domenica 03 Marzo 2024,

Politica

Ξ Commenta la notizia

Riforme: Crosetto, legge Delrio solo fumo

scritto da Redazione
Riforme: Crosetto, legge Delrio solo fumo

«La surreale legge Delrio che ha “eliminato” le Province sta producendo i suoi assurdi effetti, testimoniando a tutti coloro che l’hanno applaudita come “rivoluzionaria” che si tratta solo di fumo e che peggiorerà l’esistente. A settembre, infatti, si “eleggeranno” i Presidenti e i Consigli provinciali, che avranno gli stessi poteri e siederanno in un’assise identica alla precedente. Le Province continueranno ad esistere, ma i consiglieri provinciali non saranno più eletti dai cittadini. In sintesi il problema non erano ruoli, funzioni e costi delle Province ma solo il fatto che fossero elette democraticamente. Un po’ come l’Italicum, ma c’è di peggio. Perché le Province che, nella storia d’Italia hanno rappresentato un momento di compensazione tra i grandi comuni e migliaia di piccole realtà municipali, saranno espressione solo dei grandi Comuni, per intenderci quelli che hanno bilanci in rosso per decine di miliardi. A Roma, ad esempio, il presidente della Provincia sarà il sindaco Marino ed il Consiglio provinciale sarà espressione al 70% del Consiglio comunale di Roma. Stessa cosa a Milano o a Torino. Motivo per il quale migliaia di Comuni si troveranno improvvisamente al di fuori di qualunque possibilità di veder tutelate le esigenze dei loro cittadini. Provate a pensare a Marino che dovrà occuparsi della strada provinciale tra Subiaco e Vallepietra o a Fassino che dovrà sgombrare la neve a Sestriere. Questo non è che il primo assaggio delle riforme fatte per titoli ma senza sostanza. Se la genialità del sottosegretario Delrio, che tutti dicono essere il migliore del Governo, è quella che si può dedurre da questa legge, si salvi chi può». È quanto dichiara il coordinatore nazionale di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale, Guido Crosetto.

Rispondi alla discussione

Facebook