giovedì 15 Aprile 2021,

Cronaca

Ξ Commenta la notizia

“Mare Monstrum”, da Palermo al Circeo top five ecomostri

scritto da Redazione
“Mare Monstrum”, da Palermo al Circeo top five ecomostri

Abusivismo e cemento sulle spiagge: “ancora resistono gli scheletri di Pizzo Sella a Palermo, delle 35 ville nell’area archeologica di capo Colonna a Crotone, dell’albergo sulla scogliera di Alimuri a Vico Equense, del villaggio di Torre Mileto a Lesina in provincia di Foggia, e gli otto scheletri che campeggiano sulla collina a Quarto Caldo nel parco nazionale del Circeo“. E’ questa la top five degli ecomostri stilata da Legambiente nel rapporto ‘Mare monstrum‘ 2013, presentato oggi a Roma in occasione della partenza delle Golette verdi (una per i mari e una per i laghi) che portano a bordo un team di esperti e biologi per il monitoraggio scientifico. Ma l’abusivismo edilizio sulle aree demaniali continua “ad attestarsi su valori elevati“: 2.864 illeciti, 4.615 persone denunciate e 1.491 sequestri”. In testa alla classifica, la Sicilia; segue la Campania e sale al terzo posto la Sardegna. “L’aumento dei reati rilevati – dichiara il presidente di Legambiente, Vittorio Cogliati Dezza – è frutto dell’attività di contrasto delle forze dell’ordine e dalle Capitanerie di porto. E’ importante non abbassare la guardia, a cominciare dall’abusivismo edilizio, e a questo proposito sollecitiamo il Parlamento a respingere i reiterati tentativi di condono e un forte impegno per rendere gli abbattimenti rapidi ed efficaci“.

Rispondi alla discussione

Facebook