martedì 28 Giugno 2022,

Cronaca

Ξ Commenta la notizia

Cori informa

scritto da Redazione
Cori informa

Ambasciatori di pace. Gli Sbandieratori dei Rioni di Cori hanno aperto a Roma la 25^ edizione dell’Harvard World Model United
Si tratta della più importante simulazione internazionale ONU alla quale partecipano quest’anno 3000 studenti universitari delle migliori università di tutto il mondo. Erano presenti il Premier Matteo Renzi e il Governatore del Lazio Nicola Zingaretti
Altro prestigioso appuntamento per gli Sbandieratori dei Rioni di Cori nell’anno del 50° anniversario della loro fondazione. Lunedì 14 Marzo gli Alfieri in costume rinascimentale hanno esibito la nobile arte del maneggiar l’insegna al Palazzo dei Congressi di Roma, dove è stata inaugurata la 25^ edizione dell’Harvard World Model United. Erano presenti numerose autorità, tra cui il Presidente del Consiglio Matteo Renzi, il Rettore della Sapienza Eugenio Gaudio e il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti.
Il WORLDMUN è la più importante simulazione internazionale ONU che si tiene ogni anno in un Paese diverso. Un grande evento didattico, culturale e sociale, unico nel suo genere e di elevatissimo spessore, organizzato da Harvard University in collaborazione con United Network e con il sostegno di Regione Lazio, Metaenergia, Finmeccanica, Siae, Università degli Studi di Roma La Sapienza, Coldiretti. Fino al 18 Marzo vi partecipano 3000 studenti selezionati dalle migliori università di tutto il mondo.
Costoro saranno chiamati a confrontarsi per ridisegnare le future istituzioni globali, in un momento cruciale, caratterizzato da grandi mutamenti negli equilibri mondiali. Verranno simulati i lavori di 20 tra Commissioni delle Nazioni Unite, organizzazioni internazionali ed enti governativi, trattando i più importanti temi dell’attualità: scenari di guerra, crisi economiche, cambiamenti climatici, emergenze sanitarie e molto altro ancora.
Durante le conferenze quotidiane, questi delegati di oltre 110 nazionalità assumeranno il ruolo di Ambasciatori e terranno discorsi pubblici, prepareranno draft resolutions, negozieranno con gli stakeholders e risolveranno conflitti attraverso l’utilizzo delle regole di procedura delle Nazioni Unite. La lingua ufficiale è l’inglese. La settimana sarà densa di incontri speciali, come quello con Papa Francesco, che giovedì 17 Marzo riceverà i giovani in Vaticano.
Poi sfileranno da San Pietro al Colosseo con la propria bandiera, a testimoniare la volontà di essere uniti e collaborare per un futuro di pace. I più meritevoli verranno premiati nella cerimonia conclusiva all’Auditorium della Conciliazione. Gli altri momenti significativi: il Global Village, grande festa di cibo, bevande, musica e tradizioni; il Cabaret, dedicato ai costumi e alle danze di ciascuna delegazione; il Committee Dinner al Mercato di Coldiretti e il party La Grande Bellezza al MAXXI – Museo Nazionale delle Arti del XXI Secolo.


Tirocinio all’Ufficio dei Mediatori delle Nazioni Unite a New York
Consiglio Giovani e Sportello Eurodesk informano
UNOMS, United Nations Ombudsman and Mediation Services, l’istituito dell’Assemblea Generale ONU che si impegna a risolvere eventuali conflitti che posso sorgere nell’ambito delle Nazioni Unite riguardanti questioni lavorative, attraverso la mediazione, la “diplomazia” e altri strumenti informali di risoluzione delle controversie, offre l’opportunità di svolgere un tirocinio di due mesi presso la sua sede a New York.
I destinatari sono studenti iscritti ad un corso di laurea specialistica o all’ultimo anno di un corso di laurea triennale o laureati che debbano effettuare un tirocinio curriculare entro 1 anno dal conseguimento della laurea.
Il tirocinante, in base all’area di interesse, sarà impegnato nelle seguenti attività: supporto ai servizi di mediazione; supporto per l’identificazione delle problematiche; supporto per sensibilizzazione e difesa; supporto per la preparazione dei dati e la redazione di documenti.
I candidati devono avere ottime capacità professionali, di comunicazione, pianificazione e organizzazione, nonché padronanza, scritta e orale, della lingua inglese; rappresenta titolo preferenziale la conoscenza della lingua francese, di altre lingue ed eventuali esperienze lavorative nel settore in questione per partecipare c’è tempo fino al 30 Marzo 2016. Maggiori informazioni su https://careers.un.org/lbw/jobdetail.aspx?id=53576.

Rispondi alla discussione

Facebook