giovedì 25 Aprile 2024,

Dai Comuni

Ξ Commenta la notizia

Il sindaco incontra il nuovo primario di medicina del “San Giovanni di Dio”

scritto da Redazione
Il sindaco incontra il nuovo primario di medicina del “San Giovanni di Dio”

Questa mattina il sindaco Beniamino Maschietto ha incontrato il nuovo primario del reparto di medicina degli ospedali “San Giovanni di Dio” di Fondi e “Fiorini” di Terracina, la dottoressa Antonella Paradiso.

«Grande senso di appartenenza alla comunità, un corpo infermieristico eccellente e struttura tenuta come un gioiello»: queste le prime impressioni della nuova responsabile che ha preso il posto della collega Maria Grazia Agresti.

Il sindaco ha avuto modo di conversare a lungo con la dottoressa Paradiso, per darle un caloroso benvenuto nella Città di Fondi ma anche per dialogare sulle problematiche del reparto e del nosocomio fondano.

«Sono rimasto piacevolmente colpito – è stato il commento del primo cittadino – la sanità è fatta di strutture ma anche e soprattutto di persone e la dottoressa Paradiso, oltre ad essere fortemente motivata, sta già lavorando per dirigere al meglio un reparto importantissimo per la sanità locale».

Dopo aver lavorato a lungo in Lombardia, nella Capitale e ai Castelli, la dottoressa Antonella Paradiso ha lasciato la Asl Roma 2 per una nuova sfida professionale in provincia di Latina.

Determinata a svolgere al meglio delle sue possibilità un ruolo tanto importante quanto delicato quale è quello del primario, si è già trasferita in zona per poter essere presente in entrambe le strutture ospedaliere.

«In un reparto di medicina il gruppo di lavoro è fondamentale – ha commentato la dottoressa Paradiso – è dopo aver girato a lungo in molte strutture ospedaliere posso dire che ho trovato operatori veramente validi e, soprattutto, molto motivati, affiatati e con un grande senso di appartenenza all’ospedale e al territorio. Queste prime impressioni, unitamente ad una struttura che ho percepito come ordinata, pulitissima, addirittura profumata, mi sembrano di buon auspicio per un lungo e proficuo lavoro».

Propositi e impressioni ritenuti estremamente positivi dal sindaco, consapevole di quanto una figura valida alla guida di un reparto strategico possa avere conseguenze positive sulla struttura ospedaliera e, a cascata, sulla comunità che usufruisce dei servizi sanitari locali.

I commenti non sono chiusi.

Facebook