domenica 23 Giugno 2024,

Politica

Ξ Commenta la notizia

Pubblicate le graduatorie del Bando Reti di Imprese tra attività economiche

scritto da Redazione
Pubblicate le graduatorie del Bando Reti di Imprese tra attività economiche

Pubblicate le graduatorie del bando per il finanziamento dei programmi relativi alle Reti di Imprese tra attività economiche. Con il contributo regionale di 15 milioni di euro, risorse del bilancio regionale, vengono finanziati 150 programmi di rete del valore di 100.000 euro ciascuno suddivisi tra Comuni del Lazio e Municipi di Roma Capitale.

«La pubblicazione delle graduatorie relative al bando per le Reti d’imprese per attività economiche costituisce un’ottima notizia per i Comuni del Lazio, perché consente di sbloccare l’erogazione di contributi per oltre 15 milioni di euro. Si tratta di fondi che andranno a sostegno del commercio e che favoriranno la rigenerazione urbana dei territori interessati. Il contributo è volto a sostenere le piccole e microimprese, in particolare le attività economiche su strada, artigianali, turistiche, dell’intrattenimento, culturali e dei servizi. Si tratta di un aiuto concreto all’economia locale. L’attenzione dell’amministrazione regionale è e sarà costantemente rivolta al sostegno delle realtà economiche del Lazio. L’obiettivo è quello di non lasciare sole le piccole, medie e microimprese, di prenderle per mano e accompagnarle in un percorso di crescita, nella consapevolezza che dalla sopravvivenza di tante realtà economiche dipendono il futuro di migliaia di famiglie e lo sviluppo della nostra Regione», ha dichiarato Roberta Angelilli, vicepresidente della Regione Lazio e assessore allo Sviluppo economico, al Commercio, all’Artigianato, all’Industria e all’Internazionalizzazione.

La misura consente di coinvolgere e valorizzare oltre 6000 attività economiche e imprese del commercio distribuite su tutto il territorio regionale.

Questi i numeri:

  • Provincia di Frosinone: 25 programmi di rete finanziati; 1045 attività economiche coinvolte (aderenti alle reti finanziate); 2.498.800 euro di risorse destinate;
  • Provincia di Latina: 16 programmi di rete finanziati; 786 attività economiche coinvolte (aderenti alle reti finanziate); 1.599.000 euro di risorse destinate;
  • Provincia di Rieti: 16 programmi di rete finanziati; 697 attività economiche coinvolte (aderenti alle reti finanziate); 1.600.000 euro di risorse destinate;
  • Provincia di Viterbo: 32 programmi di rete finanziati; 1423 attività economiche coinvolte (aderenti alle reti finanziate); 3.199.398 euro di risorse destinate;
  • Provincia di Roma: 34 programmi di rete finanziati; 1545 attività economiche coinvolte (aderenti alle reti finanziate); 3.399.271 euro di risorse destinate.
  • Comune di Roma: 27 programmi di rete finanziati; 939 attività economiche coinvolte (aderenti alle reti finanziate); 2.648.168 euro di risorse destinate.

Obiettivi del bando – Favorire la costituzione, l’avvio e il consolidamento delle Reti di Imprese tra Attività Economiche per la rigenerazione urbana degli ambiti territoriali interessati, per la salvaguardia e la valorizzazione del territorio e per l’innovazione e il sostegno delle micro, piccole e medie imprese commerciali e il loro riposizionamento competitivo attraverso il finanziamento di appositi programmi di sviluppo elaborati dalle stesse Reti e presentati dai Comuni e dai Municipi competenti.

Destinatari – Reti di imprese tra attività economiche, territoriali o di filiera, previste e disciplinate nel Testo Unico del Commercio, che consistono in aggregazioni di attività economiche su strada composte in particolare di imprese, attive e iscritte al registro delle imprese, di commercio al dettaglio, di somministrazione, artigianali, turistiche, dell’intrattenimento, culturali, di servizi, compresi i mercati (a esclusione dei centri commerciali) che si affacciano su vie o piazze urbane e che si costituiscono formalmente per la gestione comune di servizi e di azioni di promozione e marketing e di qualificazione e tutela dei contesti urbani.

Beneficiari – Comuni del Lazio e Municipi di Roma Capitale che provvedono alla gestione e utilizzo del finanziamento regionale.

I commenti non sono chiusi.

Facebook