martedì 16 Luglio 2024,

Sanità

Ξ Commenta la notizia

Sanità, Abbruzzese “Serve sinergia per risolvere criticità”

scritto da Redazione
Sanità, Abbruzzese “Serve sinergia per risolvere criticità”

Il governo regionale deve capire che è indispensabile una sinergia tra Regione Lazio, direttori o commissari delle Asl e rappresentanti istituzionali dei singoli territori per riuscire a risolvere le gravi criticità della nostra sanità. Ormai sono in molti a denunciare le manchevolezze e la cattiva gestione del sistema sanitario. Qui non c’entra la politica si deve lavorare nell’interesse della salute e della dignità dei cittadini, mettendo da parte gli annunci e mettere in campo fatti concreti“. Lo dichiara in una nota Mario Abbruzzese, consigliere regionale di Forza Italia del Lazio.
Occorre fare presto – prosegue – perché ormai i servizi, soprattutto nelle province, e quella di Frosinone ne è l’emblema, non riescono a soddisfare le esigenze dei cittadini. I pazienti sempre più spesso cercano asilo e cure fuori dalla provincia e dalla Regione, si parla di circa il 60% dell’utenza. Il passivo relativo alla mobilità passiva a livello regionale è salito ormai a 201 milioni di euro, ma è naturale visto e considerata la scarsa offerta sanitaria presente sull’intero territorio. Ricordo, che tutte le strutture ospedaliere della Ciociaria partendo da Frosinone – Alatri, passando per Cassino e Sora sono a rischio default. Sono molti, infatti, i reparti sotto stress e molti anche i disservizi che subiscono quotidianamente i pazienti. Ma questo non lo dice Mario Abbruzzese, ma è la voce unanine che si alza dal territorio. Sindaci, amministratori, associazioni, comitati, sindacati e singoli cittadini con esperienze drammatiche vissute nelle corsie dei pronto soccorso. Tale stato di cose, inoltre, non fa altro che alimentare un clima di tensione tra i cittadini, ormai esasperati, ed il personale medico sottoposto, da tempo, a turni massacranti e cerca di fare del tutto per garantire le prestazioni. Il tempo degli annunci è finito da un pezzo è ora di dare delle risposte vere ed in brevissimo tempo“.

Rispondi alla discussione

Facebook