venerdì 10 luglio 2020,

Dai Comuni

Ξ Commenta la notizia

Fondi. Progetto manutenzione strade anno 2020, piano inadeguato

scritto da Redazione
Fondi. Progetto manutenzione strade anno 2020, piano inadeguato

L’amministrazione forzista in prorogatio guidata dal sindaco f.f. dott. Beniamino Maschietto, a circa 90 giorni dalle elezioni autunnali, si appresta ad assumere debiti onerosi (euro 400 mila) presso la Cassa Depositi e Prestiti per finanziare il progetto di manutenzione delle strade interne ed esterne inserito nel Piano triennale delle opere pubbliche anno 2020.

Di fronte alla gravissima crisi economica generata dalla emergenza del coronavirus, che vede in ginocchio l’intera filiera imprenditoriale, produttiva, dei servizi, l’amministrazione comunale invece di preoccuparsi di reperire necessarie risorse finanziarie da destinare a tale comparto, vista altresì la vacuità e la lentezza dell’azione governativa, pone nella scala delle priorità un ulteriore indebitamento a carico della collettività per un’opera di manutenzione stradale che può ben essere considerata e valutata dalla nuova amministrazione.

Non si comprende la fretta di Maschietto e dei forzisti di azionare il cilindro dell’asfalto a pochissime settimane dal voto, peraltro con un piano di manutenzione redatto con criteri che sfuggono ad una razionale ed efficace esecuzione, considerato che sono previsti interventi di lavorazione di tronchi stradali e di tratti di viabilità già oggetto di interventi l’anno scorso e due anni fa.

Eppoi, nessuna indicazione si rileva dagli atti circa le progressive kilometriche delle lavorazioni di inizio e di fine tratto della viabilità già manutentata (Via Stazione, Via Roma, Circonvallazione, Via S. Antonio, Via Sugarelle, Via Moi.

Occorre evidenziare come in questi anni siano state dilapidate ingenti risorse finanziarie per interventi ripetuti nel breve periodo privi dei necessari criteri mirati ad ottimizzare interventi strutturali, duraturi.

Tant’è che la rete dell’intero patrimonio stradale è in condizioni di notevole dissesto anche in aree nevralgiche della città.

Pertanto, alla luce delle priorità dettate dalla profonda crisi socio-economica in atto e considerata altresì la necessità di definire un progetto adeguato di manutenzione del’intero piano stradale comunale da parte della nuova amministrazione civica, si chiede di sospendere l’iter in atto e l’assunzione del debito di euro 400 mila presso la Cassa Depositi e Prestiti.

Luigi Parisella

(candidato sindaco)

 

Rispondi alla discussione

Seguici

Facebook

Twitter

Google+