domenica 14 Luglio 2024,

Dai Comuni

Ξ Commenta la notizia

Cori comunica

scritto da Redazione
Cori comunica

‘IL MAGGIO DEI LIBRI’ E BIBLIOPRIDE ALLA BIBLIOTECA COMUNALE DI CORI
‘FRUSTANDO L’ACQUA NON SI ARRESTA IL FIUME’: IL RISCATTO CON LA CULTURA
ALLA PRESENTAZIONE LE CURATRICI PATRIZIA LANZALACO E FABIANA BIANCHI
‘Il Maggio dei Libri’ arriva nella Biblioteca comunale ‘Elio Filippo Accrocca’ di Cori grazie alla Compagnia dei Lepini che ha aderito con il Sistema Territoriale delle Biblioteche dei Monti Lepini alla campagna nazionale promossa dal Centro per il Libro e la Lettura del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo, sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica e in collaborazione con l’Associazione Italiana Editori. In occasione del BiblioPride – Giornata Nazionale delle Biblioteche – organizzata dall’AIB – Associazione Italiana Biblioteche, sabato 30 Maggio, alle ore 17:30, verrà presentato il primo libro edito dalla Mincione Edizioni ‘Frustando l’acqua non si arresta il fiume’, racconti e poesie scritte da alcune detenute della sezione femminile del carcere di Rebibbia, curato da Patrizia Lanzalaco e Fabiana Bianchi, che saranno presenti all’appuntamento. Un’opera nata dalla convinzione che la speranza e la fiducia sono la via per uscire dalla cultura della criminalità ed entrare in quella della legalità.
Una raccolta di storie diverse tra loro, frutto di un percorso formativo delle studentesse del quinto anno del Liceo Statale Artistico ‘Enzo Rossi’ che hanno partecipato, prima di diplomarsi, al corso di scrittura creativa tenuto dall’insegnante Patrizia Lanzalaco e dall’educatrice Fabiana Bianchi all’interno del penitenziario. La scelta del titolo è molto simbolica. «Frustando l’acqua non si arresta il fiume» è stato preso in prestito da una frase scritta su uno dei tanti post-it lasciati all’interno della biblioteca di Rebibbia. L’acqua sono le detenute che subiscono la frustrazione della pena, mentre il fiume sono le loro idee, le sensazioni e le emozioni che, nonostante la condizione che vivono, continuano a scorrere ininterrottamente.
Un testo che ha anche un suo valore letterario, pur non essendoci una vera costruzione letteraria. Proprio questa assenza esalta l’autenticità del contenuto, utile sia a chi scrive, italiane e straniere che così hanno potuto esprimersi e tirare fuori ciò che avevano dentro; sia a chi legge, che in questo modo può capire meglio ciò che accade dentro le mura di una prigione, come il dramma di una mamma costretta a separarsi dal figlio al compimento dei tre anni. La seconda parte del volume contiene un catalogo, a cura di Lucia Lo Buono,  con opere pittoriche e compositive create dalle detenute durante l’anno scolastico 2013-2014. La Mincione Edizioni è una neonata casa editrice la cui fondatrice, Mariangela, crede ancora fermamente nell’utilità del libro. 
Scopo dell’iniziativa ‘Il Maggio dei Libri’, nata nel 2011, è favorire l’abitudine alla lettura, sottolineandone il valore sociale come elemento chiave della crescita personale, culturale e civile. Diffondere l’idea del libro come amico, partner, compagno di vita e portarlo tra la gente, distribuirlo, farlo conoscere, connotandolo di un forte valore sociale ed affettivo. Il libro esce sul territorio per intercettare anche persone che di solito non leggono. Leggere fa crescere. È questo lo spirito della manifestazione accolta dall’Amministrazione comunale e dall’Associazione culturale ‘Arcadia’, la cui denominazione pone l’accento su un mese che nella tradizione popolare italiana è legato alle feste per il risveglio della natura e richiama l’idea di crescita e maturazione, ma anche di allegria e di piacere: tutti concetti che il ‘Il Maggio dei Libri’ vuole veicolare come collegati alla lettura. Se nel mese di Maggio la natura si risveglia, lo stesso capita alla voglia di leggere.


IL CIRCO DELLA FARFALLA ONLUS. INAUGURATA LA CASA FAMIGLIA PER L’ACCOGLIENZA DI MINORI NON ACCOMPAGNATI
È stata inaugurata ufficialmente sabato scorso la Casa Famiglia “Il Circo della Farfalla Onlus”, casa di accoglienza per minori non accompagnati. La cerimonia di apertura con il simbolico taglio della torta si è svolta nella suggestiva cornice del chiostro del Convento di San Francesco, che la ospita, alla presenza del Sindaco di Cori Tommaso Conti, il suo vice Ennio Afilani e l’Ass.re alle Politiche Sociali Chiara Cochi.
Il Presidente dell’Associazione “Il Circo della Farfalla Onlus”, Andrea Mercurio, insieme ad una delegazione della Provincia Romana dei Frati Minori del Lazio, hanno presentato il progetto rivolto ad adolescenti e finalizzato all’accompagnamento di ogni singolo ragazzo nella crescita e promozione dello sviluppo umano, verso un inserimento sociale e lavorativo, fino ad arrivare ad un protagonismo individuale.
Attraverso il lavoro di un’equipe educativa, i minori già accolti nella struttura, provenienti da Paesi diversi, hanno cominciato una serie di attività, prima fra tutte lo studio della lingua italiana, per consentirgli una veloce integrazione sul territorio e l’accesso al percorso scolastico, ed anche corsi base di pizza napoletana e diorama, nonché la musicoterapia di gruppo modello Benenzon.
Circa 250 persone hanno partecipato all’evento tra invitati e abitanti della città che si sono affacciati al chiostro del convento desiderosi di conoscere questa nuova realtà. Accolti dall’associazione al gran completo e dai ragazzi della Casa Famiglia, i presenti hanno trascorso un pomeriggio all’insegna del divertimento, con un ricco buffet di specialità “fatte in casa”.
Tra una cosa e l’altra hanno potuto ammirare alcuni lavori realizzati dai ragazzi della Casa Famiglia, nell’ambito delle attività che stanno seguendo. La musica live del trio “Unplugged” è stata intervallata dagli sketches teatrali di Tito Vittori e del Condominio dell’Arte di Cori e Giulianello, che oltre ad allietare hanno coinvolto attivamente il pubblico.
I ragazzi della Casa Famiglia, insieme ai tanti giovani venuti a conoscerli, hanno trascorso piacevoli momenti di animazione grazie ad un gruppo di volontari che ha organizzato alcuni giochi per loro. Gran finale con foto di rito e consegna di una maglietta personalizzata ai ragazzi della Casa Famiglia, segno del loro ingresso nella loro nuova casa.


PROGETTO GIOVANI DEL FESTIVAL COLLISIONI 2015
Consiglio Giovani e Sportello Eurodesk informano
L’edizione 2015 del “Festival Collisioni” si svolgerà dal 17 al 21 luglio a Barolo. Il magnifico paesaggio delle Langhe piemontesi, patrimonio UNESCO, sarà nuovamente il palcoscenico naturale pronto ad ospitare nelle sue piazze incontri, lezioni, dibattiti con premi Nobel, scrittori, giornalisti, attori, star della musica in un’atmosfera magica, dove la cultura del vino e dell’alta gastronomia diventano elemento essenziale che accompagna la grande musica e i nomi più importanti della letteratura internazionale.
In questo contesto sei anni fa è nato il Progetto Giovani creato per coinvolgere in maniera attiva le nuove generazioni che da sempre sono il punto cardine del Festival. Ospitando gratuitamente (vitto e alloggio) i giovani che ne fanno richiesta, Collisioni in cambio chiede a loro la creatività. Sui palchi di Barolo, nei gruppi video e foto, nei palchi di narrazione o come volontari del festival.
L’obiettivo principale è quello di coinvolgere tutti i ragazzi selezionati in un progetto comune. Nei due mesi precedenti i giovani condividono un percorso di lavoro che li vede coinvolti nella realizzazione di un progetto per Collisioni da sviluppare nei giorni del Festival. Attraverso la musica, la fotografia, il disegno, la scrittura, i video si vorrebbe fosse rappresentata l’anima del Festival a partire dal tema che per il 2015 è “Messaggi in bottiglia”. Compito dei ragazzi selezionati è anche quello di prepararsi per i dibattiti con gli artisti ospiti del festival che hanno condiviso con noi il progetto e saranno qui per rispondere alle loro domande. Ciò implica da parte loro la lettura delle opere degli scrittori e lo studio degli artisti e dei musicisti che interverranno a parlare sui palchi di Collisioni, per poi elaborare delle domande da rivolgere agli ospiti inseriti nel programma del Progetto Giovani.
Possono partecipare giovani dai 18 ai 30 anni provenienti da tutte le regioni d’Italia, suddivisi nelle seguenti aree artistiche di competenza: MUSICA, GIORNALISMO e STORYTELLING, FOTOGRAFIA, VIDEOMAKING. Per candidarsi è necessario scrivere all’indirizzo: progetto_giovani@collisioni.it Scadenza: 8 Giugno 2015. Info su http://www.collisioni.it/it/progetto-giovani


CENTESIMO ANNIVERSARIO DELL’ENTRATA DELL’ITALIA NELLA PRIMA GUERRA MONDIALE
CANTINE APERTE A CORI
SABATO 30 E DOMENICA 31 MAGGIO, MARCO CARPINETI E PIETRA PINTA ACCOGLIERANNO GLI ENONAUTI
«Cantine Aperte» anche a Cori. È iniziato il countdown per l’edizione n. 23 di uno degli eventi enoturistici più importanti d’Italia. Sabato 30 (ore 15-20) e domenica 31 (ore 10-20) Maggio gli enoappassionati potranno vivere un’esperienza diversa dal solito, assaggiare vini di qualità, ai vertici dell’enologia mondiale, acquistarli direttamente in azienda, entrando nelle cantine per scoprire da vicino i segreti della vinificazione e dell’affinamento.
All’appuntamento più amato del Movimento Turismo del Vino parteciperanno anche le due cantine coresi socie dell’associazione nazionale che ogni anno organizza, l’ultimo fine settimana di Maggio, questa iniziativa che dal 1993 sta riscuotendo un successo crescente, grazie anche ad una maggiore consapevolezza dei produttori che hanno sviluppato le loro potenzialità di accoglienza.
La manifestazione è diventata nel tempo una filosofia, uno stile di viaggio nelle aree del vino italiane e quest’anno sarà abbinata al contest ‘Bevi cosa Vedi’, che coinvolgerà le community di Instagramers premiando gli scatti su Instragram che meglio racconteranno l’abbinamento vino-territorio (www.bevicosavedi.it).
L’Azienda Agricola «Marco Carpineti», tra i leader della produzione biologica, e la Tenuta «Pietra Pinta» della famiglia Ferretti, anch’essa affermata realtà vitivinicola, apriranno le porte agli enonauti desiderosi di conoscere direttamente i nettari prodotti in una delle tappe fondamentali della «Strada del Vino della Provincia di Latina».
Un’importante vetrina promozionale per tutta l’enogastronomia locale, con degustazioni di vini accompagnati da prodotti tipici, tra visite guidate all’interno di moderne strutture all’avanguardia, dove si svolge per intero il processo produttivo, ed entro i riconvertiti vigneti immersi nei terreni di origine vulcanica, tra i filari di vitigni autoctoni da tempo adeguatamente valorizzati.


MITO E REALTÀ DELLA GRANDE GUERRA NELLA MEMORIA DEL TERRITORIO DELLA
PROVINCIA DI LATINA
INAUGURATA LA MOSTRA STORICO-DOCUMENTARIA ITINERANTE 24 Maggio 1915 – 24 Maggio 2015. Anche il Comune di Cori ha ricordato i cento anni dall’entrata dell’Italia nella Prima Guerra Mondiale al fianco della Triplice Intesa. Lo ha fatto alla vigilia dell’anniversario presso il Museo della Città e del Territorio, dove è stata inaugurata la Mostra storico-documentaria “Mito e realtà della Grande guerra nella memoria del territorio della Provincia di Latina”.
Un’iniziativa di grande valore culturale, a cura di Clemente Ciammaruconi, Pier Luigi De Rossi e Giovanni Pesiri, inserita nel programma ufficiale per le Commemorazioni del Centenario della Prima guerra mondiale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, a conclusione di un progetto intercomunale promosso dalla Regione Lazio e coordinato dall’Archivio storico e dal Comune di Cori – Cultura e Pubblica Istruzione.
La mostra verrà ora ospitata negli altri Comuni coinvolti Cisterna, Fondi, Gaeta, Sezze, Terracina. Quaranta pannelli che evidenziano il carattere epocale della Grande Guerra, con gli inevitabili riflessi anche nell’attuale provincia di Latina, e permettono di analizzare il conflitto su tre piani differenti, dal quadro generale nazionale, a scendere verso il territorio pontino, fino alle ripercussioni sulle singole realtà locali prese in considerazione.
In quest’ultimo capitolo si possono sfogliare alcune pagine legate alla storia e alla memoria di Cori e Giulianello. La mobilitazione civile, con tutti i suoi sacrifici. Alcuni volti noti e meno noti: Valentino Marafini, Don Silvestro Radichi, Vincenzo Carosi, Emilio Giusti. L’erezione dei Monumenti ai Caduti. La lettura è agevolata dal ricco catalogo a colori pubblicato a corredo del percorso espositivo e presentato pochi giorni fa al “XXVIII Salone del Libro” di Torino.
Un lavoro che consente di accrescere la conoscenza specifica degli eventi di cui furono protagonisti per lo più giovani soldati provenienti dalle nostre zone. Promuovere uno sviluppo della coscienza identitaria nelle nuove generazioni, indirizzando l’attenzione verso uomini e donne che, sia nelle trincee quanto sul ‘fronte interno’, lottarono, soffrirono e spesso persero la vita.
Il gruppo di lavoro ha coinvolto, oltre ai tre curatori, Emilia Cento, Elisabetta Di Rocco, Venceslao Grossi, Rosario Malizia, Giancarlo Onorati, Giovanni Raponi, Maurizio Tonali. La ricerca è stata condotta negli Archivi comunali dei Comuni interessati; presso l’Archivio centrale dello Stato, negli Archivi di Stato di Roma, Latina e Caserta, nell’Istituto per la storia del Risorgimento italiano di Roma, nonché in vari archivi e collezioni di privati.


PROGRAMMA DI RESIDENZE PACT ZOLLVEREIN 2016
Consiglio Giovani e Sportello Eurodesk informano
Da Gennaio a Luglio 2016 PACT Zollverein offre un programma di residenza per lo sviluppo e la realizzazione di progetti e produzioni.
Il programma è aperto ad artisti professionisti sia dalla Germania che dall’estero, nel settore della danza, lo spettacolo, la media art e la sound art.
Assegnate due volte all’anno da una giuria, le residenze offrono agli artisti spazi e alloggio.
I residenti riceveranno inoltre sostegno tecnico e consulenza sugli aspetti della comunicazione e le pubbliche relazioni, nonché sulla parte drammaturgica.
Per partecipare c’è tempo fino all’8 Giugno 2015. Maggiori informazioni su http://www.pact-zollverein.de/en/artists-centre


UNA RAGAZZA PER IL CINEMA: IL TEAM ANTENORE DI GIULIANELLO CONQUISTA ALTRI DUE POSTI PER LA FINALE REGIONALE
PROGETTO SPAZIO AFFIDO. LE DUE CLASSI MEDIE DI CORI E GIULIANELLO ESPONGONO I LORO LAVORI IN VISTA DELLA PREMIAZIONE FINALE DEL CONCORSO DISTRETTUALE ‘PREMIARE UN LOGO TESTIMONIAL DELL’AFFIDO FAMILIARE’
APPUNTAMENTO MARTEDÌ 26 MAGGIO, ALLE ORE 10, PRESSO LA SCUOLA ‘A. MASSARI’
Martedì 26 Maggio, dalle ore 10 alle ore 12, presso la scuola secondaria di primo grado di Cori ‘Ambrogio Massari’ verrà aperta al pubblico la mostra dei lavori realizzati dagli alunni delle classi medie III F di Giulianello e III A di Cori, nell’ambito del Progetto «Spazio Affido: promuovere, diffondere e realizzare la cultura dell’affido familiare affinché il bambino in difficoltà possa trovare lo spazio e il tempo giusto per crescere».
L’iniziativa, organizzata dall’Amministrazione comunale – Politiche Sociali e Pubblica Istruzione – e dall’Istituto Comprensivo Statale ‘Cesare Chiominto’, chiude la parte scolastica del progetto dedicato all’affido familiare, finanziato Regione Lazio; promosso dal Distretto Socio Sanitario LT/1 e dai Servizi Sociali dei Comuni di Aprilia, Cisterna, Cori e Rocca Massima; realizzato con la Asl Latina 1 e gestito dalle cooperative sociali Astrolabio e Cotrad.
Le due classi hanno aderito al progetto partecipando al concorso distrettuale “Premiare un logo testimonial dell’affido familiare”. Nella cerimonia finale di Giugno tutti i partecipanti avranno un bracciale USB e il diploma di partecipazione; ciascuna scuola riceverà una targa personalizzata quale ringraziamento della sensibilità e collaborazione dimostrata; all’istituto vincitore verrà consegnata una telecamera.
«Spazio Affido», attivo dal 1° Settembre 2014, vuole offrire una risposta concreta alla necessità di protezione dei minori e delle loro famiglie in difficoltà, attraverso affidamento familiare temporaneo e la creazione di una rete di famiglie disponibili ad accogliere i bambini che ne hanno bisogno.
Queste finalità vengono perseguite con eventi informativi di sensibilizzazione, tra cui l’inserimento del tema dell’affido familiare nella didattica scolastica; interventi formativi in favore delle famiglie interessate e degli operatori dei Servizi Sociali e del terzo settore; tutta una serie di azioni di supporto e sostegno rivolte alle famiglie affidatarie.


UN ALTRO FINALISTA REGIONALE PER ‘IL BELLO DI ROMA’
Nella suggestiva location della Tenuta Due Pini di Campoleone, si è svolta l’ottava tappa provinciale del Concorso Nazionale “Una Ragazza per il Cinema” e la quinta del Concorso Regionale “Il Bello di Roma”. Oltre una trentina tra Miss e Mister hanno sfilato in passerella, preceduti da un entusiasmante gruppo di Baby Cinema. Casual, elegante e in costume da bagno le tre uscite per votare le Miss e i Mister. L’evento è stato aperto da una stupenda coreografia preparata ed insegnata alle ragazze e ai ragazzi dalla nuova maestra di portamento e coreografa Melanie Varricchio.
Il trainer del Team di Giulianello, Antenore, ha presentato giovedì 21 Maggio la serata da lui organizzata alla perfezione insieme al suo staff, Roberta, Valentina e Virgilio, con i collaboratori esterni Antonio, Enzo, Umberto e il maestro Riccardo. Le acconciature delle Miss sono state curate da “Parrucchieri Mastrangeli” di Daniela e Teseo. In giuria il coreografo e regista Raoul Morandi, il ventriloquo ed attore Simone Fanelli, i cosplayers Viviana Vignali e Marcello Monti, l’agente di moda Marco Ciriaci con Maschia, la sceneggiatrice e scrittrice Sara Colonnelli, il produttore cinematografico Toni Paganelli.
Hanno avuto un bel da fare di fronte alle bellissime ragazze Young, Miss e Over 25, oltre che ai bei Mister in gara. Tutte le Baby Miss e i Baby Mister sono stati premiati con una bandana del Team Antenore con la scritta “Baby Cinema”. La fascia di Mister Portame-ndo’ è andata a Manuel Lo Vecchio, mentre per le Miss c’è stato un ex aequo tra Giulia Ruggeri e Amy Mbaye. La migliore Ragazza Young è stata Lavinia Pontecorvi, Verginiya Dobreva la Over 25. Mister Portamento Federico Battisti e Mister Tenuta Due Pini Manuel Spanò.
Per le Miss, la fascia tenuta Due Pini è andata ad Elisa Pepè Sciarria, quella di Miss in Gambissima ad Annalisa Morini. Ad Irene Coletta la fascia di Ragazza Portamento, ad Irene Capuano quella di Ragazza Sorriso. La fascia ‘Il Bello di Roma’ è andata a Costantino Spada, le fasce di ‘Una Ragazza per il Cinema’ a Serena Morini e Sofia Loreti.
Salgono a diciassette le Miss del team Antenore che hanno conquistato la finale regionale di “Una Ragazza per il Cinema” in programma ad Agosto e dalla quale usciranno le partecipanti laziali alla finalissima nazionale che si disputerà in Sicilia a Settembre. Cinque invece i Mister sicuri di giocarsi la finale regionale con la quale si potrà accedere al Concorso Nazionale ‘Il Bello d’Italia’.
Le finaliste e i finalisti regionali. MISS. Annalisa Morini, Daniela Vrabie, Romina Bernoni, Irene Capuano, Elisa Pepè Sciarria, Irene Coletta, Giulia Ruggeri, Gaia Evangelisti, Perla Orsolini, Monica Dantis, Jessica Lollobrigidi, Elena Maria Olteanu, Gaja Iannucci, Beatrice Fiorentini, Amy Mbaye, Serena Morini, Sofia Loreti. MISTER. Cristian Fiorini, Federico Battisti, Orlando Proietti, Manuel Spanò, Costantino Spada.

TIROCINI ALLA FERRARI PER STUDENTI E NEOLAUREATI
Consiglio Giovani e Sportello Eurodesk informano
La scuderia Ferrari ha aperto le iscrizioni per due diversi programmi di stage – Interships Ferrari GT R&D team e Interships Ferrari F1 team – per studenti e neolaureati.
Le due possibilità di internship si rivolgono a brillanti studenti e neolaureati in ingegneria meccanica, automobilistica, industriale o dei materiali. Ai candidati viene richiesta passione e interesse per il settore dell’automobile e delle corse, precedente esperienza in simili ambienti lavorativi o in programmi di studio e ricerca ingegneristica promossi dall’Università. E’ richiesta l’ottima padronanza della lingua inglese, grandi capacità di comunicatività e predisposizione al problem solving e al lavoro in team.
La durata degli stage è di 6 mesi con sede a Maranello. Gli studenti universitari che decideranno di partecipare ai programmi avranno l’opportunità di scrivere la loro tesi di laurea in collaborazione con la scuderia Ferrari. Le iscrizioni ai programmi di tirocinio sono aperte fino a Settembre. Maggiori informazioni su http://jobs.ferrari.com/cezannecv/RecruitmentWeb/BtInizio.asp?FUNID=350000001&LANGID=1033&DINAMICIMAGES=STD


STAGE PER 30 NEOLAUREATI CON IL PROGETTO “THE AXADEMY”
Consiglio Giovani e Sportello Eurodesk informano
Il Gruppo AXA Italia ha lanciato il programma AXAdemy offrendo a 30 giovani neolaureati provenienti dai principali atenei italiani un percorso di stage nelle sedi AXA Italia di Milano e Roma.
La particolarità del progetto riguarda le modalità di selezione: i giovani affronteranno un percorso di “social recruiting” sulle pagine Linkedin, Facebook e Monster. Da lì verranno reindirizzati su una piattaforma web dedicata al programma, dove dovranno rispondere ad alcune domande riguardo al proprio percorso formativo, caricare il CV aggiornato, risolvere un quiz di logica e inviare una video-candidatura.
I 30 migliori candidati saranno chiamati a prendere parte ai “digital assessments”. Alla fine del periodo di stage, i 30 stagisti avranno l’opportunità di presentare il proprio progetto strategico al Management, sottoponendosi ad una video intervista finale che darà vita ad un video-racconto sul percorso vissuto all’interno del programma.
Axademy è parte di Alliance 4 Youth, l’iniziativa lanciata da Nestlé per far fronte alla crisi occupazionale in Europa, impegnandosi a creare nel continente oltre 100.000 opportunità per i giovani nei prossimi anni, di cui oltre 5.000 in Italia. Maggiori informazioni su https://theaxademy.axa.it/access/video


TROFEO MIGNON E TROFEO GPT 1° LIVELLO FEMMINILE
ALTRI PODI PER L’ASD GYMNASTICA JULIA IN VISTA DELLA FINALISSIMA NAZIONALE E DEL SAGGIO DI FINE ANNO SPORTIVO
Dopo aver centrato la Finale Nazionale del Torneo Gpt 2015 in programma a Pesaro il prossimo mese di Giugno, l’ASD Gymnastica Julia di Giulianello è uscita a testa alta anche dalla seconda prova del Trofeo Mignon che si è svolta nei giorni scorsi all’Infernetto di Roma, dove la Julia si è presentata con una squadra di giovanissimi e promettenti ginnaste e ginnasti.
Marta Coluzzi e Alyssa Di Cocco, sette anni entrambe, hanno affrontato con grande personalità la loro prima competizione ufficiale, portando a casa, rispettivamente, una fascia di bronzo ed una fascia d’argento sui vari attrezzi e nella classifica generale. Per la categoria maschile invece, il coetaneo Matteo Tora si è aggiudicato la fascia d’oro.
L’azzurro-turchese dell’ASD Gymnastica Julia ha colorato anche il podio femminile della seconda prova regionale del Torneo GPT di 1° livello, con Valentina Affinati che ha conquistato un terzo posto nella classifica assoluta su tutti gli attrezzi. A Civitavecchia erano presenti Martina Toselli, Elisa Tora, Alessia Trelle, Luna Cioeta e Giulia Caratelli che hanno svolto comunque una buona gara.
Dopo l’ennesima soddisfazione dell’anno, il team giulianese di ginnastica artistica ha già ripreso gli allenamenti nella palestra della scuola elementare ‘Don Silvestri Radicchi’ per preparare al meglio l’ambito appuntamento pesarese della finalissima italiana, ma anche per ultimare i preparativi del saggio di fine anno sportivo 2015 in previsione tra qualche settimana.


MASSIMO CONTRIBUTO PREVISTO PER ENTRAMBI GLI EVENTI CORESI. CAROSELLO STORICO E LATIUM FESTIVAL AI VERTICI DELLE MANIFESTAZIONI DI RICHIAMO TURISTICO DEL LAZIO
CORI UNICO PAESE LAZIALE AD OTTENERE DUE FINANZIAMENTI REGIONALI IN FASCIA A
Il Carosello Storico dei Rioni di Cori e il Latium World Folkloric Festival – CIOFF di nuovo ai vertici delle manifestazioni di richiamo turistico del Lazio e perciò finanziate dalla Regione. Anche per il 2015, i due pilastri dell’Estate Corese hanno ricevuto il massimo contributo previsto di 25mila euro ciascuno. Una conferma, che si ripete ormai da tempo, seppur con stanziamenti differenti, resa ancor più prestigiosa dalla novità che stavolta Cori è l’unico paese laziale con più di un evento ammesso al finanziamento regionale di fascia A, su un totale di quasi cinquecento iniziative che si svolgono annualmente in tutto il Lazio.
La graduatoria, approvata dal Consiglio Regionale, è stata pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio. Il Comune aveva fatto richiesta del patrocinio oneroso rispondendo entro 31 Ottobre 2014 al bando pubblicato dall’Agenzia Regionale per il Turismo ai sensi dell’art. 31 della L.R. 26/2007 – “Promozione regionale ai fini turistici delle manifestazioni tradizionali”. Il Carosello Storico e il Latium Festival hanno scalato la classifica relativa alla propria categoria – Festival Internazionale del Folklore/Rievocazione Storica – ottenendo una valutazione finale pari a 82 punti il primo e 84 punti il secondo. Rientrando nel range 80-100 punti, entrambi sono stati inseriti nella fascia economica A.
La Commissione ha apprezzato il Carosello Storico e il Latium Festival, oltre che per l’indiscusso spessore qualitativo, per il loro forte radicamento sul territorio, con conseguente riconoscimento della valenza internazionale e della capacità di ambedue di generare attrazione turistica e positive ricadute economiche e sociali, non solo locali. Sono stati poi premiati gli elevati livelli di visibilità e diffusione mediatica raggiunti, coerentemente con le linee di promozione turistica e d’immagine della Regione Lazio; l’attinenza con le tematiche affrontate da Expo 2015 e l’impegno a valorizzare prodotti agroalimentari e vinicoli tipici laziali.
Grande la soddisfazione dell’Amministrazione Comunale, dell’Ente Carosello, della Pro Loco Cori e dell’Associazione Culturale “Festival della Collina”, che attribuiscono l’ottimo risultato consolidato al clima di tranquillità e professionalità che aleggia da alcuni anni sull’organizzazione, affidata a persone costruttive che possono collaborare con centinaia di giovani volontari di buona volontà. Il Carosello Storico dei Rioni Cori inizierà il 21 Giugno con il Giuramento dei Priori, seguito dal Palio Madonna del Soccorso (28 Giugno), e si concluderà il 25 Luglio con il Palio S.Oliva. Il Latium Festival invece alzerà il sipario dal 25 Luglio (proprio con la breve sfilata dei gruppi prima dell’arrivo dei figuranti del Carosello Storico nello stadio di Stoza) al 7 Agosto, alla presenza di almeno otto gruppi folklorici internazionali di altissima qualità artistica da tutto il mondo.

Rispondi alla discussione

Ultime notizie

Facebook