mercoledì 16 gennaio 2019,
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo

Dai Comuni

Ξ Commenta la notizia

Mediazione civile e commerciale, verso l’istituzione dello Sportello comunale a Cori

scritto da Redazione
Mediazione civile e commerciale, verso l’istituzione dello Sportello comunale a Cori

Approvata la delibera di indirizzo dalla Giunta Municipale, si va verso l’indizione di un bando pubblico per l’individuazione di un Organismo di Mediazione accreditato presso il Ministero della Giustizia che svolgerà il nuovo servizio finalizzato a risolvere le controversie fuori dal Tribunale, mediante il raggiungimento di un accordo tra le parti.

Con deliberazione n. 195 del 04/12/2018 la Giunta Municipale di Cori ha approvato gli indirizzi per l’istituzione dello Sportello di Mediazione civile e commerciale presso il Comune di Cori, secondo la normativa nazionale ed europea: la Legge 9 agosto 2013 n. 98, di conversione del Decreto Legge 21 giugno 2013 n. 69, prevede forme di mediazione prima di adire l’autorità giudiziaria; la Direttiva Europea 2013/11/UE ha invece introdotto norme e procedure alternative per la definizione delle controversie (Alternative Dispute Resolution) tra consumatori, professionisti e imprese commerciali dei Paesi dell’Unione.

Il primo step consisterà nell’indizione di un bando pubblico per l’individuazione di un Organismo di Mediazione accreditato presso il Ministero della Giustizia (D.Lgs. n. 28/2010 e D.M. n. 180/2010, come previsto dalla Circolare del Ministero della Giustizia n. 9/2012.) che svolga tale servizio finalizzato a risolvere le controversie fuori dal Tribunale, mediante il raggiungimento di un accordo tra le parti. L’apertura dello Sportello inoltre non comporterà spese vive a carico dell’Ente, il quale metterà a disposizione una stanza di sua proprietà in comodato d’uso gratuito all’Organismo di Mediazione vincitore della gara.

La mediazione è il modo più semplice, rapido ed economico per risolvere le controversie, con l’aiuto del mediatore, figura super partes col compito di facilitare il dialogo e condurre il contenzioso a una soluzione amichevole, soddisfacente e condivisa. Nessuna decisione viene imposta: se la mediazione va a buon fine le parti sottoscrivono un accordo, altrimenti possono in qualsiasi momento rivolgersi al giudice ordinario. Lo Sportello, nel rispetto delle disposizioni ministeriali, sarà un punto informativo e di orientamento sui casi di mediazione obbligatoria, facoltativa, demandata dal giudice; e di consulenza prima di un eventuale procedimento.

Rispondi alla discussione

Seguici

Facebook

Twitter

Google+