domenica 18 Aprile 2021,

Dai Comuni

Ξ Commenta la notizia

Priverno. Federico “Delogu come Pinocchio”

scritto da Redazione
Priverno. Federico “Delogu come Pinocchio”

Ad undici mesi dal suo insediamento non si intravede nessun provvedimento utile per la nostra città. Anzi, la giunta Delogu è costretta ad attaccare la precedente amministrazione pur di ritagliarsi un po’ di visibilità mediatica. Ogni giorno, infatti, il sindaco e alcuni esponenti della maggioranza non fanno altro che accusare pesantemente da un social network all’altro la passata amministrazione, figlia – secondo loro – di un sistema malato. Dai presunti appalti facili ai lavori elettorali. Per questo motivo ho presentato un’interrogazione urgente al primo cittadino e all’assessore Vellucci se intendono fare chiarezza sulle dichiarazioni offensive e diffamatorie riguardo la mancata copertura economica – stando a quanto denunciato dall’attuale maggioranza comunale – per i lavori di istallazione dei giochi nell’aree verdi di piazza Martiri d’Ungheria e del Castello di San Martino. Ma la diffamazione non è supportata dall’accesso agli atti, perché come comprovato dalla delibera numero 40 del 21/02/2012 e quella numero 160 del 26/06/2012, dove in quest’ultima, oltre all’approvazione del progetto, è stata attivata la procedura di richiesta del mutuo presso al Cassa Depositi e Prestiti, e infine dalla determina numero 59 del 30/04/2013, in cui il responsabile del dipartimento numero 3 ha proceduto all’approvazione dello stato finale del progetto e alla messa in liquidazione di quanto dovuto alla ditta che aveva effettuato i lavori e al progettista, smontando così le farneticazioni della giunta Delogu”. E’ quanto dichiara il consigliere dell’opposizione Roberto Federico, già assessore del comune di Priverno, che ha presentato un’interrogazione urgente a risposta scritta al sindaco Delogu e all’assessore Vellucci rispetto alle pesanti accuse rivolte da alcuni esponenti dell’attuale maggioranza alla precedente amministrazione.
Grazie agli atti – aggiunge Federico – abbiamo smascherato il sindaco e la sua maggioranza che sta prendendo sempre più le sembianze del povero Pinocchio. Resto in attesa – sottolinea – della risposta scritta entro il termine di trenta giorni previsti dal regolamento, sperando che le mie perplessità vengano bene delucidate al fine di evidenziare eventuali responsabilità. Mi chiedo, inoltre, quali sono i motivi che hanno frenato la giunta Delogu a non denunciare alle autorità competenti quanto ampliamento sbandierato ai quattro venti dalla stessa”. Infine, il consigliere Federico si affida agli hashtag per esprimere il proprio disappunto: “#lacampagnaelettoraleèfinita e, qualora la maggioranza non tramutasse in fatti concreti quanto promesso appena undici mesi fa, vi resta la #campagnadellecarote”.

Rispondi alla discussione

Facebook