giovedì 25 Aprile 2024,

Dai Comuni

Ξ Commenta la notizia

Continuare a leggere nell’età di mezzo: preadolescenti in biblioteca

scritto da Redazione
Continuare a leggere nell’età di mezzo: preadolescenti in biblioteca

Lunedì 8 aprile 2024 alle ore 10.30 nella sede centrale della Regione Lazio, presso la Sala Tirreno, si svolgerà la giornata conclusiva del progetto Continuare a leggere nell’età di mezzo: preadolescenti in biblioteca. La promozione della lettura nelle biblioteche del Lazio”, finalizzato alla promozione del libro e della lettura per ragazzi dagli 11 ai 14 anni.

La giornata conclusiva del progetto vedrà la partecipazione dell’Assessore regionale Cultura, Pari Opportunità, Politiche giovanili e della Famiglia, Servizio civile Simona Renata Baldassarre, del Direttore della Direzione regionale Cultura, Politiche Giovanili e della Famiglia, Pari Opportunità, Servizio Civile Luca Fegatelli, degli insegnanti e di tutti gli studenti che hanno partecipato al progetto.

Verranno presentati i podcast realizzati dagli studenti con il seguente tema comune:
“Se i personaggi dei libri potessero dire la loro sul mondo in cui viviamo, cosa direbbero? L’unico modo per scoprirlo è chiederglielo. Studenti delle scuole medie intervistano, con l’aiuto dell’Intelligenza Artificiale, i protagonisti dei libri che hanno letto e amato, per confrontarsi con loro in dialoghi (altrimenti) impossibili”.

La giornata si concluderà con una visita guidata alle ore 16:00 presso la Biblioteca Nazionale Centrale di Roma.

Al progetto hanno aderito gli istituti scolastici della provincia di Frosinone dei comuni di Broccostella, Campoli Appennino, Alvito, San Donato Val di Comino, Atina. Nel corso dell’anno sono stati realizzati corsi sulla promozione della lettura per ragazzi destinati ai bibliotecari, insegnanti e operatori culturali del territorio del frusinate su temi specifici relativi alle risorse e ai servizi bibliotecari per la fascia d’età 11-14 e un Laboratorio di Podcast destinato ai ragazzi della medesima fascia d’età.

Il progetto è stato finanziato dalla Regione Lazio e realizzato in collaborazione con l’Associazione Italiana Biblioteche – Sezione Lazio.

I commenti non sono chiusi.

Facebook