mercoledì 12 Maggio 2021,

Dai Comuni

Ξ Commenta la notizia

San Felice Circeo. Demolite le ville a Quarto Caldo. Clini, è lotta a dissesto

scritto da Redazione
San Felice Circeo. Demolite le ville a Quarto Caldo. Clini, è lotta a dissesto

Sono state demolite oggi a Quarto Caldo, nel cuore del Parco nazionale del Circeo, dieci ville abusive pari a una superficie di oltre 2.000 metri quadri. Lo smantellamento è stato effettuato – con il contributo del ministero dell’Ambiente – dal Comune di San Felice Circeo insieme con il Parco. “Finalmente il Circeo – afferma il ministro dell’Ambiente, Corrado Clini in una nota – si libera di quegli scheletri di cemento che ne hanno deturpato per decenni il promontorio. Ringrazio il sindaco di San Felice del Circeo, Gianni Petrucci, e il commissario del Parco nazionale, presidente uscente Gaetano Benedetto, per questa iniziativa che non è solamente simbolica”. Proprio in questi giorni il ministero ha lavorato “per contrastare il fenomeno dell’abusivismo – prosegue Clini – il dissesto idrogeologico e per rendere trasparenti e responsabili gli atti dell’amministrazione pubblica, dove l’opacità, l’inefficienza e la discrezionalità sono fonte di malaffare”. “La demolizione degli edifici in una zona preziosa e assediata da rischi di corruzione e malavita – aggiunge il ministro – è stata consentita tra l’altro dal fondo del ministero dell’Ambiente contro l’abusivismo. Sono risorse che vorrei fossero usate più spesso. A beneficio di tutti, dell’ambiente e dei cittadini”.
La vicenda degli abusi edilizi a Quarto Caldo – ricorda il ministero in una nota – è iniziata negli anni Settanta, come spiega il Parco nazionale del Circeo, con un’edificazione che andava ben oltre quanto consentito. Seguì un complesso iter giudiziario e amministrativo durato decenni. Dopo un primo abbattimento nel 2000, l’intervento di oggi rimuove dieci ville composte da 16 unità abitative per un volume complessivo di circa 10.000 metri cubi.

Rispondi alla discussione

Facebook