lunedì 24 Giugno 2024,

Politica

Ξ Commenta la notizia

Roma&Lazio. La politica, le opinioni, i fatti

scritto da Redazione
Roma&Lazio. La politica, le opinioni, i fatti

ARDEA/ DIMISSIONI SINDACO, PALOZZI (FI): “DAL CENTRODESTRA SENSO DI RESPONSABILITÀ PER RISTABILIRE GOVERNABILITÀ”
Nelle scorse ore, il sindaco e il presidente del Consiglio comunale di Ardea, Luca Di Fiori e Massimiliano Giordani, hanno rassegnato dimissioni. Sono molto preoccupato per la situazione politica che si è creata nella città di Ardea che non solo è un comune importante della provincia di Roma, ma è anche uno dei pochi in cui governa il centrodestra. Per tali ragioni, auspico che nel corso dei prossimi venti giorni, termine in cui le dimissioni del primo cittadino diverranno irrimediabilmente efficaci ed irrevocabili, gli esponenti del centrodestra e dei partiti di maggioranza si impegnino con serietà e senso di responsabilità per ritrovare l’equilibrio necessario per continuare a governare, ragionando al di là di ogni personalismo: per il bene della cittadinanza è, infatti, necessario rasserenare gli animi e ricostituire quella sintesi politica e programmatica che portò alla vittoria del centrodestra e che rappresenta la base di ogni un buon governo. Sono certo, pertanto, che riuscirà a prevalere il buon senso e che la crisi si risolva con coscienza e spirito costruttivo per continuare a governare la città con serenità”. Così il coordinatore FI per la Provincia di Roma, Adriano Palozzi.


ANZIO, PALOZZI (FI): “SOLIDARIETÀ AD ASSESSORE PLACIDI PER SCRITTA BECERA”
Esprimo tutta la mia solidarietà all’assessore del Comune di Anzio, Patrizio Placidi, vittima di un gesto oltraggioso e di cattivo gusto, che condanno fermamente. Sono certo che questo vile episodio, perpetrato da anonimi che preferiscono insultare sui muri piuttosto che affrontare a viso aperto, non fermerà l’operato istituzionale dell’amico Placidi, uomo forte e di grande caratura politica”. Così il coordinatore FI per la provincia di Roma, Adriano Palozzi.

Rispondi alla discussione

Facebook