lunedì 15 Luglio 2024,

Dai Comuni

Ξ Commenta la notizia

Cori … informa

scritto da Redazione
Cori … informa

BANDO DI COFINANZIAMENTO PER GIOVANI PROFESSIONISTI DELL’AUDIOVISIVO
Consiglio Giovani e Sportello Eurodesk informano
La Sicilia Filmcommission, parte dell’Assessorato Regionale Turismo, Sport e Spettacolo della Regione Sicilia, ha bandito un concorso per la realizzazione di Web Series girate sul territorio siciliano o che includano aspetti distintivi di cultura, enogastronomia e storia siciliana.
Il bando intende far emergere e sostenere il talento di giovani professionisti dell’audiovisivo: scrittori, sceneggiatori, registi, videomaker attraverso il confronto con forme di narrazione seriale espressamente pensate per il web.
L’importo complessivo del bando è di 100.000 euro, che permetteranno di offrire ai progetti selezionati cofinanziamenti di 15.000 euro, a copertura del 50% del costo industriale dell’opera, più un massimo di 4.500 euro sotto forma di servizi alla realizzazione.
I giovani professionisti devono avere un’età compresa tra i 18 e i 35 anni ed essere costituiti in Associazione culturale oppure in Impresa di produzione. La presentazione della domanda di cofinanziamento potrà avvenire anche ad opera di Associazioni culturali oppure di Imprese di produzione (s.p.a.; s.r.l., cooperative, etc.) i cui rappresentanti legali abbiano più di 35 anni, purché venga garantito il coinvolgimento di giovani professionisti, di età compresa tra i 18 e i 35 anni, nei ruoli cardine della realizzazione del prodotto.
I progetti di web series ammessi al bando dovranno rispettare alcuni requisiti: prevedere una stagione completa (almeno 7 episodi); ogni episodio deve avere durata compresa tra 5 e 15 minuti; i contenuti devono essere inediti e pensati per l’uso esclusivo nel web; i progetti devono essere girati in Sicilia e/o includere nella sceneggiatura tratti culturali, identitari, enogastronomici, paesaggistici, storici, specificamente riconoscibili e che richiamino in modo inequivocabile i tratti del contesto siciliano.
Scadenza: 26 Febbraio 2015. Maggiori informazioni su http://www.gioventu.org/angWeb/attachments/3508/Bando-Web-Series-DDG2033-S7-del-27.11.2014.pdf


EESC 2015 VIDEO CHALLENGE
Consiglio Giovani e Sportello Eurodesk informano
Organizzato dal Comitato Europeo Economico e Sociale (EESC), in partenariato con la Presidenza Lettone del Consiglio dell’Unione Europea, l’edizione 2015 è un concorso misto di musica e video.
La sfida “Europa in armonia” è aperta a registi amatoriali, cori e gruppi di cantanti dai 28 Stati memebri UE. I candidati devono interpretare “l’Inno alla Gioia”, accompagnato da un video clip. Il video potrà essere dedicato a qualsiasi tema europeo.
La scadenza per la presentazione dei video è il 20 Febbraio 2015 e sarà seguita dal voto del pubblico e la selezione da parte di una giuria.
Le tre squadre vincenti riceveranno 3000, 5000 e 8000 euro, durante una cerimonia che si terrà a Bruxelles il 27 Maggio 2015. Per maggiori informazioni: http://www.eesc.europa.eu/video-challenge/2015/


IMU AGRICOLA: IL COMUNE DI CORI SOSPENDE IL PAGAMENTO FINO AL 24 MARZO E IL SINDACO TOMMASO CONTI SCENDE IN PIAZZA PER INCONTRARE I CITTADINI
Domenica 8 Febbraio 2015, alle ore 12:00, a piazza Signina, il Sindaco di Cori Tommaso Conti incontrerà i cittadini per spiegare loro la sempre più complessa questione dell’Imu agricola, un’imposta dagli effetti fortemente sperequati, che colpirà unicamente i proprietari di piccoli appezzamenti di terra, coltivata in prevalenza per l’autoconsumo.
Poiché Cori è stato riclassificato come Comune parzialmente montano, in quanto la sede del Municipio si trova ad un’altitudine compresa tra i 281 e i 600 metri, le esenzioni previste riguardano solamente i coltivatori diretti e gli imprenditori agricoli professionali che non dovranno pagare nulla.
Per gli altri dunque il termine ultimo per il pagamento della tassa scadrà il 10 Febbraio 2015, ma per andare incontro alle esigenze dei contribuenti, stamattina la Giunta ha deliberato la possibilità di sospendere il versamento dell’Imu agricola fino al 24 Marzo 2015, evitando sanzioni ed interessi. È la seconda volta in pochi giorni che l’Amministrazione comunale interviene in questa direzione.
Il 24 Marzo 2015 è la data entro la quale il Governo dovrebbe convertire il decreto legge n. 4 del 24.01.2015, con possibili ed auspicabili emendamenti. In alternativa l’Imu agricola potrebbe essere bloccata dal Tribunale Amministrativo Regionale, ma la pronuncia del Tar del Lazio attesa per il 4 Febbraio 2015, è stata rimandata ancora una volta al 18 Febbraio 2015.
Mercoledì pomeriggio inoltre il Sindaco Tommaso Conti ha avuto un faccia a faccia col sottosegretario del Ministero dell’Economia e delle Finanze Pier Paolo Baretta, al quale ha manifestato la sua contrarietà all’Imu agricola, che nei Comuni come Cori penalizza chi dal suo terreno trae uno scarso reddito o nessuno: pensionati, disoccupati, commercianti, artigiani, lavoratori dipendenti.
L’esito del confronto lascia aperto uno spiraglio ad eventuali correzioni in Parlamento in sede di conversione del decreto legge, sulla base di una certa presa d’atto dello Stato delle tante contraddizioni insite nell’Imu agricola, come evidenziate dalle numerose osservazioni pervenute.

Rispondi alla discussione

Facebook