venerdì 21 Giugno 2024,

Eventi

Ξ Commenta la notizia

Roma. Sulle tracce dell’Accademia di Antonio Canova e di un bunker

scritto da Redazione
Roma. Sulle tracce dell’Accademia di Antonio Canova e di un bunker

Artisti contemporanei a Roma
presentazione del libro
Martedì 13 giugno 2023, ore 18.00
Roma, Palazzo Patrizi Clementi, via Cavalletti 2
Nell’ambito delle Celebrazioni Nazionali di Antonio Canova del 2022 viene presentato
martedì 13 giugno 2023, ore 18.00, nella Sala delle Colonne di Palazzo Patrizi Clementi a
Roma il volume a cura di Anna Imponente e Giovanna Grumo Sulle tracce dell’Accademia di
Antonio Canova e di un bunker, Artisti contemporanei a Roma (ed. Gangemi Editore
International).
Il libro documenta i progetti innovativi e di ricerca realizzati tra il 2010 e il 2014, in
suggestiva coincidenza con il centenario dell’Accademia del Regno Italico al suo fulgore,
diretta dal grande scultore veneto. Nel corso dei restauri degli uffici della Soprintendenza per
i Beni Stori Artistici ed Etnoantropologici del Lazio, in un’ala di Palazzo Venezia, un’iscrizione
dedicata al grande scultore veneto e la sala con lo stesso nome, hanno suggerito ad Anna
Imponente, allora soprintendente, di chiamare alcuni affermati artisti a realizzare opere con
funzione d’uso o d’arredo, sotto il segno di una rinnovata creatività. Nel cortile principale
Jacopo Cascella, nella Sala Canova Stefano Di Stasio, Maria Dompè, Cloti Ricciardi, Eloisa
Gobbo, Paolo Hermanin, Claudio Palmieri, cui si sono aggiunte le donazioni dei dipinti di
Claudio Verna e di Ilia Peikov, l’acquisizione di una scultura di Pietro Consagra. Nel
chiostro del Palazzetto sono state posizionate una colonna segnaletica dell’Archivio
Fotografico di Lucilla Catania e un’altra in dono, e “In cammino” di Lorenzo Guerrini (1955)
deposito temporaneo degli eredi.
Lo studio condotto da Giovanna Grumo ha consentito di individuare le tracce tangibili della
presenza di Antonio Canova nello stesso luogo. Se è noto che l’artista vi risiedette durante il
Soprintendenza Archeologia, Belle arti e Paesaggio per l’area metropolitana di Roma e per la provincia di Rieti
sabap-met-rm.comunicazione@cultura.gov.it
Palazzo Patrizi Clementi, via Cavalletti 2, 00186 ROMA
Tel. 0667233003
soggiorno giovanile (1779-1780), la frequentazione quando diresse l’Accademia di Belle Arti
del Regno Italico sita nell’edificio durante il periodo napoleonico è meno conosciuta. Sono
state raccolte numerose notizie sugli allievi dell’Accademia che soggiornarono nel palazzo,
alcuni divenuti celebri come Francesco Hayez e Adamo Tadolini, l’ubicazione di alloggi e
studi, e i metodi di insegnamento. La ricerca ha inoltre identificato attraverso documenti e
rilievi architettonici il locale in cui Antonio Canova scolpì il Teseo e il Minotauro,
commissionato dall’ambasciatore Zulian che lo ospitava nel palazzo (ora a Londra, Victoria
and Albert Museum). In memoria, nel 1812 sull’architrave della porta dello studio venne
posta l’epigrafe commemorativa sopra menzionata, in seguito spostata.
La sensazionale scoperta, durante i lavori di bonifica a piano terra, dell’ultimo bunker
mussoliniano nelle fondamenta, è stata l’occasione per valorizzare gli ambienti, con il progetto
di accesso e illuminotecnico del bunker, e il ripristino della Sala Canova, dell’architetto Carlo
Serafini. E gli interventi site specific di Michele De Luca, Sandro Sanna e di Luca Patella. Le
sue porte “Vas Canova” richiamano la conversazione del Soprintendente alle Antichità e Belle
Arti dello Stato della Chiesa con Napoleone, prima del viaggio per il recupero dei capolavori
italiani trasferiti a Parigi.
Nel Ministero della Cultura ha costituito un caso unico questo smart office con gli arredi di
opere di quindici artisti contemporanei acquisite alle collezioni dello Stato.
Nel volume saggi di: Giovanna Grumo, Anna Imponente, Maurizio Occhetti, Rosalia Pagliarani,
Carlo Serafini; schede critiche delle opere: Peppino Appella, Marcella Cossu, Enrico Crispolti,
Daniela Fonti, Flaminio Gualdoni, Anna Imponente, Simonetta Lux, Gianluca Marziani, Augusta
Monferini, Elena Pontiggia, Ivan Quaroni, Gabriele Simongini, Bruno Toscano.
Alla presentazione del libro intervengono il Sottosegretario del Ministero della Cultura
Vittorio Sgarbi, i docenti universitari Simonetta Lux, Carmelo Occhipinti, lo scrittore Silvio
Perrella. Sono presenti le autrici.
Per info: sabap-met-rm.comunicazione@cultura.gov.it; ufficiostampa@gangemieditore.it

I commenti non sono chiusi.

Facebook