati di concretizzare il programma elettorale? Che il Consigliere forse nutra qualche “maretta” per la sua ex formazione? Un po’ come succede nel mondo del calcio quando si cambia “casacca”.
Quando leggiamo delle considerazioni sulla Democrazia, in presenza di cotanto sapere, chiediamo ad esempio al Consigliere di spiegarci perché nell’intricato gioco di poltrone sono stati promossi Assessori solo Consiglieri Comunali della “vecchia” lista Procaccini e non Consiglieri quali Caringi, Zomparelli o Avelli? Che ci sia la paura dell’insussistenza poi della fiducia verso il Primo Cittadino? Chissà? Infine il riferimento alle lezioni che Forza Italia e Partito Democratico prendono dai Leader Nazionali ci ricordano come il Partito Repubblicano sia invece sempre allineato con il suo Leader Nazionale.

Allora non giochiamo per l’ennesima volta a creare confusione e a produrre sterili scappatoie, speriamo invece che l’ennesimo rimpasto provveda a risolvere i problemi reali della Città, in fondo ci sono altri due anni per dimostrare che chi non sa amministrare Terracina sia passato in opposizione e non sieda più in maggioranza.

Angelo Zagarella
Responsabile Ufficio Coordinamento Giovane Italia Terracina

Rispondi alla discussione

Facebook